Verona
1
Bologna
1
2. tempo
(1-1)
Ajoie
3
Zugo
6
fine
(1-3 : 0-1 : 2-2)
Bienne
2
Zurigo
2
overtime
(1-0 : 0-1 : 1-1 : 0-0)
Berna
0
Friborgo
3
3. tempo
(0-1 : 0-1 : 0-1)
Lakers
1
Ginevra
1
overtime
(1-1 : 0-0 : 0-0 : 0-0)
Langnau
0
Ambrì
4
3. tempo
(0-2 : 0-1 : 0-1)
Davos
3
Losanna
4
3. tempo
(2-2 : 1-0 : 0-2)
Turgovia
5
Winterthur
1
3. tempo
(1-0 : 3-0 : 1-1)
campione-d-italia-ricostituita-la-commissione-paritetica
Ti-Press
La rinnovata Commissione ha funzione di consultazione, mediazione, coordinamento, preavviso e vigilanza
19.11.2021 - 16:490
Aggiornamento : 18:19

Campione d’Italia, ricostituita la Commissione paritetica

Dopo tre anni dall’ultimo incontro, il nuovo gruppo di lavoro si è riunito venerdì 19 novembre a Palazzo Civico di Lugano

a cura de laRegione

La Commissione paritetica tra Cantone Ticino e Comune di Campione d’Italia è stata ricostituita oggi, venerdì 19 novembre, fra le mura di Palazzo Civico a Lugano; lo riferisce in una nota stampa il Consiglio di Stato. La lista dei membri ne conta sette. Per il Cantone: il consigliere di Stato Norman Gobbi che la presiede, il sindaco di Lugano Michele Foletti e il sindaco di Bissone Andrea Incerti. I membri per il Comune di Campione: il sindaco Roberto Canesi, la dott.ssa Cristina Ferrari, l’avv. Emanuele Verda e il dott. Enrico Lironi. Il coordinamento della Commissione è assicurato dal Delegato cantonale alle relazioni esterne Francesco Quattrini.

La Commissione paritetica tra Cantone Ticino e Comune di Campione d’Italia è prevista dalla Dichiarazione sulla cooperazione tra la Repubblica e Cantone Ticino e il Comune di Campione d’Italia del 6 settembre 2011. La riunione odierna, diretta dal consigliere di Stato Gobbi, è la prima tenutasi dal 2018, dopo l’annuncio del dissesto finanziario del Comune di Campione d’Italia e la sua inserzione nello spazio doganale europeo il 1° gennaio del 2020. La Commissione ha funzione permanente di consultazione, mediazione, coordinamento, preavviso e vigilanza tra il Cantone Ticino e il Comune di Campione d’Italia e le istituzioni competenti sul territorio.

L’incontro di oggi a Palazzo civico a Lugano ha permesso di fare il punto sui vari incarti che hanno presentato delle criticità al seguito del dissesto finanziario e della modifica dello statuto doganale. In particolare si è discusso delle prospettive finanziarie e della situazione debitoria del Comune di Campione, della raccolta e smaltimento dei rifiuti solidi e dei materiali inerti, delle acque reflue, delle prestazioni socio-sanitarie, del collegamento stradale tra Bissone e Campione, della targazione delle auto e delle criticità doganali.

Potrebbe interessarti anche
© Regiopress, All rights reserved