21.06.2022 - 15:54
Aggiornamento: 23.06.2022 - 17:04

Capriasca, i conti 2021 ritornano in attivo

Approvato il consuntivo, rinnovato l’Ufficio presidenziale, guidato da Zeno Casella, e accordato il credito per l’area dedicata alle due ruote

capriasca-i-conti-2021-ritornano-in-attivo
Ti-Press/Archivio
La Casa comunale di Tesserete

Un avanzo d’esercizio di poco meno di 1,4 milioni di franchi: ha chiuso molto meglio del previsto (il deficit a preventivo era di 877’190 franchi) il consuntivo 2021 del Comune di Capriasca. I conti sono stati approvati nella seduta di Consiglio comunale di ieri sera, quando è stato nominato anche il nuovo ufficio presidenziale: presidente: Zeno Casella (Onda Rossa - Ps e sinistra indipendente); 1° vicepresidente: Domenico Fraschina (Liberali radicali di Capriasca); 2° vicepresidente: Sandra Milesi (Lega dei Ticinesi). Approvata in seguiti (25 voti a favore, 2 contrari e 1 astenuto) la richiesta di credito di 425’000 franchi per la costruzione di un’area di svago e istruzione per mountain bike, di cui 70’000 franchi a carico del Comune. Un investimento, sviluppato in collaborazione con il Touring Club Svizzero, che amplia l’offerta dell’Arena sportiva grazie alla creazione di un’area interamente dedicata agli amanti delle due ruote, lontana dal traffico stradale e quindi usufruibile in tutta sicurezza. Il progetto prevede la realizzazione di una pump track, di una "Skills area", nonché la costruzione di una simulazione di percorso nel bosco.

Altre zone 30 km/h in varie frazioni

Accolta anche la richiesta di credito di 1,35 milioni per la realizzazione dell’allacciamento delle località di Puffino e Cavargna alla rete di distribuzione di Corticiasca, per la realizzazione dell’allacciamento d’emergenza della località di Carusio e per la dismissione delle vecchie infrastrutture. Il Consiglio comunale ha pure accordato 190’000 franchi per intrudurre le zone 30 km/h nelle frazioni di Almatro, Bettagno, Bidogno, Cagiallo, Campestro, Carusio, Corticiasca (Albumo), Lelgio, Lopagno, Mièra, Odogno, Oggio, Sarone e Sureggio. Concessi inoltre 240’000 franchi per opere di risanamento straordinarie a Casa Capriasca, accolte due naturalizzazioni, il Municipio ha risposto a cinque interpellanze e sono state presentate due mozioni, entrambe demandate alle commissioni delle Petizioni e della Legislazione, la prima del Gruppo Ppd Capriasca e Indipendenti per limitare gli investimenti in delega fino a un importo massimo complessivo di 1 milione all’anno, la seconda di Gian Antonio Baffelli che propone la qualifica di Gola di Lago a frazione del comune. È pure stata presentata un’interpellanza di Doriana Cattani che pone al Municipio alcuni quesiti inerenti alla regolamentazione dei parcheggi a pagamento.

Potrebbe interessarti anche
© Regiopress, All rights reserved