un-polo-funzionale-a-misura-d-anziano-a-casate-castellaccio
ULTIME NOTIZIE Cantone
Luganese
1 ora

Guerra in Ucraina, a Lugano storie di donne e del loro riscatto

Testimonianze di ucraine sopravvissute al conflitto e della loro forza in una conferenza tenutasi giovedì sera al Palazzo dei congressi
Locarnese
10 ore

Botte in stazione: commozione cerebrale per un 18enne

Il fatto di violenza è avvenuto a Muralto nel tardo pomeriggio di venerdì: un gruppetto di quattro giovani ha aggredito tre ragazzi senza motivo
Bellinzonese
14 ore

Torna l’evento ‘Belli di sera’

Appuntamento per mercoledì 25 maggio nel centro cittadino. L’orario di chiusura del mercato del mercoledì e dei negozi sarà posticipato alle 21
Luganese
15 ore

Unitas, il finanziamento cantonale non sarebbe in dubbio

In seguito alla denuncia di molestie, ma si valuterà l’esito dell’inchiesta
Bellinzonese
15 ore

‘No a Avs 21 e nel 2023 un nuovo sciopero femminista’

La presidente Vania Alleva è intervenuta alla Conferenza nazionale delle donne Unia che ha riunito a Bellinzona 150 delegate
Mendrisiotto
15 ore

‘Mettete il fotovoltaico sui tetti delle vostre imprese’

Il Cantone chiama a raccolta il mondo economico del Distretto per dare un’accelerata alla svolta energetica
Locarnese
15 ore

Gli allevatori: ‘Scegliete, o noi o il lupo’

A Cevio s’incendia l’incontro con il Cantone. Criticata l’assenza del ministro Claudio Zali
Bellinzonese
15 ore

E a Bellinzona già si pensa a un Bar Blues

Il comitato EsercEventi accolto dal municipale Bison. Il coordinatore Morici: ‘Soddisfatti’. In programma non solo Notte bianca e Notte live
Ticino
16 ore

Offerta straordinaria di corsi per bambini non italofoni

L’iniziativa del Decs per i giovani in età di scuola elementare e scuola media per i ragazzi provenienti dall’Ucraina (ma non solo)
Ticino
17 ore

Nel caldo maggio ticinese, occhio a non ‘scottarsi’ con un radar

La Polizia cantonale comunica le località nelle quali nel corso della prossima settimana verranno effettuati controlli elettronici della velocità
Mendrisiotto
17 ore

Chiasso, è lotta alla flavescenza dorata nei vigneti

Il Comune indica che il primo trattamento è da prevedere orientativamente tra il 10 e il 15 giugno
Ticino
17 ore

‘Cavalli di razza’ sul banco degli imputati

’ndrangheta, prime decisioni giudiziarie in Italia sull’operazione che interessò anche il Ticino. I verbali del pentito
Ticino
18 ore

Tra aumento delle ditte senza notifica e lo spettro malaedilizia

Il bilancio 2021 dell’Associazione interprofessionale di controllo. Ambrosetti: ‘Sempre più permessi di corta durata’. Bagnovini: ‘Importante segnalare’
Mendrisiotto
18 ore

Corsie A2, ‘nessuna considerazione per il Distretto a Berna’

Il Plr di Mendrisio contesta il modus operandi dei servizi federali. ‘Si dia la precedenza ad AlpTransit a sud’
Video
Bellinzonese
18 ore

Riaperto il Passo del San Gottardo

Dalle ore 16 di oggi la strada è transitabile. Piccola colonna di auto e moto già sul posto all’ora indicata per la riapertura. Guarda il video
20.02.2021 - 06:00

Un polo funzionale a misura d’anziano a Casate-Castellaccio

Novazzano stanzia un credito di 2 milioni e 216mila franchi per la progettazione di alloggi per anziani autosufficienti nel solco del progetto 'Domenica Mattina'

Sono trascorsi quasi 33 anni da quando il Municipio di Novazzano acquistò un sedime per realizzarvi una serie di unità abitative a scopi sociali. Un progetto che, solo un anno dopo, subì una brusca frenata a seguito del rilascio della licenza edilizia per la costruzione di 94 appartamenti in zona Garbinasca ad opera di un privato. Con gli anni però la necessità di disporre di abitazioni per anziani autosufficienti, anche il riscontro di alcuni sondaggi fra la popolazione, non è mai venuta meno, tanto che lanciare, nel 2017, un concorso di progettazione vinto, con 'Domenica Mattina', dallo studio di architettura Lopes Brenna Sagl di Chiasso. "Lo studio della costruzione, delle tecniche e dei materiali proposti – ha spiegato il Municipio nel recente messaggio che guarda a un investimento per la progettazione di 2 milioni e 216mila franchi – ha avuto come obiettivo di assicurarne la funzionalità, il comfort e la qualità spaziale, considerando i singoli spazi proposti (gli appartamenti, i terrazzi, gli accessi, i giardini, i posteggi) come elementi qualitativi consequenziali di un sistema più ampio, urbano e territoriale".

Il programma degli spazi per la nuova edificazione destinata ad alloggi per anziani autosufficienti a Novazzano, che considera un preventivo di spesa di intorno ai 15 milioni di franchi, viene sviluppato in una costruzione costituita da tre fabbricati con caratteristiche geometriche identiche. I tre fabbricati sono rettangolari in pianta con il lato lungo rivolto verso la direttrice nordest/sudovest e separati da ampie zone di verde e circolazione. Il garage è dislocato parallelamente alla strada comunale di via Casate e risulta parzialmente interrato e aperto sul lato verso gli alloggi, con i quali confina per mezzo delle pareti dei vani scala.  

Cuore pulsante di attività a favore della terza e quarta età

Un mappale al centro di diverse altre strutture potenzialmente in grado di interagire. A cominciare dalla confinante casa medicalizzata Girotondo dove sarà possibile far capo ad alcuni servizi quali, ad esempio, la cucina e la lavanderia. Con l'Ente case anziani Mendrisiotto e il Cantone, il Municipio sta inoltre valutando la fattibilità di riservare un certo numero di alloggi 'protetti' che necessita di un servizio infermieristico 24 ore su 24, 7 giorni su 7. La vicinanza con la struttura medicalizzata è quindi fondamentale. Non solo, il vicino Centro diurno gestito dal Gruppo Atte, "attivo centro ricreativo che costituisce il cuore pulsante delle attività degli anziani nel nostro Comune" scrive l'esecutivo, "è sicuramente un ulteriore incentivo per l'anziano che vuole stabilirsi nelle palazzine e non dovrà più far capo all'automobile per raggiungere il centro che solitamente è molto frequentato". L'ubicazione del fondo, peraltro a pochi metri da diversi servizi essenziali (banca, fermata bus, negozio alimentari/distributore benzina, bar, parrucchiere e altri servizi che saranno poi integrati nella parte ad uso commerciale) è – secondo quanto evidenziato nel messaggio – "il luogo ideale per questo progetto", ovvero un polo funzionale a misura di anziano a Casate. "Lo sviluppo naturale e spontaneo delle diverse sinergie arricchirà di contenuti le tre costruzioni, rendendole attrattive per i nostri cittadini meno giovani" non ha mancato di rimarcare l'esecutivo di Novazzano. Ulteriore ipotesi al vaglio del Municipio è quella trasferire l'asilo nido 'Boscoiattolo', attualmente nell'ex casa parrocchiali in centro paese, negli spazi commerciali situati al piano terra dell'edificio.

Un mappale, peraltro, pianificato sin dal lontano 1980 per questo scopo: "Qualsiasi cambiamento di rotta – mette dunque in guardia il Municipio di Novazzano – significa procedere a modifiche in questo ambito e di riflesso procrastinare nel tempo l'esecuzione di un'opera così importante, sottoposta innumerevoli volte all'attenzione del Consiglio comunale in diverse legislature. Altro aspetto è quello riguardante i soldi dell'erario già investiti per questo progetto (acquisto fondo, studi, concorsi di progetto, ecc.) e altrettanti andrebbero spesi per giungere allo stesso punto. Si tratta quindi di dar seguito, approvando il presente messaggio, a quanto sin qui pianificato in questi ultimi 40 anni. Il processo per un progetto così importante non può essere approssimato, ma necessita di tempi lunghi di maturazione. Pensare di donare alla nostra popolazione più longeva delle residenze di qualità, tralasciando l'aspetto speculativo, non può che essere un gesto sociale dovuto e solo l'ente pubblico può occuparsi di garantire il rispetto di questi principi". Una riflessione che permane anche in tempi di pandemia: "Siamo ben consapevoli del periodo particolare che stiamo vivendo legato al Covid-19 e delle difficoltà economiche a cui tutti (privati ed enti pubblici) saremo confrontati. Ma proprio per questo motivo ci sembra opportuno non tergiversare. Ricordiamo che proprio in momenti così difficili, ci si auspica che la ripresa sia incentivata mediante investimenti da parte dell'ente pubblico. Impegni e oneri che, in fine dei conti, si ripagheranno grazie alle entrate dei futuri affitti e che quindi dovrebbero essere considerate in maniera neutra". 

Ingrandisci l'immagine
Potrebbe interessarti anche
© Regiopress, All rights reserved