ULTIME NOTIZIE Cantone
Luganese
1 ora

I pompieri di Melide celebrano Santa Barbara

Patrona di minatori e vigili del fuoco; la cerimonia si è svolta presso la sede intervento Ffs
Locarnese
1 ora

Moghegno, 14esima edizione della Via dei presepi

Da domenica al 6 gennaio saranno esposte al pubblico, nelle pittoresche vie del nucleo, 25 natività realizzate con tecniche e materiali tra i più svariati
Bellinzonese
1 ora

Ad Airolo-Pesciüm l’inverno scatta il 16 dicembre

Una nuova stagione invernale ricca di interessanti proposte e attività per tutti gli amanti della neve scalpita
Locarnese
1 ora

Mappo-Morettina, si rifà la segnaletica orizzontale

Per consentire i lavori la galleria stradale verrà chiusa al traffico la notte da domenica 11 dicembre a venerdì 16. Il traffico passerà dalla cantonale
Mendrisiotto
2 ore

Balerna, l’Acp cessa l’attività con una festa

L’Associazione cultura popolare chiuderà definitivamente a fine dicembre dopo 46 anni. Il 16 dicembre un evento pieno di sorprese
Locarnese
2 ore

Ascona, inaugurato il Centro diurno socio-assistenziale

Offre una sessantina di appartamenti a pigione moderata a persone anziane o invalide. Promotrice è la Parrocchia, a gestirlo è la Fondazione San Clemente
Bellinzonese
2 ore

Le Terre del Ceneri nella Toile de Jouy

Appuntamento martedì 13 dicembre alla biblioteca cantonale di Bellinzona per la vernice della mostra
Locarnese
2 ore

Gordola, Gruppo Alternativa in assemblea

La formazione politica si riunirà venerdì prossimo, alle 19, nella Sala Patriziale. Al termine vi sarà un rinfresco
Luganese
2 ore

Anche Paradiso festeggia i suoi volontari

Il sindaco ha ringraziato tutte le persone che continuano a mettersi a disposizione, in occasione della Giornata internazionale del volontariato
Bellinzonese
2 ore

Densità e urbanità. Quartieri, una socialità di prossimità

L’ultima serata pubblica de ‘Verso nuovi modi di vivere insieme: abitare il nostro territorio in tempi di crisi’ si terrà martedì 13 dicembre a Bellinzona
Mendrisiotto
2 ore

Chiasso, quasi pronto il rapporto di sostenibilità

Il documento che indica le dimensioni della qualità della vita sarà pronto per il prossimo mese di marzo
Luganese
3 ore

Coro di Natale alla chiesa di Breganzona

Il concerto dell’Avvento si terrà domenica 11 dicembre alle 16.30. Dirige il maestro Guido Mollica.
15.12.2021 - 16:27
Aggiornamento: 16.12.2021 - 15:40

Pecunia Olet, Galeazzi a processo il 12 aprile in Italia

Lo ha deciso oggi il giudice delle udienze preliminari. Il municipale di Lugano: ‘Sono tranquillo. Dopo un decennio, finalmente farò chiarezza’

di Guido Grilli e Marco Marelli
pecunia-olet-galeazzi-a-processo-il-12-aprile-in-italia
Ti-Press
Il municipale di Lugano, Tiziano Galeazzi

Il municipale di Lugano e granconsigliere Udc, Tiziano Galeazzi, sarà rinviato a giudizio con l’ipotesi di reato di riciclaggio aggravato il prossimo 12 aprile 2022 nell’ambito dell’inchiesta Pecunia Olet, avviata cinque anni fa dalla Squadra mobile di Brescia e dalla Guardia di finanza di Bergamo. Oggi nel primo pomeriggio si è svolta l’udienza preliminare nella quale la giudice, Maria Beatrice Parati, ha disposto il rinvio a giudizio di tutti gli indagati coinvolti nelle indagini, come richiesto dal pm Carmen Santoro. I fatti risalgono a 10 anni fa. L’inchiesta ha visto il sequestro complessivo di 10 milioni di euro su conti svizzeri, come avevamo riferito nelle scorse settimane. Raggiunto telefonicamente da laRegione, Galeazzi ribadisce di essere sereno e di sentirsi tranquillo.

‘Ho sempre agito come consulente e dipendente di banca, rispettando le regole e le leggi’

In un comunicato stampa inviato alle redazioni, intitolato “Dopo un decennio, finalmente farò chiarezza”, il municipale di Lugano scrive: “In merito alle notizie apparse sui media e che riguardano il mio rinvio a giudizio nell’inchiesta giudiziaria italiana ‘Pecunia Olet’, tengo a precisare che affronterò il processo con serenità e tranquillità, poiché finalmente si farà chiarezza su una vicenda che si protrae da più di dieci anni. Come ho sempre sostenuto pubblicamente nelle prese di posizione, ho sempre agito nel mio lavoro di consulente e dipendente di banca, rispettando sempre le regole bancarie svizzere e le leggi di questo Paese, a riprova di ciò non ho mai avuto ravvedimenti dalle autorità giudiziarie elvetiche. Riaffermo con vigore che l’ex cliente – di cui parla l’inchiesta – era una cliente della banca nella quale lavoravo, e come per tutti i clienti, il mio ruolo, riguardava esclusivamente e semplicemente la gestione dei suoi investimenti in Borsa, facendo anche fede alla massima confidenzialità richiesta dagli istituti di credito e dalle loro policy e dai clienti stessi, che vigeva all’epoca dei fatti”. Prosegue Galeazzi: “In questo senso, il processo mi darà l’occasione, con il mio legale avv. Davide Giudici di Como di poter citare in aula diversi specialisti di settore e attori istituzionali. Auspico pure che questo caso non diventi un ‘processo politico’ o un ‘affaire’ tra Svizzera e Italia, ma che il tutto rimanga circoscritto alle aule giudiziarie e per questo rinnovo la fiducia nella giustizia italiana. Mi auguro che al termine del dibattimento si potrà mettere definitivamente la parola fine su questa decennale vicenda”.

Potrebbe interessarti anche
© Regiopress, All rights reserved