Ti-Press
Mendrisiotto
01.03.2019 - 12:380

Spaccio di eroina, chiesta condanna di 20 mesi

A processo l'uomo del Mendrisiotto accusato di aver venduto oltre 340 grammi di eroina. La difesa chiede di sospendere la pena: “Ha confessato e si sta costruendo un futuro”

Ha conosciuto il mondo delle droghe pesanti durante il periodo del militare, ma la dipendenza è arrivata qualche anno dopo, il 45enne del Mendrisiotto a processo da stamattina davanti alla Corte delle assise correzionali di Mendrisio. L’uomo è stato arrestato il 5 novembre scorso e da quel giorno si trova in carcere.

La Procuratrice pubblica lo accusa di infrazione aggravata alla Legge federale sugli stupefacenti per aver detenuto e venduto 340,65 grammi di eroina a cinque consumatori identificati e altri rimasti ignoti, ripetuta infrazione alla Lf sugli stupefacenti e ripetuta contravvenzione. Fatti tutti ammessi. Per l’accusa, che ha proposto una condanna a 20 mesi, di cui 14 sospesi per un periodo di prova di 3 anni, a mancare “è una presa di coscienza di quanto fatto”.

L’avvocato Niccolò Giovannettina si è invece battuto per una pena totalmente sospesa perché “non gli si può rimproverare di non aver preso coscienza” di quanto fatto, e in questi mesi di carcere “ha costruito il suo futuro”.

La giudice Francesca Verda Chiocchetti, presidente della corte delle assise correzionali di Mendrisio, pronuncerà la sentenza oggi alle 15.30.

Potrebbe interessarti anche
Tags
eroina
condanna
© Regiopress, All rights reserved