01.07.2021 - 08:04
Aggiornamento: 17:11

Verdi Lugano: ‘Salviamo i giardinetti di Besso’

In vista dei lavori per il Tram-Treno la sezione chiede di tutelare gli alberi e se non fosse possibile, quantomeno di spostarli e non abbatterli

verdi-lugano-salviamo-i-giardinetti-di-besso
Una decina di alberi che dovranno essere abbattuti

Continua la battaglia dei Verdi di Lugano per salvare i giardinetti di Besso. Dopo che lo scorso novembre è stata consegnata una petizione, lanciata da Besso Pulita! e sottoscritta da 1826 persone, la sezione ha ora consegnato al Municipio anche un'interrogazione a tutela della piccola oasi verde vicino alla Stazione Ffs. Un parchetto che dovrà lasciare il posto alla nuova piazzetta e all'accesso per il nuovo sottopassaggio previsti dal progetto Tram-Treno, che renderanno la zona un cantiere per i prossimi anni. “Secondo i fotomontaggi, tutte le piante esistenti dovrebbero essere abbattute – si legge –. Si tratta di una decina di alberi sani, tra cui tre splendide magnolie, un ginkgo e due faggi penduli di una grandezza considerevole, che hanno impiegato decenni per raggiungere la loro grandezza e offrire refrigerio agli utenti del parco”.

Pertanto, è indispensabile fare di tutti per salvare questo piccolo ma prezioso patrimonio. Come? In particolare, l'atto parlamentare ecologista suggerisce di effettuare una perizia indipendente se sia possibile o meno trapiantare gli alberi da un'altra parte, ad esempio al Parco del Tassino, garantendo loro di proseguire il ciclo vitale invece che semplicemente abbatterli. Prima di procedere all'eventuale abbattimento, questo sarebbe “un atto dovuto ai cittadini”. 

Potrebbe interessarti anche
© Regiopress, All rights reserved