chiasso-riparte-sostenendo-l-economia-e-approvando-i-conti
Consiglio comunale nel rispetto delle distanze (Ti-Press/Crinari)
ULTIME NOTIZIE Cantone
Locarnese
8 min

Intragna, finissage della mostra di Alexander Heil

Il pubblico potrà ammirare le sculture dell'artista esposte al terzo piano di Casa Maggetti fino a domenica 15 agosto
Grigioni
1 ora

Anche a San Bernardino si va a caccia di rifiuti abbandonati

Venerdì 6 agosto il Clean-Up Day: i volontari interessati devono iscriversi
Luganese
1 ora

Udc e fischi del 1° Agosto: 'Lugano fuori controllo!'

La sezione luganese dell'Unione democratica di centro considera i fatti "senza ritegno" e auspica un intervento politico più deciso
Luganese
2 ore

Lavori in corso sulla strada Lugano-Canobbio-Tesserete

Per interventi di pavimentazione a Tesserete chiuse via Natale Pugnetti, via Fontana e via Canonica giovedì 5 e venerdì 6 agosto dalle 20 alle 6
Bellinzonese
2 ore

La Valbianca di Airolo da Mauro Pini a Simone Beffa

Designato il nuovo direttore degli impianti e della ristorazione di Pesciüm: ‘Persona di riferimento per lo sviluppo dei vari progetti’
Luganese
2 ore

Stagione musicale di santa Maria degli Angioli al via

Attività intensa e di alto livello, con oltre cento momenti distribuiti tra i mesi di settembre 2021 e giugno 2022
Luganese
2 ore

A Bioggio sabato 14 agosto la festa 'Music in dal Parc'

Con la possibilità di ristoro, il concerto dei The BeatFree, gruppo formatosi nel 2011 dall'incontro di musicisti sperimentati
Mendrisiotto
2 ore

Aumentano i casi di maltrattamento segnalati a Sos infanzia

Nel corso dell'ultima assemblea l'associazione con sede a Chiasso ha presentato anche la sesta edizione del Premio Federico Mari
Mendrisiotto
2 ore

Grigliata e gara di bocce con l'Atte di Novazzano

Il calendario del mese di agosto propone anche un pomeriggio all'insegna della tombola. Le iscrizioni sono aperte
Locarnese
3 ore

‘Menouno’, la galleria di Muralto dove c'erano le saline

Un nuovo spazio espositivo ricavato nel seminterrato di uno storico edificio in zona stazione. Al via la prima mostra, con le opere di Jürg Stamm
Ticino
4 ore

Nelle ultime 24 ore registrati 20 casi di Covid in Ticino

I pazienti ricoverati nel cantone sono 10, di cui 3 in terapia intensiva
GALLERY
Mendrisiotto
4 ore

Da Chiasso a Catto, portando avanti i messaggi di don Willy

Il campeggio estivo torna dall'8 al 14 agosto. Da qualche anno la responsabilità è affidata a Davide Dosi
Luganese
9 ore

‘Sforzi ripagati’, Mirko e Patrick hanno raggiunto Napoli

I due ragazzi erano partiti lo scorso mese a piedi da Como per un viaggio benefico. Tra imprevisti e nuove conoscenze hanno raccolto circa 3mila franchi.
Ticino
9 ore

Biscossa: ‘Ci attende un caldo autunno politico’

La presidente della Commissione della gestione si esprime sui dossier aperti in un anno che ha già il sapore pre elettorale anche se si voterà solo nel 2023
Ticino
9 ore

Quando le vacanze diventano uno stress

Per i lavoratori non è sempre facile andare in ferie con serenità. La psicologa Stefania Mastrillo spiega perché è fondamentale ricaricarsi emotivamente
Bellinzonese
17 ore

Il vigneto vandalizzato di Artore tornerà a ‘risplendere’

L'erba alta nasconde mezzo migliaio di barbatelle posate in primavera dopo il clamoroso atto vandalico compiuto un anno fa
Mendrisiotto
30.06.2020 - 23:130
Aggiornamento : 23:57

Chiasso riparte sostenendo l'economia e approvando i conti

La seduta di Consiglio comunale si è tenuta questa sera al Palapenz per garantire il rispetto delle distanze

Chiasso vuole ripartire dopo lo stop forzato imposto dal coronavirus. Una ripartenza che il Consiglio comunale, riunito questa sera al Palapenz per garantire il rispetto delle distanze, ha fissato con l'approvazione del consuntivo 2019 (con 29 voti favorevoli e 11 astensioni), chiuso con un avanzo d'esercizio di 501'885 franchi, e soprattutto del credito straordinario di 2,1 milioni a sostegno dell'economia locale. Lo stesso legislativo ­– diretto dal nuovo primo cittadino Mariano Musso (Plr), subentrato a Denise Maranesi (Us-I Verdi) – ha voluto dimostrarsi solidale nei confronti della popolazione. Carlo Coen (Plr) ha infatti presentato un'istanza al Consiglio comunale chiedendo di devolvere le indennità di presenza della seduta «a sostegno di un'iniziativa che aiuti la popolazione di Chiasso a risollevarsi». Una decisione in merito alla destinazione della somma – circa 2mila franchi – verrà studiata nelle prossime settimane. 

Preoccupa l'aumento del fabbisogno

I conti, come detto, hanno trovato l'accordo del legislativo, ma non senza critiche. Il denominatore comune degli interventi è stata la preoccupazione per l'aumento del fabbisogno lordo, arrivato a 36,7 milioni (con un aumento negli ultimi 4 anni di 5,8 milioni). «Questo dato preoccupa non poco il nostro gruppo siccome denota un certo lassismo nel rispettare gli obiettivi prefissati e prova l’assenza di un esercizio puntuale di contenimento delle varie voci contabili – sono state le parole di Luca Bacciarini (Plr) –. Il buon andamento delle entrate ha sì permesso di relativizzare il problema, tuttavia è legittimo chiedersi, se con maggiore rigore, Chiasso avrebbe potuto conseguire un avanzo di gestione ancor più florido a beneficio dei tempi che ci attendono». Critico Gianandrea Mazzoleni (Lega-Udc). «Fortunatamente il gettito fiscale è aumentato in modo talmente importante che il Municipio non ha potuto anche quest'anno nascondere il ‘tesoretto’ e quindi ha dovuto inserire sopravvenienze per 6 milioni». Preannunciando l'astensione del gruppo «per mancata condivisione della strategia finanziaria», Mazzoleni si è detto infastidito perché «Chiasso passa sempre come un comune senza soldi e alla canna del gas, che è costretto ad aumentare il moltiplicatore perché non riesce a far fronte alle spese. La nostra situazione finanziaria è molto più florida rispetto a Comuni limitrofi che però non lo pubblicizzano e non si piangono addosso». Anche per Amedeo Mapelli (Ppd) il continuo aumento del fabbisogno «nonostante i richiami del Consiglio comunale e l'aiuto del consulente esterno deve far suonare più di un campanello d'allarme. La situazione che stiamo vivendo è eccezionalmente grave e in futuro avrà ripercussioni sulla vita reale di tante persone». Per Marco Ferrazzini (Us-I Verdi) «il Municipio usa troppa prudenza. Come indicato nel rapporto della Gestione, una valutazione meno rigidamente prudente del gettito fiscale di competenza permetterebbe, pur senza stravolgimenti contabili, una valutazione maggiormente realistica della situazione finanziaria». Il sindaco Bruno Arrigoni ha affermato che «il nostro moltiplicatore è elevato e lo sappiamo, ma o si fanno tagli notevoli o, nell'ambito di una manovra finanziaria anche impopolare, cerchiamo di rientrare in determinati parametri e offrire certi servizi». A mente del sindaco, la cittadina si è comportata da «comune polo: abbiamo cercato di contenere i costi e aumentare i ricavi dove possiamo fare meglio, stoppato l'indebitamento da un paio d'anni e diminuito gli investimenti spalmandoli su più anni». Con l'eredità del coronavirus «sarà difficile tornare con un moltiplicatore all'87 per cento ma ci lascia tranquilli l'evoluzione delle imposte per i prossimi anni». I commissari della Gestione hanno invitato l'esecutivo a farsi promotore, in vista di un'aggregazione del Basso Mendrisiotto, di un gruppo di lavoro che coinvolga comuni, Cantone, enti e organizzazioni legate al territorio al fine di creare una nuova e autentica sensibilità in merito al tema. «Lo spostamento delle elezioni di un anno di certo non ci facilita – è stato il commento del sindaco –. Mi trova d'accordo il principio di partire dal basso per arrivare a creare una buona base». 

Sostegno all'economia locale

Nessun problema per il credito quadro straordinario di 2'110'000 franchi, concesso con un'astensione, voluto dal Municipio per contrastare gli effetti negativi della pandemia Covid-19 tramite misure di breve e medio-lungo periodo, investimenti a favore dell'economia locale, nonché incentivi a favore dell'efficienza energetica e lo sfruttamento delle energie rinnovabili negli edifici. Denise Maranesi (Us-I Verdi) ha sostenuto che «il primo investimento da fare per l'economia locale è la sistemazione della pavimentazione di Corso San Gottardo, che si trova in uno stato pietoso». Claudio Schneeberger (Lega-Udc) ha invece invitato il Municipio a «monitorare costantemente l'andamento della situazione economica e sociale della città». A breve, ha fatto sapere la capodicastero Economia Roberta Pantani Tettamanti, sarà pronta anche la piattaforma chilometrozero.ch ideata dalla Città di Lugano e verrà convocata una riunione con i commercianti che si sono detti interessati ad aderire.

Potrebbe interessarti anche
© Regiopress, All rights reserved