Fiorentina
Sampdoria
18:30
 
Atalanta
0
Venezia
0
1. tempo
(0-0)
Zugo Academy
GCK Lions
19:00
 
a-chiasso-la-politica-deve-occuparsi-anche-dei-giovani
I giovani non devono essere spettatori ma formulare proposte per migliorare il contesto in cui vivono (archivio Ti-Press)
ULTIME NOTIZIE Cantone
Bellinzonese
5 min

San Nicolao a San Bernardino

Per l’occasione la pista di pattinaggio del Centro sportivo sarà aperta al pubblico
Bellinzonese
27 min

Mercatino di Natale annullato a Sementina

Doveva tenersi giovedì 2 dicembre ma è stato annullato a causa della situazione di recrudescenza pandemica
Ticino
36 min

Molestie al Dss, l’audit passerà dal voto in Gran Consiglio

La Sottocommissione della gestione suggerisce di conferire ‘il potere di imporre alle persone interpellate di collaborare’: serve un decreto legislativo
Locarnese
1 ora

Aurigeno, Brunoni e Mancini: scrittori a colloquio

Il Comune di Maggia ripropone gli incontri con gli scrittori locali che presenteranno le loro produzioni recenti
Luganese
1 ora

Preventivo 2022 a Lugano, la Gestione chiede il rinvio

Partita la richiesta agli Enti locali per prorogare l’esame del messaggio che verrà così votato l’anno prossimo, con alcune spese già effettuate
Mendrisiotto
1 ora

Corsa al Ccl in vista dell’introduzione del salario minimo

A poche ore dall’applicazione della legge un altro drappello di ditte ha seguito TiSin. Contratti firmati in zona Cesarini. I sindacati: ‘Inaccettabile’
Locarnese
1 ora

Locarno, un invito a illuminare la Città Vecchia

La Pro sollecita abitanti e commercianti. Obiettivo: creare un’atmosfera particolare in vista delle feste natalizie
Locarnese
1 ora

Losone, pomeriggio con tombola al Grotto Broggini

L’organizzazione è del gruppo mamme del comune, dopo il bingo ci sarà un momento conviviale con merenda
Locarnese
1 ora

Riazzino, mercatino natalizio e San Nicolao per i bimbi

Domani, mercoledì 1° dicembre, la festa dedicata al santo. Aperte le iscrizioni per il mercato nei sabati 11 e 18 dicembre
Locarnese
1 ora

Calicantus in concerto a Locarno

Nella chiesa di Sant’Eugenio verrà eseguito anche il brano ‘Somebody to love’ (l’anteprima è su YouTube)
Bellinzonese
1 ora

Nuove Officine Ffs, scocca l’ora del Piano industriale

L’atteso documento sarà presentato il 7 dicembre: indicherà l’aggiornamento dell’investimento, il numero di dipendenti, le mansioni e i convogli trattati
Ticino
2 ore

Materiali inerti, i siti di Sigirino e Monteggio da potenziare

Il Consiglio di Stato ha posto in consultazione le proposte di modifica di alcune schede del Piano direttore cantonale
Bellinzonese
2 ore

Chiusura invernale strada Valle Malvaglia e Valle Pontirone

A partire da oggi e per il periodo invernale
Grigioni
2 ore

56 panchine gialle per chiederci come stiamo

In collaborazione con 31 Comuni, è un’iniziativa dell’Ufficio dell’igiene pubblica dei Grigioni nel quadro di un progetto sulla salute mentale
Locarnese
2 ore

Mozione Mps: ‘Parificare i contratti per il Monte Verità’

La richiesta al governo per i dipendenti della Fondazione, presieduta dal direttore del Decs
Mendrisiotto
 
14.03.2021 - 20:200

A Chiasso ‘la politica deve occuparsi anche dei giovani’

In questa legislatura la Commissione Giovani non si è quasi mai riunita. Interrogazione interpartitica (firmata da giovani) al Municipio

È una realtà dal 2005. Ma negli ultimi anni, e in particolare in quest'ultima legislatura, il coinvolgimento della Commissione Giovani di Chiasso è diminuito sempre di più. L'ultima riunione è stata convocata un anno fa, senza però raggiungere il necessario quorum. A rilanciare il tema è un'interrogazione interpartitica presentata al Municipio di Chiasso dai consiglieri comunali Christian Bruccoleri, Laura Stoppa (Plr), Amedeo Mapelli (Ppd), Denise Maranesi, Yuri Bedulli e Antonia Boschetti (Us-I Verdi). “Siamo convinti che la Commissione Giovani sia uno strumento utile per promuovere le politiche giovanili, le quali – spiegano i consiglieri comunali – sono uno strumento importante di partecipazione sociale e cittadinanza attiva, affinché i giovani crescano e possano contribuire alla costruzione di una società democratica”. All'interno della nostra società “i giovani non dovrebbero essere meri spettatori, ma attori capaci di formulare delle proposte di miglioramento relative al contesto in cui vivono”. Al Municipio viene chiesto se ha pensato di rilanciare le attività della Commissione attraverso nuove idee e obiettivi; se è disposto a organizzare una tavola rotonda con esperti di politiche giovanili del Cantone; se crede che una commissione speciale per le politiche sociali sia in grado di percepire le esigenze della politica giovanile e, infine, quali sono idee e obiettivi del Municipio in merito alle politiche giovanili e alle necessità dei giovani.

‘Un ruolo più attivo e propositivo’

La citata riunione è stata convocata dal Municipio dopo un'interrogazione presentata da Christian Bruccoleri nel 2019. Nella risposta all'atto, l'esecutivo ha spiegato di riservarsi l'eventualità di ripensare al futuro mantenimento della Commissione, ritenendo più adeguata, per una realtà come quella di Chiasso, la possibilità di dotarsi di una Commissione speciale per le politiche sociali. Un'ipotesi che non piace allo stesso Bruccoleri. «La Commissione giovani è di carattere consultivo – premette il consigliere comunale del Plr –. Per il suo futuro mi piacerebbe che abbia un ruolo più attivo e propositivo». Complice il particolare periodo storico che stiamo vivendo da ormai un anno, «la politica si deve occupare anche dei giovani perché il disagio giovanile cresce». Cosa si aspetta, quindi, dal Municipio? «A corto termine mi piacerebbe che l'autorità comunale si preoccupi di questa problematica attuale, coinvolgendo la commissione composta proprio da giovani che possono dare la propria opinione, basata sull'esperienza di vita durante la pandemia e l'eventuale disagio che quest'ultima ha causato il loro». Guardando al futuro, invece, la speranza di Christian Bruccoleri è che «la commissione non vada persa e dimenticata. Non mi piace – spiega – che l'idea della politica giovanile venga aggregata alle problematiche sociali. Credo che il rischio stia nel fatto che, se già ora con una commissione dedicata, di politica giovanile a Chiasso non se ne parla più, senza questa possibilità il tema verrà ancora più facilmente trascurato, accantonato e dimenticato». Così come suggerito da una domanda dell'interrogazione appena depositata, «per uscire da questa impasse dopo le elezioni si potrebbero rinnovare i commissari e, con il supporto del Municipio, invitare esperti di politica giovanile del Cantone (come per esempio Marco Galli) e insieme a loro ricostruire questa Commissione secondo uno scopo chiaro e realizzabile».

Cosa non ha funzionato

Cosa sia cambiato dal 2005 in avanti è difficile da capire. Come indicato dal Municipio nel 2019, la Commissione “nella sua veste di organo consultivo, è stata a più riprese sollecitata e coinvolta nelle fasi d'ideazione e progettazione” del Progetto Macondo, dello Sportello lavoro giovani e del Servizio operatori di prossimità regionale. «Nella sua risposta il Municipio riconobbe l'errore di non avere coinvolto la commissione, nemmeno per una seduta costitutiva con i nuovi membri – ricorda Christian Bruccoleri –. I motivi indicati erano che i progetti di questa legislatura erano piuttosto dedicati alla terza età, facendo altresì presente che anche i commissari avrebbero potuto informarsi e interessarsi da soli». La Commissione è composta da 8 membri ed è presieduta dalla vicesindaco Roberta Pantani. «Lo scopo della commissione e la sua utilità sono stati dimenticati dal Municipio – constata ancora il consigliere comunale del Plr –. Dopo le ultime elezioni comunali, tutti i partiti avevano palesemente fatto una scelta molto semplice per la designazione dei membri della commissione, scegliendo solo ragazzi giovani che avevano partecipato alle elezioni magari per la prima volta e che non avevano alcuna esperienza né politica, né in ambito di politiche giovanili». A mente del nostro interlocutore, «il Municipio avrebbe dovuto avere la prontezza di guidare, o per lo meno inizialmente informare, i commissari su funzionamento e modalità di lavoro di questo ente. Dopo tutto – conclude Christian Bruccoleri – anche i consiglieri comunali ricevono sempre l'Abc all'inizio della legislatura».

Potrebbe interessarti anche
© Regiopress, All rights reserved