lugano-semplificate-le-procedure-per-gli-eventi-dei-locali
Ti-Press/Archivio
Sarà più semplice proporre eventi per gli esercizi pubblici a Lugano
31.03.2022 - 16:14
Aggiornamento: 01.04.2022 - 18:11

Lugano, semplificate le procedure per gli eventi dei locali

Il Municipio ha deciso di modificare l’ordinanza sugli esercizi alberghieri e sulla ristorazione (OMear): meno burocrazia e costi per chi organizza

Il Municipio di Lugano ha deciso nella sua seduta odierna di modificare l’Ordinanza municipale sugli esercizi alberghieri e sulla ristorazione (OMear), volta a semplificare la procedura per l’organizzazione occasionale di eventi negli esercizi pubblici. La nuova procedura sarà testata nel corso dell’anno per verificarne efficacia e benefici. Nella nota, l’esecutivo si rallegra del valore aggiunto in termini di vitalità e vivibilità della città, molto apprezzato da cittadini e turisti, che gli esercizi pubblici hanno potuto dare anche grazie alle agevolazioni introdotte dalla Città dal 2020 a sostegno delle loro attività durante e dopo la pandemia. Grazie a quest’esperienza positiva, il Municipio ha quindi approfondito e sta approfondendo altre misure, tali da contribuire a un ulteriore incremento dell’animazione e della fruibilità della città, anche grazie agli eventi organizzati da esercizi pubblici e commerci. Quanto deciso concretizza i contenuti della mozione, firmata dai consiglieri comunali Luca Cattaneo e Rupen Nacaroglu nel luglio 2019, che sottolineava proprio l’importanza per l’animazione del centro città degli intrattenimenti organizzati dagli esercizi pubblici e dai commerci. I mozionanti chiedevano proprio di intervenire sulla legislazione comunale con i correttivi necessari per adattare le condizioni quadro e consentire ai locali e ai commerci del centro di promuovere al meglio le loro attività, a beneficio di una migliore attrattività del centro.

Seleziona il tag per leggere articoli con lo stesso tema:
esercizi pubblici eventi lugano meno burocrazia municipio omear ordinanza
Potrebbe interessarti anche
© Regiopress, All rights reserved