emanuele-dati-a-capo-dell-ospedale-regionale-di-lugano
Emanuele Dati
Luganese
23.06.2021 - 14:520
Aggiornamento : 17:17

Emanuele Dati a capo dell'ospedale regionale di Lugano

L'Eoc ha nominato il nuovo direttore "chiamato alle impegnative sfide del dopo pandemia e in un contesto di continuo sviluppo"

È l'ingegnere Emanuele Dati, classe 1980, il nuovo direttore dell’Ospedale Regionale di Lugano. Lo ha deciso il Consiglio d'amministrazione dell'Ente ospedaliero cantonale, dopo aver compiuto una scelta "tra una rosa di candidati di valore che hanno onorato il bando di concorso" - si legge in un comunicato stampa. 

Le sfide future

lDati - evidenzia l'Eoc - sarà chiamato a condurre l’Ospedale Regionale di Lugano attraverso le impegnative sfide del dopo pandemia e in un contesto in continuo sviluppo, quale Ospedale di riferimento del Sottoceneri e Medicina altamente specializzata a livello cantonale, nonché sede di riferimento per il Master in medicina umana. Lugano - viene sottolineato - è anche la sede di istituti rinomati, quale le neuroscienze cliniche e la farmacologia. "L’integrazione dell’Istituto Cardiocentro in Eoc e la naturale vicinanza dell’Ospedale Civico porteranno inoltre molti progetti d'integrazione sul sito luganese. Non da ultimo da subito il sito del Civico diventerà il cantiere più importante dell'Eoc e lo rimarrà per i prossimi anni".
Emanuele Dati, cittadino svizzero, subentrerà nel corso del 2021 all’ingegner Luca Jelmoni, che, come noto, ha lasciato la carica per affrontare una nuova sfida professionale. Dati, laureatosi al Politecnico Federale di Losanna nel 2004, vanta esperienza nella gestione aziendale e trasformazione di realtà complesse. Dopo la laurea, ha lavorato come assistente presso il Politecnico di Losanna e in seguito come ingegnere responsabile per lo sviluppo e la certificazione di apparecchiature nell’ambito medicale. Nel 2010 è entrato in Schindler Elettronica Sa a Locarno dove ha ricoperto ruoli di responsabilità a livello nazionale e internazionale, con responsabilità operativa diretta su più siti. Più recentemente si è occupato di consulenza e progetti di trasformazione aziendale, principalmente nei settori Mem e Medtech. È stato membro del comitato Aiti, dal 2020 è membro della commissione consultiva Supsi-Dti.

Potrebbe interessarti anche
© Regiopress, All rights reserved