laRegione
Nuovo abbonamento
Benedetto Galli
Mendrisio
26.08.2016 - 14:360
Aggiornamento : 15.12.2017 - 17:11

Campus Supsi a Mendrisio, staccata la licenza edilizia

Il cantiere del campus universitario Supsi a Mendrisio entra nel vivo. Martedì il Municipio ha infatti staccato la licenza edilizia che apre la strada alla costruzione del complesso scolastico a due passi dalla stazione ferroviaria. Un'opera che sarà ultimata per l'estate 2019.

Nel frattempo, da qualche settimana le ruspe si sono già messe all'opera all'ex Riri. Si sono avviati i lavori preliminari che porteranno alla demolizione dei vecchi stabilimenti , primo passo verso la realizzazione del campus progettato dallo studio di architettura Bassicarella Architectes Sa di Ginevra. L'intervento sarà completato dalla creazione di un  park&rail da 350 posti.

La presenza della nuova sede della Scuola universitaria professionale della Svizzera italiana va così a rafforzare la vocazione di Mendrisio, già sede dell'Accademia di architettura. Del resto, come fa sapere al stessa Supsi, “Accademia e Suspi, assolutamente complementari già oggi nelle proprie attività, avranno modo di sviluppare in modo decisivo la propria collaborazione e creare così un polo di eccellenza nazionale e internazionale nel settore dell’architettura, dell’ambiente delle costruzioni e del design”.

Al primo giorno di scuola, nell'anno accademico 2019-2020 sono attesi 650 studenti nella formazione di base e altri 700 all'anno per la formazione continua, oltre a 250 collaboratori. Lo stabile, si precisa, accoglierà di fatto il Dipartimento ambiente costruzioni e design (ora a Lugano-Trevano), quindi i suoi “attuali 5 corsi di laurea Bachelor di Ingegneria civile, Architettura, Comunicazione visiva, Architettura d’interni e Conservazione, il corso di laurea Master in Conservazione e restauro e le cinque unità che si occupano di formazione continua, ricerca applicata e prestazioni di servizio: l’Istituto scienze della terra, l’Istituto sostenibilità applicata all’ambiente costruito, l’Istituto materiali e costruzioni, il Laboratorio cultura visiva e il Laboratorio di microbiologia applicata.”.

© Regiopress, All rights reserved