28.02.2021 - 17:11
Aggiornamento: 17:38

Un aiuto alle aziende di Balerna che assumono apprendisti

Il Municipio ha deciso di dare una mano in più alle società locali tramite un fondo di 30mila franchi. Pubblicata un'Ordinanza

un-aiuto-alle-aziende-di-balerna-che-assumono-apprendisti
Un contributo in più per i tirocinanti del paese (Ti-Press)

Gli effetti del Covid-19 si stanno facendo sentire sul morale della popolazione e sulla quotidianità delle aziende. Il Municipio di Balerna ha deciso quindi di tendere un'ulteriore mano al tessuto economico comunale, con un occhio di riguardo ai giovani. Nei giorni scorsi è stata pubblicata una Ordinanza che apre la strada a degli aiuti mirati a chi lavora sul territorio e assume nuovi apprendisti. A disposizione ci sarà un fondo di 30mila franchi da cui attingere.

Gli obiettivi dell'iniziativa portati avanti dall'autorità locale sono chiari: fornire in un momento delicato un "sostegno concreto" alle ditte che, nonostante le difficoltà, si impegnano a creare nuovi posti di lavoro che danno la precedenza a ragazzi in formazione. I contributi si indirizzano verso tutta una serie di società: le società individuali, semplici, in nome collettivo, a garanzia limitata, anonime e cooperative. Sono esclusi, invece, enti pubblici e aziende pubbliche e parapubbliche.

Un contributo una tantum e a fondo perso

L'aiuto, come si legge nell'Ordinanza, sarà a fondo perso e sarà elargito una tantum in coincidenza con l'anno scolastico 2021-2022: mille franchi per ogni apprendista assunto al primo anno di formazione. Il contributo, però, sarà riconosciuto altresì per contratti a giovani tirocinanti al secondo e terzo anno e che si sono ritrovati a fare i conti con la crisi sanitaria da Covid-19 a seguito della chiusura o della ristrutturazione dell'azienda presso la quale erano impiegati. Agli apprendisti di Balerna sarà assicurato un incentivo supplementare di 500 franchi.

Le ditte dovranno presentare la richiesta al Comune entro la fine dell'anno, mentre i contributi saranno versati a partire da settembre, fino a esaurimento del fondo. A questo punto non resta che attendere la conclusione della procedura; ovvero il termine di pubblicazione dell'Ordinanza (di un mese) e il nullaosta della Divisione della formazione professionale.

Potrebbe interessarti anche
© Regiopress, All rights reserved