27.01.2022 - 15:39
Aggiornamento: 31.01.2022 - 17:41

Prove di tracciamento sul fiume Tresa

Un sale tracciante, una sostanza innocua per flora e fauna, sarà riversato in acqua a valle di Madonna del Piano

prove-di-tracciamento-sul-fiume-tresa
archivio Ti-Press
Una veduta sul fiume Tresa

Iniziano lunedì 31 gennaio le prove di tracciamento sul fiume Tresa, realizzate nell’ambito del progetto Interreg Italia-Svizzera ‘A cavallo del Fiume Tresa; prevenzione e gestione comune delle emergenze’. Le prove saranno eseguite dallo studio di geologia Geoalps Engineering Sa e dai colleghi italiani di Idrogea S.r.l, per conto dell’Ufficio dei Corsi d’Acqua.

Si prevede di riversare nelle acque del fiume un sale tracciante, a valle della località Madonna del Piano. La sostanza utilizzata è indicata per questo tipo di prova e soprattutto innocua per flora e fauna. Le acque del Fiume Tresa potranno localmente e momentaneamente assumere una colorazione tendente al bluastro. Le prove sono regolarmente state comunicate e discusse con gli uffici cantonali e federali competenti (Spaas, Ufam). Anche gli enti di pronto intervento sono informati.

Potrebbe interessarti anche
© Regiopress, All rights reserved