urc-2022-e-il-giorno-della-dichiarazione-di-lugano
Keystone
Ignazio Cassis e Denys Shmyhal
05.07.2022 - 09:34
Aggiornamento: 16:51
Ats, a cura di Red.Web

Urc 2022, è il giorno della ‘Dichiarazione di Lugano’

Al via la seconda giornata della Conferenza per la ricostruzione dell’Ucraina. A fine mattina prevista la firma dell’accordo finale

Si è aperta stamane a Lugano la seconda (e ultima) giornata della Conferenza sulla ricostruzione dell’Ucraina.

Alla fine della mattinata il presidente della Confederazione Ignazio Cassis e il primo ministro ucraino Denys Shmyhal dovrebbero firmare il documento finale, la cosiddetta ‘Dichiarazione di Lugano’.

La Svizzera, ha annunciato Cassis, raddoppierà a 100 milioni di franchi gli aiuti all’Ucraina fino al 2023, di cui 15 milioni serviranno a sostenere l’economia digitale del Paese dell’Europa dell’Est.

Alla conferenza, che si concluderà stasera, prendono parte oltre mille partecipanti, in rappresentanza di una quarantina di Paesi e di una quindicina di organizzazioni internazionali.

Seleziona il tag per leggere articoli con lo stesso tema:
lugano russiaucraina ucraina urc 2022
Potrebbe interessarti anche
© Regiopress, All rights reserved