centro-sportivo-efg-a-cadro-la-citta-non-ha-fretta
Una veduta aerea del comparto di oltre 20’000 metri quadrati (Ti-Press)
ULTIME NOTIZIE Cantone
Luganese
30 min

In un libro l’opera omnia poetica di Valeria Masoni

Si tratta del primo volume, che raccoglie le poesie scritte fra il 1944 e il 1957. Perlopiù inedite: solo alcune sono state pubblicate in passato
Ticino
30 min

Trasporti, ‘sarà assorbita solo parte della crescente domanda’

Un recente studio analizza le tendenze della richiesta di mobilità in Ticino. ‘Gli investimenti in corso non potranno che fornire un viatico parziale’
Luganese
46 min

Vezia, previdenza professionale: se n’è parlato a Villa Negroni

Si è tenuta oggi la prima edizione dell’evento Annual Focus Casse Pensioni, che ha toccato le principali tematiche relative al secondo pilastro
Ticino
52 min

‘Formazione professionale, borse di studio fino ai 55 anni’

Compromesso in commissione tra la proposta di alzare da 40 a 60 anni la soglia e l’invito del governo di fermarsi a 50. Biscossa soddisfatta, Pronzini no
Bellinzonese
1 ora

Raduno della società di artiglieria al bunker di Mairano

Appuntamento con la tradizionale scampagnata per domenica 22 maggio alle 11
Grigioni
1 ora

San Vittore, conferenza sul restauro al Museo Moesano

L’evento si terrà giovedì 19 maggio alle 20 con il restauratore-indoratore Marco Somaini
Luganese
1 ora

Lugano, Besso Pulita! in assemblea

L’appuntamento è per il 23 maggio alle Elementari di Besso. Si parlerà dei lavori alla Stazione Ffs e dei Patriziati
Luganese
2 ore

Lugano sviluppa una campagna contro la violenza domestica

La Polizia della Città presenta i dati dell’attività 2021. A breve debutta un’attività legata alla tolleranza reciproca tra giovani e adulti
Luganese
2 ore

Lugano campione, mercoledì festa a Cornaredo

Autografi e fotografie con i vincitori della Coppa Svizzera, che verrà anche esposta in sala est fino alle 19
Ticino
2 ore

‘Incentivare le ditte che possono a munirsi di pannelli solari’

Dipartimento del territorio e Camera di commercio promuovono un incontro con le aziende per sfruttare al meglio le potenzialità delle energie rinnovabili
Locarnese
2 ore

Colonia diurna estiva di Losone, iscrizione criticata

Il metodo ‘chi prima arriva meglio alloggia’ non è piaciuto alla Lista della sinistra, che chiede di cambiare modalità
Mendrisiotto
2 ore

Vacallo, annullata la cena di solidarietà pro bambini ucraini

All’evento organizzato dall’Associazione famiglie diurne del Mendrisiotto si è iscritto un numero insufficiente di persone
laR
 
15.11.2021 - 20:09

Centro sportivo Efg a Cadro, la Città non ha fretta

Il Municipio di Lugano ha trovato l’accordo sulla cifra per l’eventuale compravendita, ma per ora l’oggetto è escluso del Piano investimenti

Il contenuto di questo articolo è riservato agli abbonati.
Per visualizzarlo esegui il login

L’interesse pubblico permane, l’accordo con la Banca Efg è stato raggiunto ma bisognerà aspettare qualche anno, per l’eventuale acquisizione da parte della Città di Lugano dell’ex centro sportivo Bsi a Cadro. Sono questi gli sviluppi del tema che aveva fatto parecchio discutere nella passata legislatura. Da una parte, lo ricordiamo, c‘erano i progetti immobiliari promossi dall’istituto bancario zurighese entrato in possesso dell’ampio comparto di 20’500 metri quadrati, con l’acquisizione della Bsi. Progetti presentati in una mostra, per un nuovo piano di quartiere nell’area, che però è vincolata all’adozione da parte del Consiglio comunale di Lugano di una variante pianificatoria, visto che il sedime è destinato a Pr come “zona edificabile speciale, destinata esclusivamente a insediamenti e strutture per attività di tempo libero e sport". Dall’altra, la Città aveva approfondito l’opzione di acquistare il terreno, dopo le critiche dalle associazioni per il territorio e da verdi e socialisti i segnali giunti dall’assemblea di quartiere, la richiesta esplicita dell’ex vicesindaco Michele Bertini e l’interrogazione del consigliere comunale Michele Malfanti.

Era pure emersa l’offerta finanziaria di 3,2 milioni di franchi presentata dalla Città alla banca. Poi, del tema non si è più parlato pubblicamente. Ora, a due anni dagli ultimi che punto siamo? L’interesse della Città di Lugano c’è ancora? «L’interesse politico sussiste, ma, a corto termine, l’operazione non potrà essere concretizzata»: il vicesindaco di Lugano e titolare del Dicastero Cultura, sport ed eventi Roberto Badaracco prende tempo. «È un bellissimo comparto, potrebbe rappresentare un polmone verde per tutta la regione e sarebbe un peccato non acquisirlo. In questi ultimi due anni, il Municipio è stato assorbito dal progetto di Polo sportivo e degli eventi (Pse), perciò la questione è rimasta bloccata». In altre parole, non è (più) una priorità. Tanto che l’investimento non rientra nel Piano degli investimenti per il quadriennio 2022-2025, «ma potrebbe sempre rientrarvi perché la proiezione finanziaria è musica del futuro e può essere modificata», precisa il vicesindaco che lascia così una porta aperta: potrebbe essere un investimento su cui avviare una riflessione. Una riflessione dalla quale potrebbe emergere che gli oneri per la gestione e la manutenzione dell’area sono ragionevoli proprio in virtù del carattere d’investimento dell’operazione.

La Città non dovrebbe lasciar cadere nel dimenticatoio l’operazione in particolare alla luce della futura chiusura di due piscine nel Luganese, «dove già ora si fatica a soddisfare la richiesta per spazi acqua», sottolinea Badaracco. Il centro sportivo di Cadro, sebbene inutilizzato da diversi anni, dispone di una piscina, che tuttavia, come le altre strutture del centro andrebbe ristrutturata. Prima di concludere, il Municipio dovrà comunque tenere un occhio di riguardo sull’erario cittadino, visto che, se il Pse verrà accolto dalla maggioranza della popolazione il prossimo 28 novembre, ci saranno oneri significativi in prospettiva. Bisogna poi considerare i bisogni effettivi della popolazione e verificare l’effettivo fabbisogno di aree ricreative e sportive su tutto il comprensorio non solo cittadino. Insomma, la riqualifica della struttura già esistente merita comunque di essere valutata e approfondita. Peraltro la zona, come detto, a livello pianificatorio è già conforme.

Leggi anche:

Lugano, e 'se comprassimo il sedime ex Bsi di Cadro?'

Ex centro sportivo a Cadro, 'perché non acquistarlo?'

Cadro, offerta di 3,2 milioni per il terreno ex Bsi

Lugano, la nuova piscina a otto corsie entro il 2028

Seleziona il tag per leggere articoli con lo stesso tema:
banca efg cadro centro sportivo lugano
Potrebbe interessarti anche
© Regiopress, All rights reserved