medio-malcantone-rapporto-sull-aggregazione-in-autunno
archivio Ti-Press
Una veduta su Novaggio
ULTIME NOTIZIE Cantone
Luganese
1 ora

Violento temporale nel Luganese causa smottamenti e allagamenti

I pompieri sono stati sollecitati più volte. Colpito in modo particolare il Malcantone
Ticino
3 ore

Premi cassa malati +10%, Dss: ‘Nel campo delle speculazioni’

La cifra dell’aumento indicata da uno studio di Accenture è ancora solo un’ipotesi, secondo Paolo Bianchi: ‘Indicazioni precise arriveranno prossimamente’
Luganese
3 ore

Tentato assassinio ad Agno: 49enne ha sparato a un 22enne

In pericolo di vita il giovane. È accaduto stamane in via Aeroporto. Arrestato l’autore. Gli inquirenti indagano sul movente.
Luganese
5 ore

Alla Biblioteca di Lugano, letteratura e colazione offerta

Domani doppio incontro sul tema del viaggio. Matinée sulla cronaca locale di prossimità
Luganese
6 ore

StraLugano, seconda edizione per il trofeo dedicato a Borradori

La 10 chilometri CityRun in programma il 10 settembre aggiudicherà il titolo speciale in memoria del sindaco scomparso un anno fa
Locarnese
6 ore

Muralto, prosegue la rassegna Jazz al lago

Giovedì 11 agosto alla Palma au Lac si esibisce il ‘Cool guitar trio’; musica dalle 19 alle 22
Bellinzonese
7 ore

PerBacco! è già tempo di Festa della vendemmia a Bellinzona

La manifestazione invaderà il centro storico cittadino dal 1° al 4 settembre
gallery
Bellinzonese
7 ore

L’alpe Arami di Gorduno diventa ‘un patrimonio di tutti’

Inaugurato l’importante lavoro di recupero e ristrutturazione della baita con ristorazione, dotata di dormitorio, e dei pascoli
Mendrisiotto
7 ore

Otr Mendrisiotto forma altri due selvicoltori

L’Organizzazione turistica regionale dà anche il benvenuto alle nuove leve. Ci sarà per la prima volta anche una donna
Bellinzonese
7 ore

La musica di montagna al lavatoio di Mascengo

Appuntamento giovedì 11 agosto col folclore ticinese e italiano
Luganese
8 ore

Viganello, grave un inquilino caduto nel palazzo

Nella notte un uomo è rimasto ferito sul balcone tetto dello stabile. Sul posto l’intervento degli agenti della Polizia cantonale e cittadina
Locarnese
9 ore

Ascona, Campionato ticinese di lancio del sasso

Uomini e donne in gara sabato prossimo, sulla pedana allestita presso l’autosilo comunale
Locarnese
9 ore

Pre-asilo Pardy, iscrizioni sempre aperte

Vi sono ancora alcuni posti disponibili per bimbi dai due anni in su
Locarnese
13 ore

Centovalli, pompieri ancora al lavoro

Un fulmine sabato sera ha innescato un rogo boschivo sopra il Monte Sauree. Militi ed elicottero in azione. In corso la bonifica
Locarnese
13 ore

Hotel Arcadia, la Sinistra vuole vederci chiaro

Interrogazione al Municipio di Locarno sul clima di lavoro e le tensioni all’interno della nota struttura ricettiva
Bellinzonese
1 gior

Reintrodotto il limite di visite allo Iosi

Nei reparti di oncologia medica, ematologia e radioterapia potrà entrare un solo visitatore al giorno per massimo 30 minuti.
laR
 
07.05.2022 - 05:30

Medio Malcantone, rapporto sull’aggregazione in autunno

Sabato 14 maggio i cittadini di Astano, Bedigliora, Curio, Miglieglia e Novaggio incontreranno la Commissione di studio

«Vogliamo dare alla popolazione la possibilità di esprimersi per capire quali sono le loro aspettative e preoccupazioni riguardo all’aggregazione del Medio Malcantone». Per i cittadini di Astano, Bedigliora, Curio, Miglieglia e Novaggio questa possibilità arriverà sabato 14 maggio, dalle 8.30 alle 13.30, in occasione di una giornata di studio promossa alle scuole Medie di Bedigliora dalla Commissione di studio che sta lavorando al progetto dal marzo 2021. «La Commissione – spiega il coordinatore e sindaco di Novaggio Andrea Pozzi – ha organizzato dei gruppi di lavoro composti in parte da municipali e anche da cittadini che hanno elaborato dei rapporti di gruppo su temi legati a territorio; finanze; servizi, socialità, scuole; e istituzioni». I risultati confluiranno in un rapporto attualmente in fase di preparazione («con il sostegno di una società esterna») che, stando almeno alle intenzioni della stessa Commissione, dovrebbe essere pronto entro l’autunno per poi essere presentato ai vari Municipi. «Nel corso del 2023 dovremmo avere le decisioni dei consigli comunali (o delle assemblee, di Astano e Miglieglia) per arrivare a una votazione consultiva, e quindi capire se e come andare avanti, verso la fine dell’anno prossimo». Se la tempistica verrà confermata, e il progetto approvato dal Consiglio di Stato, la legislatura verrà verosimilmente prolungata di qualche mese e le elezioni comunali del 2024 posticipate.

Giornata di informazioni e ascolto

La giornata del 14 maggio, aggiunge Pozzi, «è intesa come una raccolta d’informazioni rispetto a quelle che sono le aspettative e le preoccupazioni dei cittadini». L’approccio scelto è quello «partecipativo» e coinvolgerà una settantina di partecipanti, tra municipali, consiglieri comunali e rappresentanti della società civile (gli ‘stakeholder’). «L’idea è quella di creare dei tavoli tematici, attorno ai quali le persone potranno discutere ed esprimere le loro parole chiave e le loro preoccupazioni. Da parte nostra – sottolinea il sindaco di Novaggio – «cercheremo di far emergere quello che potrebbe essere utile per completare il rapporto di studio finale, capire che aria tira e quali sono gli argomenti delle eventuali voci critiche che saranno presenti. Un po’ le abbiamo già sentite perché qualcuno si è manifestato, ma c’è anche chi vede la prospettiva di cambiamento con ottimismo». Pozzi tiene a precisare che «non vogliamo imporre nulla: questa giornata è stata voluta e organizzata dalla Commissione e l’idea è soprattutto quella di essere all’ascolto».

Proposto il nome Lema

Il nome proposto dalla Commissione di studio per il Comune aggregato è Lema. Come spiegato in una lettera informativa recapitata alla popolazione, "alzando lo sguardo abbiamo trovato una soluzione che trova il consenso di tutta la Commissione: Lema. Come il monte che caratterizza e protegge la nostra regione". Anche in questo caso la popolazione dei cinque Comuni è coinvolta dato che "ci piacerebbe sapere cosa ne pensate". I cittadini hanno a disposizione l’indirizzo di posta elettronica aggregazione@novaggio.ch per comunicare pareri, idee e suggestioni. Da pochi giorni è online anche il sito aggregazionelema.ch dove, oltre a documenti d’archivio e alla presentazione dei comuni coinvolti, saranno pubblicati informazioni e documenti per aggiornare gli interessati fino all’eventuale votazione consultiva.

Il disegno del Medio Malcantone

Il rapporto, ancora provvisorio, come disegna il comprensorio di studio? «Emerge che abbiamo una realtà omogenea per diversi aspetti – risponde Pozzi –. I nostri Comuni sono tutti abbastanza simili per forza finanziaria, gettito fiscale pro capite e caratteristiche di popolazione. Abbiamo un territorio soprattutto a vocazione residenziale e turistica, non abbiamo molte persone giuridiche per cui il nostro gettito è legato a famiglie e residenti». Uno degli obiettivi è quello di «promuovere senza stravolgere la qualità del territorio migliorando ulteriormente i servizi e valorizzando quello che abbiamo. L’idea è che insieme si possa fare meglio e che con un’organizzazione migliore ci guadagniamo tutti». Non da ultimo, annota ancora il sindaco, «verrebbe risolta la questione generale della mancanza di vocazioni per la partecipazione politica. Grazie all’aggregazione potremo avere un Municipio e un Cc composti da persone entusiaste e competenti».

‘Cambiamenti importanti’ rispetto al 2003

Nel passato dei cinque Comuni c’è un precedente. Nel 2003 le urne restituirono un voto favorevole a Miglieglia e Bedigliora e contrario ad Astano, Novaggio e Curio. «Ognuno ha la sua opinione, mi rendo conto che i cambiamenti possono fare paura – commenta ancora Pozzi –. Rispetto ad allora, nella nostra regione ci sono stati cambiamenti importanti: i Comuni di Tresa e Alto Malcantone si sono aggregati, mentre Caslano e Pura sono cresciuti. I nostri rimangono comuni piccoli con delle difficoltà strutturali. Insieme arriveremmo ad avere circa 2’600 abitanti con un territorio abbastanza grande che potremmo promuovere e riorganizzare al meglio». L’idea di Andrea Pozzi è quella di «avere un Comune che offre molto e dove è bello abitare».

Potrebbe interessarti anche
© Regiopress, All rights reserved