Cagliari
0
Sampdoria
0
1. tempo
(0-0)
lugano-il-parco-san-grato-alla-citta-per-2-8-milioni
Una veduta aerea del parco San Grato di Carona (Ti-Press)
Luganese
10.09.2021 - 15:230
Aggiornamento : 18:01

Lugano, il parco San Grato alla Città per 2,8 milioni

La proposta verrà messa in votazione tra i soci dell'Ente turistico Luganese nell'assemblea straordinaria in programma il 1° ottobre

Manca solo la ratifica alla cessione del parco San Grato di Carona alla Città di Lugano per 2,8 milioni di franchi. La proposta è piaciuta al Municipio cittadino e il Consiglio di amministrazione dell’Ente turistico del Luganese (Etl), riunitosi in data 1° settembre, ha deciso di convocare un’Assemblea generale straordinaria per il 1° ottobre, quando sarà sottoposta ai soci la cessione del parco San Grato alla Città, con effetto dal 1° gennaio dell'anno prossimo. L’intera proprietà che compone il parco ha una superficie di 212'493 metri, di questi circa 62'000 metri quadrati sono occupati dal giardino botanico, che rappresenta un grande patrimonio ed è una meta prediletta dai visitatori del Luganese e dalla comunità locale. La proprietà, come detto, verrà ceduta a un prezzo di 2,8 milioni, compresi gli 1,1 milioni che rappresentano l’investimento anticipato dall’Etl per i lavori di risanamento del ristorante e delle terrazze degli appartamenti. La proposta di cessione del parco da parte dell’Etl si allinea strategicamente agli obiettivi dell’ente e della Città di Lugano per contribuire in modo concreto allo sviluppo sostenibile del turismo, secondo alcuni dei 17 obiettivi dell’Agenda 2030 delle Nazioni Unite e i tre pilastri della sostenibilità: ecologico, sociale ed economico. Questo progetto potrà contribuire inoltre alla valorizzazione del parco grazie alle maggiori risorse finanziarie disponibili, sostenere la conservazione della flora e della fauna locale (obiettivo 15), lo sviluppo di una città e di una comunità ancora più sostenibili (obiettivo 11) e rafforzare le sinergie tra l’Ente e Lugano a favore del turismo.

Potrebbe interessarti anche
© Regiopress, All rights reserved