Benedetto Galli
Mendrisiotto
27.07.2017 - 11:000

Asilo 'veloce' a Chiasso, in arrivo domanda di costruzione e 70 nuovi impieghi 

Settanta nuovi posti di lavoro a Chiasso, in una struttura modulare temporanea che la Segreteria di Stato della migrazione (Sem) intende realizzare su un terreno di proprietà della Confederazione situato in Via Milano 23, proprio di fronte all’edificio amministrativo dell’attuale Centro di registrazione e di procedura (Crp). La domanda di costruzione verrà inoltrata "prossimamente", indica la Sem in una nota diffusa stamane. 

La soluzione è transitoria: permetterà per qualche anno di svolgere le procedure d’asilo secondo le nuove disposizioni. I 70 posti di lavoro per collaboratori della Sem e partner esterni (rappresentanti legali, aiuto al ritorno, sicurezza) vengono a completare gli attuali posti amministrativi al Crp: assieme a questi ultimi, sono destinati allo svolgimento delle procedure d’asilo velocizzate a partire dall’entrata in vigore della nuova legge sull’asilo, nel corso del 2019, fino all’apertura ("presumibilmente nel 2022") del futuro Centro federale d’asilo (Cfa) a Balerna e Novazzano in zona Pasture.

Unitamente ai circa 100 posti di lavoro, per poter introdurre le procedure d’asilo velocizzate, la Confederazione deve disporre in Ticino di 350 posti letto. In collaborazione con il Cantone Ticino, scrive ancora la Sem, la Confederazione sta vagliando delle opzioni per assicurare i citati posti letto tramite soluzioni transitorie. Allo stato attuale non vi è ancora nulla di deciso.

© Regiopress, All rights reserved