chiasso-la-cittadella-del-carnevale
ULTIME NOTIZIE Cantone
Locarnese
5 min

Scuola Steiner, ampliamento da 2,5 milioni a Minusio

A 10 anni dall'arrivo a Rivapiana, è necessario ottimizzare gli spazi anche in vista di un aumento degli allievi
Ticino
10 min

'Un tribunale popolare per i soldi pubblici'

Il deputato e presidente del Ppd Fiorenzo Dadò rilancia la proposta di istituire anche in Ticino una Corte dei conti. 'Una questione di indipendenza e autorevolezza'
Bellinzonese
15 min

Case anziani, il Moesano vuole ‘diventare’ ticinese

La Commissione sanitaria regionale sollecita una trattativa col governo di Bellinzona affinché la pianificazione cantonale includa le quattro strutture
Luganese
6 ore

Il Polo della discordia divide i socialisti

L'assemblea del Ps di Lugano mette ai voti due risoluzioni: una con 7 emendamenti, l'altra dell'ex capogruppo in Cc Martino Rossi che boccia il Pse
Bellinzonese
8 ore

Ragazzo in ospedale dopo una mazzata in testa

Mercoledì mattina a Giubiasco una violenta rissa ha coinvolto cinque giovani della regione (3 contro 2). Il movente (forse) soldi, l'accusa tentato omicidio
Ticino
9 ore

Navigazione Lago Maggiore, si confida in una soluzione 'a breve'

Oggi l'incontro tra Consiglio di Stato e Deputazione ticinese alle Camere federali: diversi i temi affrontati in vista della sessione primaverile
Bellinzonese
9 ore

Bellinzona Sport alla ricerca di bagnini ausiliari

Rapporto di lavoro minimo di un mese consecutivo, con turni giornalieri di circa 6 ore. Età minima 18 anni.
Mendrisiotto
10 ore

Si restaura il Mulino del Daniello, fra memoria e didattica

Partita l'operazione al Parco della Valle della Motta: si investiranno un milione e 400mila franchi. Sarà creata una grande aula per un centinaio di persone
Bellinzonese
10 ore

Diretta Facebook con l'Mps sul tema delle Officine di Bellinzona

L'appuntamento è per domenica 28 febbraio
Grigioni
10 ore

Scadrà il 31 marzo il concorso letterario 'Sentirsi a casa'

Il progetto promosso dalla Pro Grigioni italiano mira a promuovere la scrittura nella regione, dando spazio soprattutto ai giovani scrittori e scrittrici
Ticino
10 ore

Gobbi: ‘L’obiettivo è essere pronti per Pasqua’

Il presidente del consiglio di Stato soddisfatto per la decisione di anticipare possibilmente al 22 marzo la riapertura di bar e ristoranti
Luganese
11 ore

Cassette di sicurezza svuotate, 44enne preso e estradato

Un italiano è accusato di truffa aggravata. La società di Lugano è fallita, ignoto l'ammontare del danno
Mendrisiotto
24.06.2019 - 21:180

Chiasso, la cittadella del Carnevale

Il nuovo Nebiopoli prende forma e prevede di coinvolgere anche la zona sud del Corso. A colloquio con il presidente Alessandro Gazzani che svela i prossimi passi

Nebiopoli cambia e, mese dopo mese, prende forma in vista della prima edizione del nuovo corso. Confermate le date – dal 6 al 9 febbraio, due settimane prima rispetto al periodo ‘classico’ del Carnevale – e il programma di massima che vedrà quali eventi principali il corteo delle guggen al venerdì sera e il corteo principale al sabato pomeriggio (cfr ‘laRegione’ del 6 marzo), la macchina organizzativa sta lavorando a pieno regime. «Dobbiamo ripensare la manifestazione e la struttura – conferma il presidente Alessandro Gazzani –. Il lavoro che stiamo facendo è molto». Nebiopoli non va in vacanza e i prossimi mesi daranno frenetici in vista della Sagra del Borgo, dove Nebiopoli (con il Gruppo capannone-carri di Carnevale) gestirà uno spazio e presenterà tutti i dettagli del programma. Programma che, rispondendo alle richieste di Municipio e popolazione, includerà anche il martedì grasso.


L’interesse c’è

Archiviata, a marzo, l’edizione 2019, il comitato presieduto da Alessandro Gazzani non si è fermato un attimo, a partire dalla ricerca di «qualche franco in più di sponsor da investire nel programma» per invitare a Chiasso qualche «nome interessante». Le riunioni con il Municipio di Chiasso sono costanti. «L’esecutivo è informato sull’avanzamento del progetto – spiega il presidente –. Abbiamo il loro sostegno e appoggio anche perché quello che stiamo cercando di sviluppare è una sinergia verso le varie particolarità di Chiasso». L’intenzione è infatti quella di far partire il corteo serale delle guggen da piazza Elvezia, coinvolgendo quindi anche la zona sud di Corso San Gottardo. «Dappertutto non possiamo arrivare – commenta Gazzani – ma aumentiamo i punti della cittadina coinvolti nella festa». Nelle prossime settimane verrà convocato un incontro con commercianti ed esercenti «per spiegare loro cosa succederà in quei giorni, cosa vorremmo facessero e come portare avanti il progetto di Chiasso cittadella del Carnevale: confidiamo sin da subito nella loro collaborazione e adesione». Adesione che sta già arrivando da carri, gruppi e guggen che, nel corso di un sondaggio svolto con le iscrizioni all’ultimo corteo, si sono detti favorevoli a sfilare il sabato pomeriggio a Chiasso. Quello del 2020 sarà, lo ricordiamo, il 60esimo corteo mascherato Nebiopoli a circuito chiuso. «L’interesse c’è – continua il presidente del Nebiopoli –. Lo dimostra anche il fatto che a un incontro che avremo in settimana si sono iscritti anche gruppi che non hanno mai partecipato al nostro corteo».


Collaborazioni cantonali

Il Carnevale di Chiasso sta guardando anche oltre i confini comunali e le collaborazioni cantonali saranno più importanti. «Nelle ultime settimane, su invito del presidente del Rabadan Flavio Petraglio, che ringrazio, abbiamo avuto un incontro tra i principali carnevali del cantone durante il quale abbiamo deciso di collaborare su una serie di aspetti – spiega Gazzani –. Ci si è infatti resi conto che tra i principali attori non c’è molta discussione ed è peccato, perché ognuno prende delle decisioni che possono essere male interpretate dagli altri perché non si è in grado di comprendere le varie problematiche di ogni singola realtà». Dopo questo incontro è stato deciso di fondare «un gruppo di lavoro che si riunirà almeno un paio di volte all’anno per discutere sui temi principali». Una delle varie sottocommissioni di lavoro, anticipa Gazzani, «si occuperà della gestione dei rifiuti, un problema comune a tutti». Come auspicato da gruppi e carristi, ci sarà inoltre «molta più collaborazione tra i vari club di Carnevale, per avere una gestione più uniforme delle manifestazioni e dei cortei». Gazzani ha accolto con interesse questa modalità di lavoro. «Si poteva pensare che qualcuno storcesse il naso per la nostra decisione di anticipare le date, ma abbiamo appurato che non è così – conclude il presidente del Nebiopoli –. Sono molto fiducioso sul fatto che nei prossimi anni potremo gestire situazioni diverse».

 

Ingrandisci l'immagine
© Regiopress, All rights reserved