Luganese

Preventivo 2024, come ti limito l’impatto dei risparmi

Il consigliere comunale di Lugano Edoardo Cappelletti propone quattro emendamenti, con contromisure mirate e contenute a 376'000 franchi

Gli emendamenti verranno votati dal Consiglio comunale
(Ti-Press/Archivio)
13 dicembre 2023
|

La Città assuma più apprendisti e, soprattutto, non tagli di due settimane, in giugno, l’asilo estivo. Si possono riassumere così due dei quattro emendamenti al Preventivo 2024 di Lugano, proposti da Edoardo Cappelletti, consigliere comunale Pc (Gruppo Ps-Pc). Due emendamenti sottoscritti anche da numerosi membri della Commissione della Gestione e da esponenti di altri gruppi. Le altre due proposte chiedono al legislativo di ripristinare gli incentivi per l'acquisto di e-bike (e batterie) e di aumentare di due unità il personale all'Ufficio di intervento sociale.

Indentificati margini di miglioramento

I quattro emendamenti verranno presentati e votati singolarmente, nell'esame del Preventivo 2024 (che indica un disavanzo d’esercizio di poco meno di nove milioni di franchi) nella prossima seduta di Consiglio comunale, prevista lunedì 18 e martedì 19 dicembre. Secondo Cappelletti, «il Preventivo 2024 ha presentato, nel solco degli obiettivi di risanamento perseguiti dal Municipio, una serie di misure di contenimento e determinate rinunce. In questa prospettiva, sono stati identificati alcuni margini di miglioramento per intervenire laddove i risparmi toccano i punti più sensibili per la collettività. Per questo motivo, gli emendamenti cercano di rispondere in maniera mirata a problemi sociali, occupazionali e ambientali, con un impatto finanziario peraltro relativamente contenuto». Un impatto stimato in 376'000 franchi.

Non si rinunci all'asilo estivo in giugno

Quali sono le esigenze alle quali non si dovrebbe rinunciare? «Il consolidamento del numero di apprendisti, che il Municipio vorrebbe diminuire di tre unità e la riduzione del periodo dell'asilo estivo che il Preventivo 2024 intende sopprimere nelle ultime due settimane di giugno – risponde il consigliere comunale del gruppo Ps-Pc –. Poi, c’è l’abrogazione del sussidio per l'acquisto della e-bike, che invece vorremmo fosse mantenuto. L'ultimo emendamento, più proattivo, riguarda il rafforzamento del personale dell'Ufficio intervento sociale, che è confrontato, come ha ammesso lo stesso Municipio, con un crescente aumento della casistica e della complessità delle situazioni da affrontare. Questo pacchetto di quattro emendamenti, che ho anticipato e presentato alla Commissione della gestione è stato accompagnato da una serie di domande e di approfondimenti chiesti al Municipio».

Un segnale politico positivo

L’obiettivo, prosegue Cappelletti, «è di riuscire a farli approvare dal Consiglio comunale, per dare un segnale politico positivo e raddrizzare la rotta di questo preventivo, che contiene dei tagli inopportuni ed evitabili. Il Municipio ha tracciato una traiettoria di risanamento da attuare fino al 2027 su cui nutro notevoli riserve. Nel Preventivo 2024, le misure di risparmio più percepibili sono quelle contenute in questi quattro emendamenti, che cercano di limitare gli ambiti in cui l'austerità avrebbe un impatto più negativo. L'idea per il nostro gruppo è comunque di promuovere un approccio propositivo sulla base delle priorità concrete, evitando un'opposizione sterile e inconcludente». Il gruppo Ps-Pc non ha sottoscritto il rapporto favorevole allestito dalla Gestione. Se gli emendamenti venissero accolti dalla maggioranza del legislativo, il gruppo cambierebbe posizione? «Al netto della sua traiettoria, personalmente ritengo che il Preventivo 2024, con l'adozione degli emendamenti, potrebbe anche essere accettato», osserva il consigliere comunale comunista.

Sbagliato ridurre l'assunzione di apprendisti

Vediamo nel dettaglio le proposte. Cominciamo dall'asilo estivo, un’iniziativa della Città che offre un’occasione d’incontro per bambini della Scuola dell’Infanzia. Finora, questo servizio extrascolastico, che prevede una retta di partecipazione contenuta, è stato assicurato dalle ultime 2 settimane di giugno sino alla fine di luglio in varie sedi del comprensorio cittadino. Il Preventivo 2024 ha mantenuto il servizio solo in luglio, risparmiando così 45'000 franchi. L'altra proposta che ha raccolto l'adesione di numerosi membri della Gestione riguarda la riduzione (di tre unità rispetto al 2023) dell'assunzione di apprendisti da parte della Città, che risparmierebbe 31'000 franchi. Una misura di risparmio che “rischia di assecondare un progressivo abbassamento della soglia dei posti di apprendistato e di invertire la tendenza giustamente intrapresa dalla Città in questo ambito”, si legge nell'emendamento, nel quale Cappelletti rimarca che “negli ultimi anni il Consiglio comunale ha avuto modo di manifestare a più riprese la volontà di aumentare o quantomeno di non ridurre il numero di apprendisti nell’organico cittadino, soprattutto nell’attuale contesto di difficoltà economica”.

Si mantengano gli incentivi per le e-bike

Un altro emendamento chiede di rinunciare alla soppressione degli incentivi per l’acquisto di biciclette elettriche o per la sostituzione della batteria che, nell’ambito degli interventi a favore dell’efficienza energetica erano accordati alle persone domiciliate a Lugano. Questa decisione (con il relativo risparmio di 120'000 franchi), giudicata troppo repentina e sproporzionata, comporterebbe ‘’un minore impegno della Città sul fronte della promozione della mobilità lenta, della diminuzione del traffico e della protezione dell’ambiente’’. Non solo. L'emendamento rileva che la soppressione degli incentivi si tradurrebbe anche in un diminuito sostegno al commercio locale, visto che i contributi venivano elargiti sotto forma di LVGA Points.

La quarta proposta chiede al legislativo di aumentare le spese della Divisione Socialità nell’ottica di assumere due nuove unità di personale all’Ufficio intervento sociale. Secondo Cappelletti, un adeguamento dell'organico (al costo di 180’000 franchi) è ora più che mai necessario. In effetti, l'aumento e la crescita della complessità della casistica trova riscontro anche nel Consuntivo 2022, dal quale, con riferimento all’Ufficio intervento sociale – sportello Laps emerge che: ‘‘In ambito di consulenza prestata dal servizio c’è stato un aumento: sono stati effettuati 477 colloqui in sede contro i 164 del 2021, 11 visite esterne contro le 12 del 2021, 2124 colloqui telefonici contro i 1448 del 2021 e 2405 corrispondenze elettroniche trattate contro le 1’107 del 2021 […] L’evoluzione che si denota è verso una crescita del numero di casi’’.

Resta connesso con la tua comunità leggendo laRegione: ora siamo anche su Whatsapp! Clicca qui e ricorda di attivare le notifiche 🔔
POTREBBE INTERESSARTI ANCHE