20.09.2022 - 18:33
Aggiornamento: 19:29

Santuario Madonna d’Ongero di Carona, sì ai crediti

La Commissione della gestione di Lugano approva il sostegno finanziario per il restauro del bene di culto

santuario-madonna-d-ongero-di-carona-si-ai-crediti
Ti-Press
Carona

La Commissione della gestione di Lugano ha detto sì. Parliamo del messaggio municipale con la richiesta di un credito di 300mila franchi per la concessione del sussidio comunale a norma della legge sui beni culturali per la seconda tappa del restauro del santuario della Madonna d’Ongero a Carona e di un credito aggiuntivo di 45mila franchi per il ripristino dell’eremo, degli impianti elettrici e della pavimentazione esterna.

Per contro l’Esecutivo propone di non concedere sussidi relativi a una prima tappa d’intervento negli anni 2016-2017. Il messaggio municipale è particolarmente dettagliato e dopo una breve introduzione storica mette in luce i lavori già svolti nel 2016-2017, le problematiche conservative, la necessità d’intervento, il preventivo dei lavori, la valutazione dell’Ufficio dei beni culturali, il sussidio cantonale, la proposta di sussidio comunale e di sussidio comunale aggiuntivo. Il costo totale preventivato ammonta a 1 milione e 379mila franchi. Il verdetto conclusivo in Consiglio comunale.

Potrebbe interessarti anche
© Regiopress, All rights reserved