la-lega-contro-badaracco-ha-lasciato-solo-il-sindaco
Ti-Press
Il vicesindaco di Lugano
ULTIME NOTIZIE Cantone
Locarnese
36 min

Giumaglio, il paese è in festa

Appuntamento al Grotto Preonz con buona cucina e musica
Luganese
44 min

Frontale tra due auto a Taverne

I due conducenti hanno riportato ferite di media gravità. Il tratto di strada è stato chiuso in entrambe le direzioni.
Locarnese
1 ora

‘Con quella circolare volevamo informare’

La sindaca di Cevio prende posizione riguardo alla doppia raccolta firme su scuola e vendita di un terreno
Bellinzonese
5 ore

Estate di successo grazie al fresco e al divertimento

Le aree di svago a Faido apprezzate per la frescura, mentre la Spiaggetta di Arbedo-Castione per i concerti. Buona affluenza per entrambe le zone.
Ticino
5 ore

Corsa a stufe e caminetti, ‘ma mancano i controlli’

I prezzi dell’energia spingono verso soluzioni alternative. Gli spazzacamini avvertono: ‘La manutenzione è importante e i comuni devono verificare’.
Luganese
5 ore

Rovio, gli amici del giovane: ‘Famiglia disagiata’

‘È vero ha delle dipendenze, ma fra i due la persona più pericolosa è il padre, è stato spesso violento’. Parlano gli amici del 22enne colpito ad Agno.
Ticino
12 ore

Prezzo d’acquisto delle uve, si torna alle cifre prepandemiche

l’Interprofessione della vite e del vino ticinese ha comunicato l’accordo per i prezzi, che sarà di 4,15 franchi al chilo per il merlot
Ticino
13 ore

WikiMafia non ammessa come parte civile

Processo ‘Cavalli di razza’ sulla ’ndrangheta e le sue ramificazioni (anche) svizzere: il giudice respinge la richiesta dell’associazione
04.01.2022 - 15:34
Aggiornamento: 16:13

La Lega contro Badaracco: ‘Ha lasciato solo il sindaco’

Il gruppo leghista in Consiglio comunale a Lugano attacca il vicesindaco, reo di essersi smarcato dal Municipio e aver infranto la collegialità

Roberto Badaracco avrebbe, indirettamente ovviamente, messo in pericolo Michele Foletti. Lo sostiene il gruppo leghista in Consiglio comunale che – alla luce della manifestazione degli autogestiti di ieri sera, che ha fatto tappa anche sotto casa di Foletti –, in una nota, punta il dito contro il vicesindaco sostenendo al contempo il sindaco. La colpa di Badaracco sarebbe, in particolare, quella di essersi smarcato dallo sgombero avvenuto settimana scorsa all’ex Macello, rioccupato il 29 dicembre.

Fra dialogo e sgombero

Quanto accaduto fra il 29 e il 30, ricordiamo, ha messo nuovamente in evidenza la spaccatura interna al Municipio e le sue diverse sensibilità. Da un lato la minoranza, rappresentata dal vicesindaco, e dall’altro la maggioranza, incarnata dal sindaco che per quella giornata aveva ricevuto delega di decidere dalla maggior parte dei municipali. Da un lato Badaracco, che era riuscito a instaurare un dialogo con gli autogestiti che lo hanno chiamato nel tardo pomeriggio e dall’altro Foletti che invece, sollecitato dalla polizia, ha dato l’autorizzazione allo sgombero.

‘Badaracco aveva promesso collegialità’

Ebbene, in questo contesto, secondo la Lega luganese “il vicesindaco con il suo comportamento oltre a non rispettare la collegialità del Municipio ha messo Michele (Foletti, ndr) in una situazione di pericolo. Solo due mesi fa Badaracco prometteva collegialità se fosse stato eletto come vicesindaco, ma poi alla prima occasione si è subito smarcato in modo indecoroso lasciando il sindaco solo”. L’occasione di pericolo si è manifestata concretamente durante la manifestazione, quando gli autogestiti si sono fermati per un 10-15 minuti circa sotto casa di Foletti: “Come in precedenza con Borradori – scrivono i leghisti –, il sindaco si è visto arrivare sotto casa i molinari con cori di insulti ma anche inneggiando al vicesindaco Badaracco”.

‘Pieno sostegno al sindaco’

In realtà, non si è proprio inneggiato a quest’ultimo, anzi: gli autonomi hanno detto in più occasioni dall’assemblea in poi di essere rimasti delusi anche da quello che sembrava loro il municipale più affidabile. Veri invece i cori contro Foletti, come anche i fischi al suo indirizzo. “Di fronte ad azioni illegali e attacchi personali con presidi e manifestazioni sotto casa, nessuno può nascondersi codardamente dietro ad un dito, nemmeno per giochi politici!”, l’affondo della Lega. “Il nostro gruppo, date le circostanze, conferma il pieno sostegno al sindaco e gli ricorda che anche la maggioranza dei luganesi condivide l’operato del Municipio”, termina infine la nota.

Leggi anche:

I molinari in assemblea a Lugano bloccano le strade

Molino: l’incomprensione tra Foletti e Badaracco

Seleziona il tag per leggere articoli con lo stesso tema:
lega lugano michele foletti roberto badaracco
Potrebbe interessarti anche
© Regiopress, All rights reserved