per-la-sindaca-di-castel-san-pietro-saluti-augurali-online
La sindaca (Ti-Press)
Mendrisiotto
22.01.2021 - 12:470
Aggiornamento : 14:32

Per la sindaca di Castel San Pietro saluti augurali online

Il messaggio, casa pandemia, si potrà vedere da sabato, 23 gennaio, sul sito internet dell'amministrazione comunale www.castelsanpietro.ch

"Care concittadine e cari concittadini, Care amiche e cari amici". Comincia così la lettera che la sindaca di Castel San Pietro, Alessia Ponti, ha inviato alla popolazione in occasione di quello che era dovuto essere il tradizionale scambio di auguri. Un incontro che l'amministrazione comunale ha, infatti, dovuto, con dispiacere, sostituire con un breve video a causa dell'ormai famosa pandemia. Il messaggio si potrà, dunque, vedere da sabato, 23 gennaio, sul sito internet www.castelsanpietro.ch

"Il 2020 è iniziato parlando di coronavirus in un paese cinese, e si è concluso con il mondo intero che ne sta tutt'ora discutendo – si legge nella lettera ai cittadini –. È stato sicuramente l'anno che più di altri ha inciso nel nostro modo di interagire, di pensare ma soprattutto di vivere. È stato un anno che personalmente mi ha messo duramente alla prova, ma penso sia stato impegnativo per tutti.  La sensazione generale è quella di un periodo in cui il tempo si sia fermato, forse per darci l'opportunità di prendere coscienza del dolore, delle perdite, della fatica di questa pandemia ma anche della lotta, dell'emergenza climatica, dell'aumento della disoccupazione a livello mondiale. Il lockdown che ha chiuso tutti in casa per diversi mesi ci ha portato a rinunciare a ciò che è sempre stato normale: abbracciare i propri cari, frequentare gli amici, vivere la vita di sempre, quella vita normale che ora ci appare, forse finalmente, davvero preziosa". 

Un 2020, "introspettivo e della resilienza" che a Castello "ha avuto anche sorprese positive". Come ricorda la sindaca: "Nel nostro comune sono nati 17 bambini: simbolo di gioia, futuro e speranza. Inoltre, penso ricorderemo tutti anche negli anni a venire, la grande solidarietà della nostra popolazione, tutte quelle persone che si sono impegnate pensando al vicino di casa anziano, facendo la spesa o preparando un pasto caldo, chi ha messo a disposizione fondi e mezzi propri a favore di persone in difficoltà, la nostra rete sociale presente e capillare".

© Regiopress, All rights reserved