ULTIME NOTIZIE Cantone
Locarno
56 min

Originalità e ambizione: la Cultura è in due parole

Direzione dei Servizi, con il bando uscito ieri la Città di Locarno cerca una figura in grado di ridisegnare l’intera struttura
Ticino
3 ore

Mafie in Ticino: ‘Tanti i progetti, ma sono davvero operativi?’

A chiederlo è il deputato Quadranti (Plr) sentito in audizione dalla Commissione giustizia e diritti in quanto non soddisfatto delle risposte del governo
Mendrisiotto
3 ore

Aim di Mendrisio, crediti quadro più ‘trasparenti e oculati’

La Commissione della gestione richiama le Aziende sull’uso di questo strumento finanziario. E smagrisce l’investimento richiesto di quasi 2 milioni
Bellinzonese
3 ore

Giardinieri multati a Bellinzona, ‘le regole sono chiare’

Consegna del verde agli ecocentri, il Municipio replica alle critiche e ammette però la presenza di eccezioni: ‘Solo se accompagnati dai proprietari’
Locarnese
4 ore

Ginecologia e ostetricia, si valuta la collaborazione

Nel Locarnese approfondimenti in corso: nascite alla Carità e ginecologia operatoria alla Santa Chiara
Mendrisiotto
4 ore

‘Goccia a goccia’, i primi vent’anni di Espérance Acti

Il documentario che testimonia l’attività dell’associazione di Balerna verrà presentato il 14 e 15 ottobre alla Torre dei Forni
Luganese
4 ore

Campo Marzio nord di Lugano, avviato l’iter senza variante di Pr

Polo turistico e congressuale: il Municipio chiede 306’000 franchi e la revoca della modifica pianificatoria votata dal Consiglio comunale nel 2017
13.01.2022 - 12:00
Aggiornamento: 16.01.2022 - 17:36

La Posta ad Agno cambia sede e sperimenta una formula ‘aperta’

Riconosciuta l’importanza della filiale, si manterranno tutte le prestazioni alla clientela

la-posta-ad-agno-cambia-sede-e-sperimenta-una-formula-aperta
Ti-Press

Per il Ticino è una prima. Ad Agno dalla primavera prossima la Posta attiverà una filiale a tutti gli effetti, aperta e gestita in proprio nel segno di “un concetto del tutto inedito”. La particolarità di questa soluzione logistica – che troverà spazio all’interno del centro Migros, a poche centinaia di metri dalla sede attuale – sarà l’assenza di barriere e la possibilità di interagire con la clientela in modo diretto. Anche gli orari di apertura saranno più estesi e si avrà un accesso agile dalla strada principale e con un’ampia disponibilità di posti auto.

L’infrastruttura dell’attuale filiale di Agno di via Stazione 1, fa sapere ancora la Posta, “non corrisponde ormai da tempo agli standard adottati nell’ambito del processo di ammodernamento della rete. La difficoltà di accesso e il numero limitato di posti auto a disposizione della clientela hanno, inoltre, contribuito alla necessità di ricercare una soluzione alternativa”. Riconosciuta l’importanza di Agno quale polo di riferimento per l’intera regione, quindi, si è optato per la realizzazione di una filiale tradizionale, in grado dunque di offrire l’intera paletta delle prestazioni postali. La collaborazione con Migros, poi, “offrirà alla clientela la possibilità di sbrigare le proprie operazioni postali e di usufruire nel contempo dell’offerta del partner, sfruttando al meglio le sinergie”.

Da parte sua Martina Bellodi, responsabile Regione Ticino per la rete postale, sottolinea come “la Posta desidera essere presente laddove e quando la clientela lo desidera; per questo aspira a offrire un mix ideale di punti di accesso moderni, sia per i residenti sia per la clientela di transito; la soluzione “shop in shop” adottata ad Agno appare in questo senso ideale”. L’opzione individuata permette di “plasmare l’offerta in funzione della domanda, in modo estremamente flessibile, anche in termini di orari di apertura”.

Gli sportelli all’interno del centro commerciale saranno a disposizione anche sul mezzogiorno, “una fascia oraria particolarmente apprezzata”. Si tratta dunque, si ribadisce in una nota, di “una nuova formula che rappresenta idealmente un elemento centrale della strategia perseguita dalla Posta: quello di volere offrire un ponte fra mondo fisico e mondo digitale”. Aperto un dialogo con le autorità locali, la popolazione sarà informata nei dettagli.

Potrebbe interessarti anche
© Regiopress, All rights reserved