laRegione
Nuovo abbonamento
Davide Agosta
Mendrisiotto
20.09.2016 - 08:200
Aggiornamento : 11.12.2017 - 18:16

Ipus di Chiasso: In attesa del giudizio gli studenti vengono immatricolati in Albania

Sono stati immatricolati in Albania i trecentocinquanta studenti, in maggioranza italiani,
che si erano iscritti all’Ipus (Istituto di Alta Formazione) di Chiasso, dichiarato fallito all’inizio di settembre dalla Pretura di Mendrisio. L’Ateneo albanese è il partner dell’Ipus, che non può rilasciare titoli universitari, non essendo riconosciuto come Università.

Contro il decreto di fallimento – che era stato chiesto dall’ex rettore Federico Nizzola per via di un credito dovuto a stipendi non pagati – l’Ipus ha fatto ricorso. Notizia di ieri, riferita dalla Rsi, è che l’effetto sospensivo richiesto dall’istituto è stato negato dalla Camera esecuzione e fallimenti del Tribunale d’Appello. In attesa del giudizio, gli studenti sono stati immatricolati a Tirana.

L’Ipus – che in caso di fallimento andrebbe incontro a un danno economico importante – ha deciso di non lasciare per strada gli studenti, pur chiedendo loro, però, di trasferirsi a Tirana per svolgere alcune settimane di corsi. Nei restanti periodi dell’anno accademico, la formazione sarà a distanza. 

© Regiopress, All rights reserved