cardiocentro-in-progress-un-anno-positivo
Ti-Press
ULTIME NOTIZIE Cantone
Grigioni
1 ora

Ferme alcuni giorni le due teleferiche della Calanca

Lavori di manutenzione a inizio luglio per gli impianti Selma-Landarenca e Arvigo-Braggio
Mendrisiotto
1 ora

Un Centro di competenze per reagire ai cambiamenti climatici

La Supsi dà vita a una unità di lavoro che farà leva sulle conoscenze della Scuola e l’intesa con enti pubblici e privati
Bellinzonese
1 ora

Serata mondana per la classe 1962 di Bellinzona

Il 15 giugno alla capanna dei canoisti si mangia, si beve e si danza
Luganese
1 ora

‘Troppi indizi’, due rapinatori condannati alle Criminali

Gli imputati si sono avvalsi della facoltà di non rispondere sul tentato colpo alla Raiffeisen di Monteggio del 2016 e sulla rapina a un distributore
Grigioni
1 ora

Altri tagli alla casa anziani Mater Christi di Grono

Personale: dopo i 5 del gennaio 2021, se ne aggiungono ora 4 e mezzo. I letti occupati rimangono 35 su 50. Parla il nuovo presidente Mantovani
Mendrisiotto
1 ora

Mountain bike sul San Giorgio? Stan e Pro Natura pedalano contro

Le due associazioni hanno deciso di ricorrere contro l’autorizzazione municipale alla trasformazione di 36 km di sentieri in piste per Mtb
Luganese
2 ore

Rissa in centro Lugano, 22enne autore e vittima: condannato

Il giovane, accoltellato da un coetaneo tre anni fa, ha chiesto l’assoluzione. La Corte ha confermato il decreto d’accusa, pur dimezzando la pena
Bellinzonese
4 ore

Tassa rifiuti più salata a Bellinzona: ‘La legge è legge’

Il Municipio risponde alle critiche della Lega che in un’interpellanza chiedeva se fosse il momento giusto per applicare il balzello
Bellinzonese
4 ore

In colonna di buon mattino per il ponte dell’Ascensione

Ancora prima di mezzogiorno la colonna al portale nord della galleria del San Gottardo ha toccato i 9 km. Controesodo da domenica pomeriggio
Luganese
4 ore

Carona, si rovescia con la ruspa e finisce in una scarpata

Il 45enne alla guida del mezzo ha riportato ferite serie. Non sono chiare le cause dell’incidente.
Bellinzonese
6 ore

Due appuntamenti con l’Atte Leventina

Tombola ad Ambrì e ballo liscio a Pollegio
Luganese
21.01.2022 - 18:02
Aggiornamento : 18:25

Cardiocentro ‘in progress’, un anno positivo

Il bilancio dell’integrazione con le cardiologie e la prossima sopraelevazione dello stabile

Dal primo gennaio di quest’anno i servizi di cardiologia di tutti gli ospedali dell’Ente ospedaliero cantonale sono passati sotto la gestione, il coordinamento e la responsabilità clinica diretta del Cardiocentro. Un bilancio positivo quello dell’anno appena trascorso, dall’integrazione nella rete ospedaliera pubblica del cosiddetto ‘ospedale del cuore’, tracciato dall’Eoc in un comunicato stampa.

“Certo è stato un anno difficile – esordisce Massimo Manserra, Direttore dell’Istituto Cardiocentro Ticino – ma paradossalmente la pandemia ha facilitato e accelerato il processo di integrazione. Di fronte all’emergenza e alla necessità di fare fronte comune, ogni residuale diffidenza e incomprensione è stata subito spazzata via e una piena, fattiva collaborazione si è naturalmente imposta”. “Il personale del Cardiocentro – continua Manserra – ha vissuto positivamente il processo di integrazione, cogliendo lo spirito costruttivo della nuova gestione, rispettosa della nostra identità e, mi si perdoni l’espressione forse un po’ azzardata in tempi di pandemia, anche ben contenta di lasciarsi contagiare dallo ‘stile Cardiocentro’, quel dinamismo e quel senso di appartenenza che rappresentano il lascito più prezioso della nostra storia. L’integrazione procede insomma in un clima di piena collaborazione da parte di tutti, compresi ovviamente i diversi servizi Eoc coinvolti, e questo ha consentito di completare con successo alcuni passaggi necessari e delicati. So che può sembrare semplice, ma anche solo l’integrazione della telefonia e della posta elettronica è una faccenda tutt’altro che banale, in una realtà ospedaliera: abbiamo cambiato numeri di telefono e indirizzi email senza creare disservizi e disagi ai pazienti, e lo considero un successo, il risultato – ma vale anche per le cartelle cliniche, le piattaforme informatiche e i sistemi gestionali – di un lavoro dietro le quinte svolto con grande professionalità ed efficienza”.

Lavori in corso

“Sullo sfondo – assicura il Direttore Generale dell’Eoc Glauco Martinetti – c’è l’attuazione del progetto già approvato di sopraelevazione dell’edificio del Cardiocentro, un ampliamento necessario per consentire lo sviluppo del Cardio anche in funzione delle sue sempre più importanti responsabilità accademiche. Il cantiere partirà nel 2023, ma la macchina ha già acceso i motori e come Direzione Generale abbiamo confermato l’impegno per un investimento che sarà di circa 15-17 milioni di franchi. Abbiamo poi dato pieno sostegno ai programmi di aggiornamento tecnologico pianificati dalla direzione del Cardiocentro, con un investimento di circa 2,5 milioni di franchi per la nuova, modernissima sala operatoria ibrida, inaugurata lo scorso 11 novembre, e abbiamo a bilancio circa 2 milioni di franchi destinati al completo rinnovamento di due sale di cardiologia interventistica, in programma quest’anno”.

“La novità più importante in questo inizio 2022 – conclude Martinetti –, è però l’unificazione dei servizi di cardiologia di tutti gli ospedali dell’Ente, e dunque della Cardiologia del San Giovanni di Bellinzona, della Carità di Locarno, del Civico e dell’Italiano di Lugano e del Beata Vergine di Mendrisio, sotto la direzione e la responsabilità clinica diretta del Cardiocentro. Abbiamo portato a compimento, in tempi brevi e difficili per le ragioni che conosciamo, il progetto di Cardiologia cantonale, con il Cardiocentro al vertice di una rete che copre l’intero territorio garantendo un’ottimale, efficiente e qualificata presa in carico di tutti i pazienti con patologie cardiache”.

Seleziona il tag per leggere articoli con lo stesso tema:
cardiocentro cardiologia eoc
Potrebbe interessarti anche
© Regiopress, All rights reserved