Luganese
Summer Jamboree, ‘bilancio oltre ogni aspettativa’
La prima edizione della manifestazione a tema anni ‘40 e ’50 ha riunito visitatori di varie nazionalità, tutti in pista a ballare a ritmo Rock’n’Roll
5 giorni all’insegna della musica Rock’n’Roll
(Guido Calamosca)
15 Giugno 2022
|

Migliaia di visitatori alla prima edizione del Festival internazionale dedicato alla musica e alla cultura americana degli anni ’40 e ’50 organizzato da Summer Jamboree e promosso da Lugano Region con il patrocinio della Città di Lugano. A caratterizzare le giornate dall’8 giugno al 12 giugno musica e lezioni di ballo...gratuite.

I palchi di Piazza della Riforma e del Boschetto Ciani (Parco Ciani) hanno offerto un programma musicale con una line up di artisti internazionali. Un nome su tutti: Tommy Hunt, una leggenda del rock, che con i suoi 88 anni e una voce energica ha scaldato il pubblico con la propria musica, accompagnato dai The Good Fellas. E ancora Ondřej Havelka and his Melody Makers, big band della Repubblica Ceca, con un repertorio di musica Swing anni ’30 - primi anni ’40; gli inglesi Revolutionaires e i tedeschi Cat Lee King and his Cocks, che hanno portato sul palco una ventata di Jump Blues e R&B. E poi due importanti presenze femminili per la giornata clou del sabato: la giovane artista belga Crystal Be, accompagnata dai Don Diego Trio e Laura B, cantante inglese di Rhythm and Blues dal grande seguito. Presenti sul palco anche I Belli di Waikiki e Greg&Frigidaires. A chiudere il festival domenica sono stati i Jets, band tra le più longeve della scena Rock’n’Roll. Ai concerti gratuiti si sono aggiunti i numerosi Record Hop e Dj’s sets.

Accanto alla musica sono state particolarmente apprezzate dal pubblico locale e internazionale le lezioni di ballo gratuite per imparare a muovere i primi passi nei balli Forties and Fifties e il Summer Jamboree on the Lake Dance Camp. Una full immersion dedicata all’apprendimento dei balli insieme a ballerini della scena internazionale come maestri.

Per completare l’immersione nella cultura americana degli ‘40 e ‘50 si è svolto uno spettacolo Burlesque Show con Eva La Plume e Giuditta Sin. Ad animare il centro città anche un Vintage Market, Food Truck e un colorato Oldtimers park con oltre 120 auto americane pre-1969 provenienti da tutta la Svizzera e da diverse città europee.

"Questa prima edizione di Summer Jamboree – ha espresso il presidente di Lugano Region Bruno Lepori – ha richiamato un pubblico di fans del genere e tanti visitatori di differenti nazionalità. Le numerose presenze testimoniano quanto la proposta di top events sia importante per attirare gli ospiti nella nostra destinazione". Anche il vicesindaco e capodicastero Cultura sport ed eventi Roberto Badaracco si è espresso con note positive: "Siamo soddisfatti di vedere come questo evento, oltre ai numerosi turisti, abbia richiamato l’interesse della popolazione di Lugano. Si è trattato senz’altro del modo migliore per entrare nell’estate luganese con il suo ricco calendario di appuntamenti".