ULTIME NOTIZIE Cantone
01.12.2022 - 16:21
Aggiornamento: 19:41

Sul fiume Tresa arrivano le rampe dinamiche

In vista dei lavori che interesseranno Molinazzo, il 13 dicembre è previsto un incontro informativo online

sul-fiume-tresa-arrivano-le-rampe-dinamiche
Dt
Lavori di preparazione dello scivolo di accesso al fiume Tresa

Sono iniziati nel mese di ottobre, nell’ambito del progetto Interreg Fiume Tresa, i lavori per la realizzazione delle rampe dinamiche sul fiume Tresa. L’intervento consentirà di stabilizzare il greto del corso d’acqua e ridurre l’erosione che negli ultimi quindici anni ha comportato un abbassamento del fondo di oltre due metri. Grazie a questo primo intervento e alla successiva costruzione di una seconda rampa di stabilizzazione a monte, di competenza dell’Ufficio dei corsi d’acqua, saranno messi in sicurezza la strada in sponda italiana, rispettivamente i pozzi di captazione dell’acqua potabile di Molinazzo in sponda svizzera. In concomitanza con l’inizio dei lavori per la realizzazione della prima rampa di stabilizzazione dell’alveo Tresa in località Molinazzo, l’Agenzia Interregionale per il fiume Po organizza il 13 dicembre, dalle 18.30 alle 20, una serata informativa online (il link per collegarsi è https://us02web.zoom.us/j/85495842422; ID riunione: 854 9584 2422).

Il cantiere è posto a cavallo del confine e interessa l’intero alveo del fiume, come pure entrambe le sue sponde. La prima fase, della durata stimata di un mese, consiste nella realizzazione di una rampa di accesso al fiume sul versante italiano, all’altezza del Km 13 della strada statale SS 344dir Ponte Tresa-Luino. La stessa partirà dall’area golenale e verrà prolungata come pista di cantiere. La sua funzione sarà la discesa dei mezzi per la movimentazione del materiale di lavorazione e dei bilici per il trasporto dei massi previsti per le rampe dinamiche che sono realizzate esclusivamente con pietrame e materiali naturali. La rampa di accesso e la pista di cantiere avranno una lunghezza di circa 310 metri e saranno opere permanenti, ciò a beneficio di ogni eventuale esigenza futura di accesso all’alveo del fiume.
Successivamente, nel mese di marzo del 2023 saranno avviati i lavori di costruzione della seconda rampa, prevista a monte della prima, la cui realizzazione è promossa dall’Ufficio dei corsi d’acqua del Dipartimento del territorio.

Il Progetto Interreg Fiume Tresa è promosso dall’Agenzia Interregionale per il fiume Po (AIPo), dall’Ufficio dei corsi d’acqua del Dipartimento del territorio e, quali partner, dalla Comunità Montana del Piambello e dalla Provincia di Varese.

Potrebbe interessarti anche
© Regiopress, All rights reserved