laRegione
Nuovo abbonamento
Il Municipio non vede l'ora di risanare (Ti-Press)
ULTIME NOTIZIE Cantone
Mendrisiotto
15 ore
Seseglio, non un wellness ma un'area verde per la popolazione
Una mozione di Us-I Verdi e Ppd invita il Municipio di Chiasso ad acquistare e bonificare il terreno. Sul piatto anche La Perfetta di Arzo
Locarnese
15 ore
Da Brissago a Zurigo, verso l'immortalità
La mummia egizia lascerà le rive del Verbano per essere trasferita all'Istituto di medicina evolutiva dell'Università della Limmat
Bellinzonese
22 ore
'Prima o poi le direzioni delle case anziani dovranno chiedere scusa'
La rabbia dei famigliari degli ospiti deceduti per Covid-19 emerge anche in occasione della serata pubblica organizzata dal Movimento per il socialismo
Ticino
1 gior
Il dopo Caprara, istituita la commissione cerca
Alex Farinelli (presidente), Fabio Abate, Alain Bianchi, Sonia Colombo-Regazzoni, Gabriele Gendotti: a loro il compito di individuare il/la nuovo/a presidente Plr
Ticino
1 gior
Ci si prepara alla caccia alta
Avrà luogo in due momenti: dal 29 agosto al 13 settembre e dal 23 al 27 settembre. Catture illimitate per quanto riguarda i cinghiali
Bellinzonese
1 gior
Bellinzona, don Maurizio Silini al posto di don Pierangelo Regazzi
Dopo 15 anni l'arciprete della Collegiata lascerà il posto al suo successore
Ticino
1 gior
Ecco tutti i controlli radar della prossima settimana
Da lunedì 6 a domenica 12 luglio verranno effettuati controlli della velocità mobili e semi-stazionari un po' dappertutto
Locarnese
1 gior
Monti Motti di Gordola, si cerca Aurèle Donis
La polizia ha diramato l'avviso di scomparsa del 34enne domiciliato a Ginevra
Mendrisiotto
1 gior
La Sat Mendrisio alla conquista dell'Ussers Barrhorn
L'uscita alpinistica è in programma il 18 e 19 luglio. Per raggiungere la vetta si seguirà una salita più impegnativa
Mendrisiotto
1 gior
Escursione guidata tra gli alpeggi del Monte Generoso
La organizza il Museo etnografico della Valle di Muggio domenica 26 luglio. Aperte le iscrizioni
Luganese
1 gior
'Per un polo di creazione culturale a Besso-Massagno'
In una mozione Raoul Ghisletta e confirmatari la richiesta di acquistare dalle Ail il sedime della centrale di Gemmo
Bellinzonese
1 gior
Massimo Gabuzzi nuovo presidente del Rotary Club Bellinzona
Succede a Paolo Colombo. Il passaggio delle cariche è avvenuto lo scorso 25 giugno.
Ticino
1 gior
Sventata strage: pena sospesa, ma dovrà curarsi
7 anni e mezzo per il 21enne che pianificò l'assalto alla Commercio di Bellinzona. Ma il giudice concede le misure alternative per curarsi in un foyer
Locarnese
1 gior
Losone e Accademia Dimitri rilanciano il polo culturale
I due enti tramite un comunicato congiunto spiegano perché il comparto dell'ex Caserma rappresenta la soluzione più adeguata e con grande potenziale
Luganese
1 gior
Lugano spinge l'acceleratore sulla digitalizzazione
Vasto programma di eventi incentrati sulle opportunità dell'online organizzato quest'autunno dalla Città e da vari partner: accademici, scientifici, economici
Mendrisiotto
1 gior
Riva, avvicendamento alla direzione delle scuole
Isabella Medici Arrigoni subentra a Fulvio Vassalli alla testa dell'istituto scolastico
Bellinzonese
1 gior
Lite al bunker di Camorino, ospite ferito da un coltello
Diverbio tra un 25enne marocchino e un 38enne iraniano, il quale ha avuto la peggio rimediando una leggera ferita da taglio a una gamba. Il 25enne è stato arrestato
Mendrisiotto
1 gior
Una tessera sconto per i cittadini di Chiasso
Verrà distribuita ai maggiorenni. Una volta raccolti i 10 bollini (di cui 2 in omaggio) si avrà diritto a uno sconto di 20 franchi
Mendrisiotto
30.05.2020 - 16:000

Chiasso rilancia l'idea di un polo sportivo-turistico a Seseglio

Il Municipio pubblica la variante di Piano regolatore che apre la porta a possibili promotori. Nel 2013 il popolo l'aveva bocciata

Il paesaggio, lì a ridosso del Centro sportivo comunale a Seseglio, in questi anni non è cambiato. Semmai la vegetazione che ricopre il terreno (privato) sul limitare del complesso è ancora più fitta, il bosco avanza e lo stato di abbandono si mostra più evidente. Insomma, un pugno nell'occhio per il Municipio della cittadina, che oggi è (di nuovo) determinato a mutare panorama mettendo mano al Piano regolatore (Pr). Lo è tal punto da rispolverare un progetto confinato quasi sette anni orsono (era il novembre del 2013) in un cassetto da un referendum. All'epoca la popolazione - o meglio il 58,3 per cento dei votanti - non aveva bocciato solo la variante pianificatoria, bensì (sottotraccia) pure l'intenzione di un promotore privato di creare un polo termale.

I contenuti? Sportivi, turistici e ricreativi

Lasciato sedimentare il dissenso - che aveva coalizzato più forze politiche: Sinistra, Verdi e Ppd -, ora l'esecutivo ci riprova. Lo fa ripartendo dal Pr e dalla definizione di una Zona per attrezzature sportive private che fa leva su una superficie più ampia dell'attuale, di 7'482 metri quadrati, ma restringe le dimensioni di un futuro insediamento. Sia chiaro, la sostanza dei piani resta la stessa, aprendo alla 'realizzazione di infrastrutture di carattere sportivo e/o turistico-ricreativo, anche aventi carattere multifunzionale con i servizi ivi connessi'. Ciò che conta, si precisa da subito nell'incarto, è 'formare un’unità territoriale chiaramente riconoscibile e con identità propria, tenuto conto dell’adiacente Centro sportivo comunale'. Il risultato? Proporre un'immagine che 'metta in evidenza un valore aggiunto al comparto urbano in cui si inserisce'.

Gradimento cercasi

Tratteggiate le 'istruzioni per l'uso' della variante, resta tutto da misurare il gradimento che questa mossa del Municipio chiassese riuscirà a raccogliere. C'è da credere che i contrari al progetto non hanno certo dimenticato o archiviato il dossier in un angolo della memoria. In altre parole, susciterà perplessità - nei promotori del referendum in primis - il fatto di ripresentarsi con uno strumento pianificatorio che ricalca il passato? Senza trascurare che non potrà non essere passata alla lente la proposta dei privati che si riaffacceranno su Seseglio. In realtà, ci fa capire Piercarlo Bedulli , presidente della sezione Us-I Verdi, le novità erano nell'aria e di sicuro terranno banco nella riunione del gruppo in programma fra qualche giorno.

Qualche certezza, in ogni caso, l'autorità locale al pari del capo dicastero Pianificazione Davide Lurati ce l'hanno. Detta altrimenti, senza delle garanzie difficilmente si sarebbe usciti allo scopero con la nuova variante. "In effetti - conferma a 'laRegione' il municipale -, prima di dare voce alle riflessioni effettuate con i pianificatori, concretizzate nell'attuale strumento - oggi in pubblicazione fino al 26 giugno e consultabile sul portale del Comune (www.chiasso.ch) -, abbiamo presentato l'incarto alla Commissione edilizia e abbiamo sondato tutti i gruppi politici". Con quale esito? "In buona sostanza, dal Plr al Ppd, dalla Lega a Us-I Verdi, tutti si sono detti favorevoli, pur con qualche nota a margine". Quindi il muro che si era eretto in passato davanti all'idea di un centro termale a Seseglio sembra essersi sgretolato. "Sia chiaro - spiega Lurati -, quello compiuto è il primo passo. A questo punto vedremo quale seguito avrà la pubblicazione dei piani - quindi se vi saranno delle opposizioni, ndr - e come affronteremo il resto del cammino procedurale". Con la consapevolezza che, già a suo tempo, il Dipartimento del territorio aveva dato via libera.

'Non c'è nessun promotore in vista (per ora)'

Nel prossimo futuro, infatti, ci sarà anche da capire se vi sono ancora degli interessati all'operazione. "Al momento - ci risponde il capo dicastero - non c'è nessun promotore in vista. D'altro canto, ci vorrà del tempo prima che si facciano avanti. Adesso è importante si prenda atto dell'aggiornamento del Piano regolatore". Infatti, si conta parecchio su questo rilancio. "Dopo il referendum - tiene a far sapere Lurati -, nessuno ha mai depositato una domanda di costruzione - dunque un progetto, ndr - conforme all'utilizzo permesso, oggi, dalla pianificazione. Ecco che il rischio di non riuscire a sbloccare la situazione senza una revisione è più che reale. E in quel comparto abbiamo un problema: quel terreno va risanato".

La necessità, impellente, di una bonifica per un appezzamento che, a livello cantonale, è classificato come 'sito inquinato da sorvegliare', rappresenta, di fatto, una delle ragioni che hanno spinto il Municipio a concretizzare una nuova versione della variante immaginata sul fondo all'ingresso della frazione di Seseglio. "Se andrà in porto una iniziativa nel segno indicato dalla pianificazione prevista, la condizione 'sine qua non' sarà appunto risanare l'area", ribadisce il capo dicastero. Senza dimenticare che 'l’onere di risanamento spetta ai proprietari del fondo o agli istanti e non al Comune', come si precisa nel rapporto che accompagna la pubblicazione degli atti.

Anche Chiasso ha una valenza turistica

Senza un recupero ambientale, del resto, non sarebbe possibile dare agio alle ambizioni del Comune. Il Municipio, in effetti, rilancia forte della convinzione 'che grazie alle modifiche di azzonamento qui proposte (nella variante, ndr) si possa promuovere il settore turistico chiassese e in generale della regione nel Mendrisiotto grazie a una nuova interessante struttura polivalente che va a coprire una lacuna nell’offerta regionale'. Un cambio di panorama non possibile oggi. "E qui si innestano gli altri motivi che ci hanno portato a riprendere in mano il dossier - richiama ancora Lurati -. Il fondo è in uno stato di abbandono già da diversi anni, Dal unto di vista estetico, insomma, non è una bella immagine per Chiasso. Senza trascurare il fatto che il bosco continua ad avanzare".

Tra gli argomenti che, ora, l'esecutivo mette a sostegno dei piani c'è il ridimensionamento del potenziale insediamento. "Gli indici infatti sono stati ridotti. Poi ci sono le specifiche della zona che delineano le attrezzature previste (sportive private e a carattere turistico-ricreativo) e che, soprattutto, escludono la presenza di grandi generatori di traffico, alberghi e strutture ricettive simili e attività legate alla prostituzione". Come dire, come punto di (ri)partenza non è male.

© Regiopress, All rights reserved