ULTIME NOTIZIE Cantone
Bellinzonese
10 min

È morta la 19enne lasciata in ospedale a Bellinzona

Il decesso nella serata di ieri. La giovane era stata portata al San Giovanni da quattro giovani, poi identificati, che si sono allontanati in auto
Locarnese
13 min

Lavertezzo: il libro di Ramelli e Cantadonna in concerto

Fra venerdì e domenica doppio appuntamento al Centro scolastico di Riazzino e a Montedato, proposto dalla commissione culturale del Municipio
Luganese
1 ora

Massagno, Ibsa si prepara a lasciare la storica sede

Sorta nel 1945, l’azienda si trasferirà definitivamente l’estate prossima. Suscita interesse e curiosità il futuro del vasto terreno che occupa.
Mendrisiotto
4 ore

A2 a sud, pronti a partire con uno studio di fattibilità

Il Cantone si fa carico di analizzare le due varianti proposte sullo spostamento del tracciato autostradale. La Crtm incontrerà i responsabili del Dt
Grigioni
4 ore

San Bernardino, applausometro 7 su 10 per Artioli e progetti

Un successo la presentazione a Mesocco: 400 posti di lavoro in inverno e 250 in estate, gettito fiscale quintuplicato e 40 milioni per gli impianti
Luganese
4 ore

Lugano, la casa da gioco compie vent’anni e fa tornare i conti

Limitato l’impatto della concorrenza campionese, il casinò affronta la questione energetica e invia la richiesta di rinnovo della concessione federale
Bellinzonese
13 ore

Processo Covid Sementina: maleficenza, non efficienza

Correzione doverosa nella dichiarazione finale della direttrice sanitaria
Bellinzonese
14 ore

Grave all’ospedale una 19enne, forse dopo rave party

Quattro giovani, nel frattempo identificati, l’hanno lasciata all’ospedale San Giovanni. Venivano da una festa abusiva organizzata a Roveredo
08.09.2022 - 07:17
Aggiornamento: 19:07

Il Malcantone flagellato dal maltempo, frana ad Agno

Allagamenti e smottamenti fra Bioggio e Agno, dove una frana ha causato la chiusura della Strada Regina

Rescue media, a cura di Red.Web
il-malcantone-flagellato-dal-maltempo-frana-ad-agno
+4

Un fronte temporalesco particolarmente violento ha colpito alle prime ore di giovedì la zona del Malcantone. Diversi allagamenti segnalati tra Agno e Bioggio dove è anche esondato un riale e ci sono stati diversi scoscendimenti di detriti sulla strada. Anche Bioggio e Manno sono stati confrontati con situazioni simili con diverse decine di cantine allagate e strade allagate. Il fronte temporalesco non ha risparmiato violente precipitazioni anche a Breganzona e Lugano con i pompieri sollecitatati tantissimo sempre per allagamenti all’interno degli stabili.

Ad Agno una frana ha raggiunto la strada principale, Strada Regina, all’altezza del garage Turri, causando la chiusura totale del tratto. Immediato l’intervento dei mezzi di soccorso per sgomberare i detriti. Inoltre diversi scantinati e posteggi sono stati allagati dagli abbondanti quantitativi di acqua caduta.

Nel corso della notte a Manno in via Mondadiscio, a causa dell’esondazione del torrente Vallone, sono state evacuate una ventina di persone da cinque abitazioni. Non si lamentano feriti, ingenti per contro i danni alle strutture. Sul posto sono intervenuti agenti della Polizia cantonale e della Polizia Città di Lugano, i pompieri di Lugano, i soccorritori della Croce Verde di Lugano (a titolo precauzionale), il geologo cantonale per le verifiche del caso e i tecnici comunali. La Protezione civile ha messo a disposizione strutture per ospitare le persone evacuate. Per quanto riguarda la situazione viaria, al momento via Grumo è completamente chiusa e lo resterà almeno per tutta la mattinata. Via Vedeggio e via Cantonale, dall’uscita dell’A2 a Lugano Nord verso Lamone, sono parzialmente inagibili e sono in corso i lavori di ripristino, che dovrebbero protrarsi per alcune ore.

A Lamone è allagata la rotonda davanti alla stazione Ffs, con forti disagi al traffico. Forti disagi anche sulla tratta del trenino Flp Lugano-Ponte Tresa, con ritardi dovuti alla presenza di flussi d’acqua sui binari.

La Polizia cantonale invita la popolazione a limitare gli spostamenti e a evitare di recarsi nelle zone particolarmente toccate, se non strettamente necessario per non ostacolare le operazioni in corso.

Pompieri di Melide sollecitati

Il Corpo Pompieri Melide a partire da mezzanotte è stato allarmato per diversi interventi causati dalle forti precipitazioni. Inizialmente sono stati mobilitati per un allagamento di un’abitazione a Morcote. Successivamente sono intervenuti per diversi smottamenti sulle strade di Melide ed Arogno. Attualmente un gruppo di militi è ancora al lavoro sulla strada che da Maroggia porta ad Arogno.

Potrebbe interessarti anche
© Regiopress, All rights reserved