Luganese

Salvare ciò che resta del Landamano

I granconsiglieri Beretta Piccoli e Mobiglia (Verdi liberali) chiedono al CdS lumi in merito all’abitazione storica di Giovanni Battista Quadri

La casa in cui visse e morì
1 dicembre 2023
|

È attorno alla figura del primo landamano ticinese, Giovanni Battista Quadri nato a Lugano nel 1777 e morto a Magliaso nel 1839, che i granconsiglieri Sara Beretta Piccoli e Massimo Mobiglia (Verdi liberali) interrogano il Consiglio di Stato (CdS). In particolare, vengono chiesti lumi in merito all’abitazione di pregio storico in cui visse Quadri a Magliaso. Una casa che dalle fotografie allegate mostra uno stato di degrado con tanto di tag sotto alla targa che lo commemora. Gli interroganti, riportando una risposta dello stesso CdS del 2011 in cui veniva riconosciuto il valore storico e monumentale della casa e quindi tutelata come bene culturale di interesse locale, chiedono nello specifico se l’esecutivo cantonale è al corrente del suo stato di degrado e se sono stati rispettati gli articoli della Legge cantonale sulla protezione dei beni. Al CdS viene poi rivolta un’ultima domanda: “Non si è mai pensato di creare un museo riguardo alla storia politica del Ticino all’interno dello stabile di valore storico in questione?”.

Resta connesso con la tua comunità leggendo laRegione: ora siamo anche su Whatsapp! Clicca qui e ricorda di attivare le notifiche 🔔
POTREBBE INTERESSARTI ANCHE