il-distretto-avra-la-sua-sportacademy
Ginnastica, ma non solo (Ti-Press)
ULTIME NOTIZIE Cantone
Mendrisiotto
6 ore

Morbio Inferiore, ‘A cena con papà’

La manifestazione, organizzata dal Dicastero cultura, venerdì 20 maggio
Luganese
6 ore

Ponte Capriasca, evento solidale per Zanzibar

L’associazione Sister Island ha fondato un asilo e diversi progetti virtuosi di sviluppo
Luganese
6 ore

Comano, s’inaugura la Gra

Domenica 22 maggio festa al Parco San Bernardo con le autorità e il patriziato
Bellinzonese
7 ore

Scoprire la biodiversità con il Festival della natura

Dal 18 al 22 maggio in tutto il cantone si terrà una manifestazione che porterà la popolazione a diretto contatto con l’ambiente
Locarnese
7 ore

Delitto di Avegno, presunto autore trasferito alla Farera

Il ministero pubblico ha disposto una perizia psichiatrica, per chiarire lo stato di salute. Il 21enne avrebbe ucciso la madre colpendola ripetutamente
Grigioni
7 ore

Gestione del bosco nell’Ottocento, se ne parla a Soazza

Appuntamento per sabato 21 maggio
Ticino
7 ore

Imposte di circolazione, Dadò: ‘Siamo pronti ad andare in aula’

Il presidente del Ppd (e della Gestione) presenta il rapporto sulle iniziative popolari promosse nel 2017: ‘È ora di decidere’. Ma Plr e Ps nicchiano
Mendrisiotto
7 ore

Provvida Madre fa 50 e si regala Casa Ursula

La fondazione è attiva da anni nell’assistenza a persone con disabilità. ‘Servizi cambiati, ma non la passione’. Pubblicato un libro di testimonianze
Bellinzonese
7 ore

Anziani, anche De Rosa a Bodio per l’assemblea di GenerazionePiù

I delegati si riuniranno il 24 maggio. All’ordine del giorno pure la presentazione del consigliere di Stato su pianificazione integrata e cure a domicilio
Bellinzonese
8 ore

A Bellinzona niente prepensionamento né aiuto per premi malattia

Il Consiglio comunale boccia anche la mozione per la posa di un albero/figlio. Ma vota quella per migliorare gli ecocentri
Mendrisiotto
8 ore

Sfornata la nuova guida turistica Mendrisiotto e Basso Ceresio

Stampata in 30mila copie e tradotta in quattro lingue, presenta fra i dossier il sentiero della Muggiasca e l’itinerario per hand bike al Serpiano
Ticino
8 ore

Presidente del Consiglio sinodale riformato è Stefano D’Archino

Nell’esecutivo della Chiesa evangelica succede a Tobias Ulbrich. Approvata una mozione critica nei confronti del Patriarca Kirill
Grigioni
8 ore

Mesi decisivi per la nuova scuola di San Vittore

In pubblicazione fino al 23 maggio la domanda per la licenza edilizia. I cittadini dovranno esprimersi in votazione popolare sul credito di 6,8 milioni
24.08.2020 - 17:14
Aggiornamento : 18:40

Il Distretto avrà la sua SportAcademy

Depositato il progetto che apre la strada alla costruzione di una palestra multidisciplinare regionale a Genestrerio. Costo 2 milioni

Nel Mendrisiotto e Basso Ceresio è uno dei progetti che popolano i sogni degli sportivi locali. Con la piscina coperta regionale, infatti, la palestra multidisciplinare rappresenta uno degli impianti più desiderati degli ultimi anni. Adesso l'operazione, inseguita da tempo con tenacia da diverse società sportive, è giunta a una svolta. Individuato il luogo - un terreno in via Campagnola a Genestrerio -, delineati forma e contenuti, da oggi, lunedì (e fino al 7 settembre), è in pubblicazione a Mendrisio la domanda di costruzione che apre la strada alla realizzazione del nuovo edificio dedicato alle attività sportive, ribattezzato SportAcademy. Insomma, la farfalla azzurra - simbolo scelto per l'iniziativa -, può schiudere le ali. Per le tre associazioni promotrici - la Gym Élite Mendrisiotto, che riunisce cinque Società di ginnastica (Balerna, Chiasso, Mendrisio, Morbio Inferiore e Stabio), le Arti marziali Mendrisiotto e la Federazione alpinistica ticinese (con la Sat di Chiasso), il momento è comunque importante. Pur nella consapevolezza che di strada ne resta ancora tanta.  L'unione stretta per centrare l'obiettivo e il supporto ricevuto dagli enti locali, però, danno il coraggio di andare avanti. Certo l'investimento sarà impegnativo: si parla di circa 2 milioni di franchi. Quanto al cantiere, durerà un anno.

Una casa comune per gli sportivi

La struttura, del resto, darà la possibilità di assicurare una casa comune a quanti praticano la ginnastica artistica élite, le arti marziali e l'arrampicata. Nel complesso su due livelli che si ispirerà, appunto, a una farfalla, i primi si alleneranno nelle palestre previste al piano terreno, i secondi e i terzi approfitteranno del dojo e delle aree predisposte al primo piano, dove nell'atrio sarà istallata una parete di arrampicata. Elemento questo che, al pari delle diverse discipline e delle attività collaterali che le accompagneranno, restituirà carattere all'edificio: l'arrampicata sarà a vista, all'interno di una torre vetrata.  In questo modo, come confermano le stesse società sul portale dedicato al progetto, si potrà rispondere, non solo alla voglia di praticare sport che contraddistingue la popolazione del Distretto, ma soprattutto alla carenza di palestre, peraltro a vocazione scolastica, garantendo gli standard di sicurezza richiesti. In effetti, si annota, si mira a un impianto 'attrezzato secondo le necessità odierne delle rispettive discipline, che possa sgravare le attuali palestre, e rispettivamente dare un valore aggiunto alla promozione dello sport e della formazione di giovani atlete e atleti'. A conti fatti si stima di 'liberare' le strutture attuali della regione da 660 ore l'anno di impiego, che potranno essere utilizzate dalle associazioni del posto.

Si darà un'altra vita alla Biblioteca dell'Accademia

Oltre al simbolo a caratterizzare l'iniziativa, concretizzata su progetto dell'architetto Otto Krausbeck (che ha prestato la sua opera pro bono), è pure l'impronta ecologica della costruzione che come materiale privilegerà il legno. Non solo, il complesso avrà elevati standard Minergie, tanto da azzerare in pratica i consumi, e andrà a recuperare - restituendo, come osserv il, progettista una terza vita - l'edificio adibito poi a biblioteca per l'Accademia di architettura a Mendrisio e realizzato nel 1996 dagli architetti Mario Botta e Aurelio Galfetti. In pratica, la struttura sarà smontata, risanata e riutilizzata in altro luogo. Un'ubicazione, quella scelta a Genestrerio, attenta altresì all'ambiente circostante. Di fatto, ci spiega lo stesso architetto, si creerà un ettaro di verde all'interno di un comparto già destinato ad attrezzature pubbliche; suggerendo al contempo all'autorità comunale di immaginare per il futuro un parco.

Un progetto di buona volontà

Come la creazione del progetto anche il suo finanziamento sarà un lavoro di squadra secondo lo spirito che fin dall'inizio ha permeato questa operazione. Gli sforzi delle società coinvolte permetteranno, infatti, di coprire solo in parte la spesa. Serve una mano dall'esterno: il supporto della comunità. Così si è pensato di attivare delle piattaforme di crowdfunding per la raccolta fondi (dettagli su https://sportacademy.team/contatti/). Mentre molto si conterà sull'azione di volontariato.

Seleziona il tag per leggere articoli con lo stesso tema:
genestrerio palestra multidisciplinare sportacademy
Guarda 3 immagini e 1 video
Potrebbe interessarti anche
© Regiopress, All rights reserved