carona-la-citta-stanzia-4-5-milioni-per-il-parco
Una veduta sul parco (Ti-Press/Archivio)
09.12.2021 - 15:49
Aggiornamento: 18:11

Carona, la Città stanzia 4,5 milioni per il Parco

Licenziato il messaggio sul San Grato, un’oasi naturale con percorsi tematici che si snodano tra fiori e piante rare

Un credito di 4,5 milioni di franchi per l’acquisto del Parco San Grato di Carona. L’investimento consentirà di ampliare l’offerta di parchi pubblici cittadini e di valorizzare un’area verde di pregio, garantendo la continuità nella gestione e nella manutenzione del parco e degli edifici esistenti. Il Municipio ha licenziato oggi il messaggio all’attenzione del Consiglio comunale. Il Parco San Grato offre un panorama d’eccezione sul lago e sulle vette della catena alpina. È un’oasi naturale con percorsi tematici che si snodano tra fiori e piante rare.

Il primo proprietario del parco fu Martin Othmar Winterhalter, che vi insediò la propria residenza estiva. Venne poi acquistato nel 1957 da Luigi Giussani, fondatore delle acciaierie Monteforno di Bodio, che curò la piantagione delle prime azalee e dei rododendri. La proprietà passò nel 1983 all’Unione di Banche Svizzere, che la donò nel 1997 all’Ente turistico Luganese, oggi Lugano Region che, alla luce dell’impossibilità di sostenere i costi per valorizzare il parco e risanare gli stabili in loco, ha deciso di cedere la proprietà. L’acquisto del parco comporta una spesa di 2,8 milioni, mentre i costi stimati per la ristrutturazione degli stabili ammontano a 1,65 milioni, oltre a 50’000 franchi per le spese notarili e di trapasso di proprietà a registro fondiario. La Città assumerà i costi per la gestione e la manutenzione del parco quattro anni dopo l’entrata in possesso dei fondi e delle infrastrutture. Sino ad allora, tali attività saranno assicurate da Lugano Region.

Nel parco ci sono quattro edifici di rilievo: la casa colonica con tre appartamenti; il ristorante con sette appartamenti di vacanza; la villa con autorimessa e il magazzino. Gli appartamenti e il magazzino necessitano di lavori di risanamento e adattamento dei locali. Nel preventivo di spesa sono inclusi gli interventi per il mantenimento dell’offerta turistica del parco e per le attività di manutenzione del verde; non è considerata invece la villa, la cui ristrutturazione non è urgente. Con l’acquisto del Parco San Grato, il Municipio di Lugano concretizza uno degli obiettivi cardine delle Linee di sviluppo 2018-2028, incrementando le superfici verdi con un nuovo parco cittadino di 212’580 metri di superficie. La Città garantirà inoltre la gestione e la manutenzione del parco e delle sue infrastrutture al fine di tutelare le peculiarità paesaggistiche e rilanciare l’offerta turistica di un’area di grande valore.

Seleziona il tag per leggere articoli con lo stesso tema:
carona città lugano messaggio san grato
Potrebbe interessarti anche
© Regiopress, All rights reserved