01.10.2021 - 12:16
Aggiornamento: 19:01

Idrocarburi nel Vedeggio, inchiesta penale in corso

La presenza dell’inquinante è stata segnalata l’8 settembre all’altezza di via Cavazz nel comune di Mezzovico-vira. Sporta denuncia contro ignoti

idrocarburi-nel-vedeggio-inchiesta-penale-in-corso

Il Vedeggio è stato interessato sulla sponda sinistra da un inquinamento da idrocarburi con alcuni affioramenti puntuali, segnalati oggi dal Dipartimento del territorio. Il lavoro dei tecnici in collaborazione con il Corpo civici pompieri di Lugano permette al momento di contenere l’agente inquinante, mentre sono allo studio soluzioni per bloccarne la dispersione prima dell’affioramento sulla sponda del fiume. In seguito all’accaduto, di cui si cercano di chiarire cause e origine, è stata sporta denuncia contro ignoti al Ministero Pubblico.

La possibile presenza di idrocarburi nel Vedeggio, all’altezza di via Cavazz nel Comune di Mezzovico-Vira, era stata segnalata lo scorso 8 settembre. Prontamente, il Corpo civici pompieri di Lugano è intervenuto per assorbire l’inquinante tramite appositi sbarramenti e gli specialisti del Nucleo Operativo Incidenti (NOI) della Sezione della protezione dell’aria, dell’acqua e del suolo (SPAAS) sono intervenuti per approfondire origine e cause di questo fenomeno. Accertamenti successivi hanno permesso di delimitare la zona di origine dell’inquinamento, appurando che gli idrocarburi sono presenti nelle acque sotterranee e affiorano dall’argine in alcuni singoli punti, situati sulla sponda sinistra del Vedeggio. Queste osservazioni hanno inoltre permesso di ottimizzare il dispositivo pompieristico, che viene verificato giornalmente.

Viste le condizioni mutevoli, per esempio le naturali variazioni di portata del corso d’acqua che possono influenzare il buon funzionamento degli appositi materiali assorbenti, il DT ritiene necessario procedere alla messa in sicurezza della zona interessata, contenendo efficacemente la dispersione degli idrocarburi prima che possano affiorare lungo la sponda del Vedeggio. Allo scopo, sotto la supervisione della SPAAS, è stata avviata con urgenza una valutazione di fattibilità tecnica.

Vista l’inchiesta penale in corso, il Dt comunica che non verranno rilasciate dichiarazioni sugli approfondimenti in corso relativamente alle possibili origini, cause e responsabilità dell’inquinamento.

Potrebbe interessarti anche
© Regiopress, All rights reserved