emergenza-profughi-ucraini-croce-rossa-c-e
Croce Rossa
Croce Rossa è da sempre vicina alla popolazione vulnerabile locale con molteplici servizi
23.03.2022 - 11:16
Aggiornamento: 25.03.2022 - 18:22

Emergenza profughi ucraini, Croce Rossa c’è

Da oggi è attivato un Call Center per fare da tramite tra chi ha raccolto e chi ha bisogno e dal 29 marzo ci sarà uno spazio per la socializzazione

Croce Rossa Ticino attiverà oggi un Call Center che si occuperà di fornire informazioni pratiche alle persone in arrivo dall’Ucraina che necessitano di abiti, grazie a una lista di associazioni che si sono adoperate per raccogliere articoli di abbigliamento. Le associazioni sono invitate ad annunciarsi affinché il servizio (attivo dalle 8.30 alle 12 allo 091 973 23 30 e per email a callcenter@crocerossaticino.ch) possa fungere da tramite tra chi ha raccolto e chi ha bisogno. Per l’emergenza Ucraina, Croce Rossa ha attivato anche altri supporti: per la gestione dell’accoglienza nei centri cantonali, attraverso i volontari e del personale formato, uno spazio dedicato alla socializzazione dedicato alle mamme e ai loro bambini. Inoltre, dal prossimo 29 marzo sarà attivo uno spazio dedicato, all’interno del Café Croix Rouge, alle mamme ucraine con i loro bambini che sono ospitati nelle famiglie: ci saranno dei momenti di socializzazione e i bambini potranno essere accolti dalle nostre volontarie nel Mini Club per delle attività ludico ricreative. Sarà possibile frequentarlo gratuitamente il martedì e il giovedì dalle 14 alle 16 nella sede in via alla Campagna 9, a Lugano. Per informazioni e iscrizioni telefonare dal lunedì al venerdì: 8.30-12 allo 091 973 23 43 e dalle 13.30-16 allo 091 973 23 42. Per i centri di accoglienza, sarà attivato dal 1° aprile un servizio di socializzazione linguistica per le famiglie ucraine. Le informazioni sugli aiuti si possono trovare su www.crocerossaticino.ch e sui canali social della Croce Rossa.

Seleziona il tag per leggere articoli con lo stesso tema:
call center croce rossa emergenza socializzazione ucraina croce
Potrebbe interessarti anche
© Regiopress, All rights reserved