12.01.2022 - 15:40
Aggiornamento: 17:36

A Massagno apre uno... ‘sportello energia’

Si tratta di un servizio di consulenza individuale per la cittadinanza. Online anche il Piano energetico comunale, con diverse informazioni utili

a-massagno-apre-uno-sportello-energia
Ti-Press
Punta al label ‘Città dell’energia’

Massagno punta al marchio ‘Città dell’Energia’ e per farlo ha due carte in più nella propria manica. Si tratta dello sportello energia e del Piano energetico comunale, a disposizione della popolazione rispettivamente da domani 13 gennaio e da ieri 11 gennaio.

Per quanto riguarda lo sportello, si tratta di “un servizio gratuito di prima consulenza energetica individuale della durata di un’ora con uno specialista che offre informazioni neutrali e competenti su questioni relative a efficienza energetica di edifici, impianti ed elettrodomestici, impiego delle energie rinnovabili, mobilità, norme, liste di professionisti, incentivi a disposizione a livello federale, cantonale e comunale, e altro ancora”, spiega il Comune in una nota. Il servizio si rivolge a tutti i residenti, ai proprietari d’immobili e alle aziende situate sul territorio comunale. Lo sportello sarà aperto il primo giovedì del mese per due appuntamenti pomeridiani. La consulenza si terrà di norma al Palazzo comunale oppure tramite videochiamata o telefono. A causa della pandemia, al momento, le consulenze saranno solo in questa seconda forma. È comunque indispensabile fissare l’appuntamento, telefonando allo 091 611 10 99 oppure scrivendo a sportelloenergia@massagno.ch.

Il Piano energetico comunale invece è una “mappa interattiva che fornisce ai cittadini e ai proprietari di immobili diverse informazioni utili in merito a energie rinnovabili, tecnologie, incentivi e deduzioni fiscali”. Sulla mappa è infatti possibile individuare il proprio edificio e, selezionandolo, visualizzare utili indicazioni in merito a: fonti di energia rinnovabile disponibili (con relative schede informative), incentivi, deduzioni fiscali, contatti per consulenze orientative, eccetera. “Le indicazioni e i consigli sono di carattere generale – precisa il Comune – e non sostituiscono la consulenza professionale da parte di un esperto di settore, permettono tuttavia all’utente di informarsi e comprendere meglio gli eventuali successivi passi da intraprendere”.

Potrebbe interessarti anche
© Regiopress, All rights reserved