paradiso-rapina-a-un-chiosco
laRegione
19.11.2021 - 12:26
Aggiornamento: 17:45

Paradiso, rapina a un chiosco

Il ladro ha tentato la fuga, è stato seguito dal gerente, poi fermato dalla polizia. Parla la vittima: ‘Mi ha puntato la pistola contro’

Una rapina è avvenuta questa mattina, attorno alle 11, in un chiosco di via Geretta, a Paradiso. Stando a una prima ricostruzione fornita della Polizia cantonale, il rapinatore – con il volto coperto da un passamontagna e armato di pistola – ha minacciato il titolare, facendosi consegnare una piccola somma di denaro, fra i duecento e i trecento franchi.

«Ero qui, insieme ad alcuni clienti, quando a un tratto sento picchiare alla porta, come se qualcuno avesse sferrato un pugno o un calcio. Poi entra quest’uomo e subito estrae la pistola, intimandomi di aprire la cassa – comincia a raccontare il titolare del negozio –; al mio rifiuto di farlo, si è avvicinato a me, ancora più rabbioso, e allora a quel punto gli ho dato circa 200 o 300 franchi».

Poi il tentativo di fuga rocambolesco, durato poco però, poiché inseguito dalla stessa vittima. «Ha corso fino al lungolago e presso l’imbarcadero di Paradiso, ha poi gettato la pistola nel lago. Ho continuato a corrergli dietro, fino a quando è arrivata la polizia e lo ha fermato», conclude l’uomo. Rilasciate anche le generalità del rapinatore arrestato. Si tratta di un 22enne cittadino svizzero residente nel Luganese.

Al momento le autorità si trovano sul posto per cercare l’arma lanciata in acqua dal malvivente.

Seleziona il tag per leggere articoli con lo stesso tema:
chiosco paradiso rapina
Potrebbe interessarti anche
© Regiopress, All rights reserved