risposte-insufficienti-su-villa-saroli-altre-domande
Qui si è tenuta una festa non autorizzata
08.10.2021 - 18:50
Aggiornamento: 13.10.2021 - 11:04

‘Risposte insufficienti’, su Villa Saroli altre domande

Da sinistra un’altra interrogazione sui fatti dello scorso settembre. Municipio richiamato anche a dare ‘comunicazioni trasparenti’

Sono “oggettivamente insufficienti e istituzionalmente deludenti” le risposte fornite della municipale Karin Valenzano Rossi (Plr) mercoledì sera, durante il Consiglio comunale (Cc), sui fatti capitati a Villa Saroli. Ad affermarlo sono Raoul Ghisletta e altri consiglieri comunali, in un’interrogazione presentata al Municipio. Il tema, come detto, è quello degli avvenimenti capitati lo scorso mese di settembre, con l’intervento della polizia che aveva messo energicamente fine a un party non autorizzato, organizzato da un gruppo di giovani, con anche l’utilizzo di proiettili di gomma. All’interno del testo vengono sostanzialmente riprese le domande che erano già state poste in precedenza all’esecutivo. Si chiedono lumi sull’intervento delle forze dell’ordine e su eventuali denunce ricevute. L’interrogazione richiama inoltre il Municipio a fornire risposte chiare e trasparenti, “come previsto dal regolamento comunale”.

Leggi anche:

Ex Macello, i tempi non sono ancora maturi per parlarne

Party illegale al Parco Saroli: interviene la polizia

Seleziona il tag per leggere articoli con lo stesso tema:
karin valenzano rossi lugano raoul ghisletta villa saroli
Potrebbe interessarti anche
© Regiopress, All rights reserved