03.04.2022 - 15:02
Aggiornamento: 18:09

Lugano, A Fior di gusto riceve la Chiocciola 2022

Al ristorante è stato attribuito il riconoscimento di Slow Food Ticino, per il progetto di recupero di diversi centinaia di chili di ortaggi e frutta

lugano-a-fior-di-gusto-riceve-la-chiocciola-2022
Slow Food Ticino
Marco Ferrari, Marinella Ribolzi e Wanda Ribolzi, con Lucia Pollini, membro del Comitato di Slow Food Ticino (da sin.)

Il ristorante A fior di gusto, di Lugano-Cassarate, si è aggiudicato la Chiocciola 2022 di Slow Food Ticino. Il riconoscimento è stato attribuito a questo ristorante, membro dell’Alleanza dei cuochi di Slow Food, che si è contraddistinto per il recupero di diversi quintali di ortaggi e frutta altrimenti destinati alla discarica, valorizzandoli e proponendoli in numerose varianti appetitose: torte, crostate, marmellate e succhi. Per salvare buona parte dei prodotti, A fior di gusto ha usato anche la tecnica della fermentazione, una pratica alimentare benefica per l’organismo e molto utile nella lotta contro lo spreco di cibo. Il comitato di Slow Food Ticino, riunito sabato in assemblea annuale a Cureglia, ha voluto così premiare un progetto originale che si inserisce appieno nella filosofia di Slow Food, movimento impegnato proprio anche contro lo spreco di cibo.

Potrebbe interessarti anche
© Regiopress, All rights reserved