ULTIME NOTIZIE Cantone
Mendrisiotto
44 min

Il Museo dei fossili di Meride spegne dieci candeline

Tra esperienze multimediali e una nuova teca terrestre, il direttore Luca Zulliger si prepara per le porte aperte d’anniversario
Locarnese
3 ore

Un fuoristrada, un gatto e l’amore per la (nuova) vita

Grazie al piacere nel viaggiare assieme al suo fedele Jek, il locarnese ‘Jonni’ è riuscito a riprendersi dopo un tragico incidente in cui è quasi morto
Ticino
4 ore

Salario minimo non adeguato all‘inflazione, Durisch: ‘Contesto!’

Il capogruppo Ps dopo la decisione del governo: ‘Assurdo, è una manovra per non arrivare all’ultima forchetta nel 2025: non sta né in cielo né in Terra’
Luganese
9 ore

Lugano, trasporto pubblico più friendly per i disabili

Approvato il maxi credito (13,6 milioni) per adeguare una parte delle fermate cittadine. Polemica in Consiglio comunale sulle telecamere nei parchi gioco.
Locarno
10 ore

Incrocio del Debarcadero,via libera alla sistemazione

Passa in Consiglio comunale anche la progettazione definitiva degli spazi pubblici del centro urbano
Luganese
11 ore

Morcote allacciata all’impianto di depurazione del Pian Scairolo

Tra i progetti previsti dal Consorzio l’abbattimento di microinquinanti e l’utilizzo di energie alternative
Ticino
12 ore

‘Quell’iniziativa è superata dagli eventi’

Consiglio della magistratura, così la commissione parlamentare: Assemblea dei magistrati e Gran Consiglio hanno nel frattempo designato il nuovo Cdm
Gallery
Mendrisiotto
13 ore

Volto coperto e armati: commando irrompe in una abitazione

In cinque rapinano una casa privata a Novazzano. Immobilizzate le persone all’interno, gli autori del ‘colpo’ si sono poi dati alla fuga
19.09.2022 - 16:46
Aggiornamento: 18:29

Alunni a scuola, automobilisti ‘prudenti’

Riscontri positivi per la campagna ‘Bimbi sicuri’ a Lugano. La maggior parte degli allievi oggi va a piedi o con il bus

a cura di Red.Lugano
alunni-a-scuola-automobilisti-prudenti
Ti-Press
Controllati oltre 5mila veicoli

Gli oltre 3’500 alunni luganesi possono camminare tranquilli lungo il percorso casa-scuola. Come si è visto sul campo... stradale, giunta nelle vicinanze degli edifici scolastici "la maggioranza degli utenti della strada si muove con prudenza e rispettando le norme della circolazione stradale". Parola dell’operazione ‘Bimbi sicuri’, promossa dalla Polizia della Città di Lugano in concomitanza con l’inizio dell’anno scolastico. Un dato confortante per un’iniziativa realizzata in sintonia con la campagna nazionale ‘Fermatevi per gli scoLari’, sostenuta dall’Associazione traffico e ambiente e dalla Mobilità pedonale svizzera. E la missione non si fermerà qui. Del resto, "possiamo affermare che la campagna abbia sortito i suoi effetti positivi nel corso degli anni".

Scolari informati, veicoli controllati

I numeri dell’azione luganese sono importanti. Per la campagna si sono diffuse 3’000 circolari, coinvolgendo i genitori dei 3’560 alunni locali. Venti le sedi scolastiche e 27 le classi di prima elementare visitate dal cpl Patrick Bruehwiler, formatore nell’ambito dell’educazione stradale. In totale 406 allievi di prima sono stati equipaggiati con una pettorina-gilet ad alta visibilità, un adesivo riflettente e un opuscolo informativo. Si sono effettuati 24 controlli della velocità in prossimità delle sedi scolastiche cittadine: metà la settimana prima dell’inizio delle scuole e metà nella settimana successiva. Ma soprattutto sono stati passati al setaccio 5’151 veicoli controllati: tra questi 265 mezzi hanno superato i limiti di velocità consentiti (5,14%, in calo dello 0,42% rispetto allo scorso anno). Le velocità massime rilevate sono state di 45 chilometri orari nelle zone 30 e di 62 chilometri orari sulle strade con il limite generale a 50.

Parola d’ordine, prossimità

La polizia fa leva in particolare sulla prossimità. A questo proposito sono state istituite 21 postazioni giornaliere presso le sedi scolastiche per osservare i comportamenti degli utenti della strada e realizzati 191 colloqui. Gli agenti di quartiere hanno anche constatato 345 infrazioni della circolazione, a seguito delle quali vi è stato il fermo per l’informazione e l’educazione di 344 conducenti per la sosta illecita del proprio veicolo (fuori dai posti, marciapiedi, prossimità di intersezioni, scarsa visibilità). Un conducente è stato segnalato per la mancata precedenza ai pedoni sui passaggi pedonali. L’operazione ha coinvolto 23 agenti di polizia. Quanto basta per rinnovare le raccomandazioni del caso.

Altro dato interessante, si è rilevato che i bambini hanno raggiunto la scuola in prevalenza a piedi accompagnati dai propri genitori. Nelle sedi periferiche la quasi totalità degli allievi si sposta con lo scuolabus. "Pochi pargoli – si annota – vengono ancora accompagnati a scuola a bordo di veicoli". Il che riduce le infrazioni.

Potrebbe interessarti anche
© Regiopress, All rights reserved