casino-di-lugano-paolo-sanvido-nuovo-amministratore-delegato
Il Consiglio di amministrazione ha scelto il nuovo amministratore delegato (foto archivio Ti-Press)
26.08.2021 - 11:12
Aggiornamento: 16:43

Casinò di Lugano, Paolo Sanvido nuovo amministratore delegato

Entrerà in carica il 1° ottobre. Il presidente dell'Eoc sostituirà Gianmaria Frapolli ai vertici della casa da gioco

Paolo Sanvido è stato nominato nuovo amministratore delegato del Casinò di Lugano, a partire dal 1° ottobre prossimo.  Lo comunica il Consiglio di amministrazione della società anonima della casa da gioco.

Sanvido - che è pure presidente dell'Ente ospedaliero cantonale - sostituisce Gianmaria Frapolli, che ricopriva la carica ad interim e che terminerà il suo mandato a fine settembre, come peraltro aveva annunciato alla sua nomina a settembre dello scorso anno. Paolo Sanvido e Gianmaria Frapolli sono stati inoltre deputati al Gran Consiglio per la Lega.

La nomina del nuovo amministratore delegato è l'esito di un processo di ricerca e selezione avviato a fine 2020, in seguito alle dimissioni della ex direttrice Emanuela Ventrici.

“Paolo Sanvido è membro non operativo del Consiglio di amministrazione dall’estate del 2009 ed è presidente del comitato audit. Vanta un grande esperienza manageriale, nonché una conoscenza del settore che faceva difetto a praticamente tutti gli altri interessati. Il Casinò di Lugano, oggi, necessita di una figura forte, a cui sia i collaboratori che i partner esterni, istituzionali e non, possano far riferimento. La fase di rinnovo delle concessioni, alle porte, sarà impegnativa e presupporrà la capacità di aggregare e pianificare le risorse della casa da gioco, in modo da proiettarle nel futuro. Paolo Sanvido è stato ritenuto, fra i candidati manifestatisi, quella offerente maggiori garanzie di successo, oltre che con le capacità aggreganti necessarie”, riporta il comunicato stampa. 

Seleziona il tag per leggere articoli con lo stesso tema:
casinò di lugano nuovo amministratore delegato paolo sanvido
Potrebbe interessarti anche
© Regiopress, All rights reserved