marco-romano-lascia-il-municipio-di-mendrisio
(Ti-Press)
ULTIME NOTIZIE Cantone
Bellinzonese
28 min

Il Plr di Bellinzona: ‘Rifare la parte alta di viale Stazione’

Stando a una mozione (primo firmatario Vito Lo Russo) la sistemazione di questo tratto porterà vantaggi ai cittadini, ai turisti e ai commercianti
Ticino
46 min

Atan e Kibesuisse, azione comune a favore della prima infanzia

Le due Associazioni che rappresentano le strutture per l’accoglienza dell’infanzia hanno sottoscritto un accordo di collaborazione
Ticino
1 ora

Apertura negozi, la legge resterà in vigore senza Ccl

il Tribunale federale ha accolto parzialmente due ricorsi. Bocciata la creazione della commissione consultiva
Mendrisiotto
1 ora

Breggia, sì unanime ai preventivi 2022 in attivo

Il Consiglio comunale dà luce verde al bilancio. Il moltiplicatore d’imposta rimane al 95%
Ticino
1 ora

La Supsi potrà avere diritto ai sussidi federali

Il Consiglio federale ha concesso ufficialmente il riconoscimento previsto dalla legge sulla promozione e coordinamento del settore universitario svizzero
Mendrisiotto
2 ore

Un Percorso letterario per non dimenticare la Shoah

Realizzato lungo il Sottopenz dalla scuola media di Chiasso, con la collaborazione del Comune di Chiasso
Luganese
2 ore

Paradiso sempre più... Paradiso: 190 abitanti in più

I nuovi dati sullo stato annuale della popolazione evidenziano al 31 dicembre 4’531 residenti stabili rispetto ai 4’341 di un anno prima
Ticino
2 ore

In Ticino un decesso e altri 3 pazienti Covid in meno

Il numero dei contagi, come accade nei giorni centrali della settimana, torna a salire, non i ricoveri. Nelle case anziani più guariti che contagiati
Mendrisiotto
2 ore

Una Valle di Muggio virtuale all’Infopoint di Mendrisio

Il “tavolo digitale” permette d’interagire con le informazioni raccolte e ordinate in maniera intrigante, proponendo una vera “escursione”
Locarnese
4 ore

Locarnese, mai più ciclisti allo sbaraglio

Il PaLoc3 prevede per quest’anno la distribuzione di cartine (probabilmente in concomitanza con SlowUp) dedicate alla mobilità lenta
Mendrisiotto
4 ore

Mendrisio, il Palio lancia l’appello: ‘mancano asinelli’

Quest’anno la manifestazione compie 40 anni ma ‘non si trovano esemplari con le caratteristiche giuste per partecipare’. A settembre un evento speciale
30.06.2020 - 19:170
Aggiornamento : 20:22

Marco Romano lascia il Municipio di Mendrisio

Alle spalle la crisi da Covid-19, ha rassegnato le dimissioni (come pianificato). Per il Ppd gli succede Manuel Aostalli

Superati i giorni della crisi acuta da Covid-19, anche Marco Romano si accinge a passare il testimone. Il municipale Ppd di Mendrisio ha ufficializzato oggi, martedì, davanti all'esecutivo le sue dimissioni: lascerà la carica alla fine di agosto. La sua, del resto, è stata una partenza solo rimandata. Deciso a non ricandidarsi per una nuova legislatura, a dettare la tempistica è stata l'imprevista emergenza sanitaria, che ha costretto a rimandare l'appuntamento con le urne di un anno, all'aprile 2021. Adesso, fa sapere lo stesso Romano in una nota, è giunto il momento, chiamato com'è a far fronte ai nuovi impegni professionali e politici, a livello federale, oltre che famigliari, assunti nel frattempo.

Il Ppd cittadino prepara, dunque, la nuova successione. Un esercizio, del resto, che in questo quadriennio (divenuto un quinquennio) ha già fatto altre due volte con l'uscita di scena dell'ex sindaco Carlo Croci prima e del municipale Piermaria Calderari poi. In questa occasione, il prossimo settembre, ad affiancare Paolo Danielli e Francesca Luisoni sarà Manuel Aostalli, il quale, giusto giovedì, ha confermato la sua disponibilità alla sezione. Ne sa qualcosa il presidente Davide Rossi: tre municipali in tre anni circa. "Posso dire di non essermi annoiato", ammette.

Romano: 'Pronto per le nuove sfide'

Marco Romano è pronto, quindi, a immergersi totalmente in quelle che sono le sue sfide attuali: la direzione della Fondazione IPT Ticino, attiva, come lui stesso ricorda, nel '(re)inserimento di persone in difficoltà di salute e/o personale nel mondo del lavoro' e le responsabilità assunte da aprile quale deputato alle Camere federali. Ovvero il ruolo di capogruppo del 'Centro-Ppd-Pev-Pbd' in Consiglio nazionale e l’attività nelle varie Commissioni parlamentari, come, ricorda, l'Ufficio presidenziale della Camera, Istituzioni politiche, Trasporti e Telecomunicazioni, Redazione.

'La proroga delle elezioni comunali causata dalla pandemia da Covid-19 - annota ancora Romano - ha imposto di cumulare le attività nei mesi chiave di gestione della fase acuta della crisi e nei primi mesi di ripartenza. Ho dato il massimo, nel limite delle mie possibilità - tiene a far sapere -, sempre orientato a costruire soluzioni pragmatiche e sostenibili'. Ora, motiva, vi è la 'necessità di dedicare il massimo delle energie e del tempo alle attività sulle quali ho da tempo deciso di porre la priorità, anch’esse fortemente condizionate dalla crisi socioeconomica nella quale ci troviamo'. Il municipale uscente, in ogni caso, è convinto che darà spazio a 'forze nuove e motivate'.

Aostalli: 'Metto a disposizione le mie competenze'

In effetti, Manuel Aostalli, consigliere comunale e membro della Gestione, motivato lo è senz'altro. "Di recente mi hanno chiesto se potevo assumere la carica; e ho accettato (dopo averne parlato con il mio datore di lavoro)", spiega a 'laRegione Aostalli, che ha avuto un incentivo in più (se così si può dire). "Romano lascia il dicastero Finanze e, visto le mie competenze professionali, penso di poter potare un valore aggiunto. Diciamo che più che come politico entro come tecnico. Credo sarà un'esperienza interessante per me e per l'esecutivo".

Una stagione di cambiamenti per la Città

Certo è che quest'ultima stagione politica è stata segnata da un grande ricambio per la Città di Mendrisio; che ha visto mutare colore politico al sindacato (passato per scelta popolare al liberaleradicale Samuele Cavadini), avvicendarsi quattro municipali ed entrare in compagine due donne. Il 14 luglio prossimo accanto a Francesca Luisoni siederà Françoise Gehring (IaS), che succede a Giorgio Comi, pure lui sul piede di partenza. E forse la data (dal sapore rivoluzionario) cade a proposito.

Guarda le 2 immagini
Potrebbe interessarti anche
© Regiopress, All rights reserved