chiasso-illuminata-dalle-luci-di-carnevale
La patacca 2021
21.01.2021 - 15:390
Aggiornamento : 19:45

Chiasso illuminata dalle luci di Carnevale

L'iniziativa promossa dal Nebiopoli inizierà martedì prossimo. E intanto anche la patacca si adegua e indossa la mascherina...

Da martedì prossimo il centro cittadino di Chiasso sarà illuminato dalle luci di Carnevale. L'iniziativa del Carnevale Nebiopoli arriva a ridosso di quelle che sarebbero state le date dei festeggiamenti (28-31 gennaio). Nonostante le restrizioni imposte dalla pandemia, la volontà del comitato direttivo presieduto da Alessandro Gazzani è quella di volere marcare una presenza simbolica e far vivere alla città lo spirito del Carnevale durante le notti di questo periodo difficile. Lo stabile della Posta sarà illuminato fino a metà febbraio. Quella delle luci non sarà l'ultima novità di questa edizione ridotta. In attesa di sapere come, e se, verranno proposti gli eventi culinari dei rioni, a breve sono attese indicazioni sulla prevendita del box del Carnevale momò.

Dalle luci delle guggen alle proiezioni

Non è la prima volta che Nebiopoli si serve delle luci. L'anno scorso «siamo stati il primo Carnevale della Svizzera italiana a proporre un luminoso corteo notturno interamente dedicato al mondo delle guggen – ricorda Alessandro Gazzani –. Nel 2021 avremmo voluto illuminarlo ancora di più sfruttando le sinergie con l’iniziativa del Comune delle proiezioni sugli edifici della città. Sarebbe stata la ciliegina sulla torta, la sfilata notturna sarebbe diventata un evento grazie a un bellissimo show di proiezioni». In attesa di poter vivere uno show nello show, per quest'anno l'iniziativa sarà «un semplice segno di presenza simbolica della nostra manifestazione», utilizzando la posa dei proiettori effettuata dal Comune di Chiasso durante il periodo natalizio. «Siamo sicuri che allineando le forze degli eventi natalizi con quelli del Carnevale in futuro si possa creare un grande evento che porti gente a Chiasso a beneficio delle attività del Comune – aggiunge Gazzani, ringraziando Municipio e Age Sa per il sostegno al Nebiopoli –. Continueremo a impegnarci per spingere Chiasso e il Mendrisiotto a livello cantonale, e abbiamo sin dal primo momento ritenuto l'idea di questo genere di illuminazioni una grande possibilità per Chiasso».

La patacca in mascherina

Più volte annunciata, la patacca 2021 (disegnata da tanti anni dall’artista Franco Castelletti) si è svelata e, come da tradizione, riprende un tema che ha caratterizzato l'anno. Non poteva essere altrimenti: il leone, simbolo del Nebiopoli e della città di Chiasso, ha a sua volta indossato la mascherina protettiva in virtù di quello che stiamo vivendo. Le modalità di vendita saranno annunciate a breve.

Potrebbe interessarti anche
© Regiopress, All rights reserved