ok-biker-a-lugano-prevenzione-sugli-incidenti-in-moto
TI-PRESS
La sicurezza, prima di tutto
ULTIME NOTIZIE Cantone
Mendrisiotto
34 min

Chiasso, torna in settembre Penz...iamo

Alla tradizionale corsa podistica di 10 chilometri, si aggiunge un percorso di due miglia per chi vuole divertirsi senza l’assillo della competizione.
Locarnese
44 min

Abusi edilizi, Municipio di Losone bacchettato dagli Enti locali

Vanno contro le disposizioni pianificatorie cantonali alcune licenze legate alla sopraelevazione d’immobili rilasciate. Parte l’interrogazione
Bellinzonese
1 ora

Alla scoperta della villa di Mèdra tra natura e cultura

L’omonima associazione domenica 21 agosto organizza una visita guidata per conoscere la storia e gli aspetti naturalistici del territorio
Bellinzonese
1 ora

Carì, serata jazz a 2’000 metri

Sabato 13 agosto a partire dalle 17 il clarinettista Marco Santilli si esibirà in un trio ad-hoc sulla terrazza dell’osteria Belvedere
Luganese
2 ore

Approvvigionamento energetico, Ail stoccano gas in Italia

Il Ticino è dipendente dalla disponibilità del Paese limitrofo, unica rete alla quale è collegato, a continuare a lasciar transitare gas verso la Svizzera
Locarnese
3 ore

Gordola, il percorso alternativo per le bici non si trova

Il Municipio risponde all’interpellanza che chiedeva un tracciato più sicuro in collina, in direzione diga della Verzasca. Proposta che non convince
Bellinzonese
6 ore

I turisti incolonnati tolgono segnale ai cellulari sui monti

Il problema si è acuito quest’estate. Swisscom evidenzia la grande difficoltà nel realizzare nuove antenne a causa delle contestazioni
Ticino
6 ore

Pensioni statali, c’è chi chiede di fare retromarcia

Mozione dell’Mps: ‘Assurdo affidare la cassa al mercato azionario, si torni almeno alla proposta iniziale del governo’. La Lega: ‘Sarà referendum’.
Ticino
6 ore

Il Plr: ‘Un Piano d’azione per razionalizzare la luce pubblica’

Illuminazione e lotta agli sprechi, con una mozione Michela Ris chiede al Cantone di fare la sua parte. Nostra panoramica nei Comuni, che fanno già molto
04.05.2021 - 16:20
Aggiornamento: 17:03

'Ok Biker', a Lugano prevenzione sugli incidenti in moto

Al via una campagna promossa dalla polizia cittadina. Secondo l'Ufficio prevenzione infortuni i motociclisti sono tra i più esposti ai sinistri

È partita oggi la campagna di prevenzione degli incidenti in moto promossa dalla Polizia città di Lugano con lo slogan "La vita non è una gara". La campagna, rivolta ai conducenti di motoveicoli che, con la bella stagione, si rimettono a circolare numerosi anche sulle strade di Lugano, è denominata, 'Ok Biker'.
Secondo quanto dichiarato dall’Ufficio Prevenzione Infortuni (Upi) i motociclisti sono esposti a un rischio d'incidente particolarmente elevato: coprono solo il 3% dei chilometri percorsi complessivamente sulle strade svizzere, ma a un quarto dei feriti gravi per un incidente della circolazione tocca proprio la loro categoria. Ogni anno, in Svizzera, 3'600 centauri subiscono un infortunio e sempre l'UPI teme in generale un aumento degli incidenti tra i giovani tra i 15 e i 17 anni, che da quest'anno possono guidare moto più potenti e quindi anche più veloci. Per quanto riguarda i dati relativi agli incidenti stradali che vedono coinvolti motociclisti, un recente comunicato del progetto "Strade sicure" ha ricordato che "nel nostro Paese si è assistito a un aumento dei centauri deceduti, passati da 30 nel 2019 a 52 nel 2020. In aumento, anche se più contenuto, il dato sui feriti gravi, da 990 nel 2019 si è passati a 998 nello scorso anno. In Ticino le cifre indicano invece una certa stabilità: a fronte di 343 incidenti, nel 2020 vi sono stati 3 decessi, che raggiungono il numero del 2019. I feriti gravi invece sono diminuiti, raggiungendo quota 65 (92 nel 2019)."

Esempi concreti da non seguire 

A Lugano, nel 2020, il totale degli incidenti con le moto sono diminuiti rispetto all'anno precedente: erano 94 nel 2019 e 72 del 2020, tuttavia si teme anche qui un certo rialzo nell'anno corrente. "Il rischio c'è" - scrive la polizia cittadina , ricordando che "solo due settimane fa, nel corso di un controllo della velocità con pistola laser, la nostra polizia ha intercettato un 19enne motociclista svizzero domiciliato nel Luganese che circolava in Via Circonvallazione a una velocità di 104 chilometri orari dove il limite è di 50. Sempre a Lugano, sull'arco degli ultimi 5 anni, dal 2016 al 2020, sono stati constatati, in media, 87.4 incidenti totali all'anno. Gli incidenti con danni alla persona sono stati, in media, 40.2 ed emerge che nella metà dei casi il motociclista è ritenuto il principale responsabile dell'incidente. Sempre nello stesso arco di tempo, si sono purtroppo registrati complessivamente 2 morti, 75 feriti gravi e 120 feriti leggeri.

Tutti i consigli utili 

La campagna di prevenzione “OK BIKER” durerà fino al 21 maggio. In concreto, gli agenti sulla strada renderanno attenti i motociclisti sui pericoli, educandoli in particolare sui comportamenti corretti per prevenirli, grazie ai consigli e ai materiali dell'UPI nell'ambito della loro campagna «Stayin’ Alive». Ma quali sono gli obblighi principali di comportamento per i motociclisti per la loro sicurezza? Diversi, fra cui: mantenere un comportamento corretto e rispettoso verso gli altri utenti della strada, indossare un casco di protezione omologato; evitare i sorpassi oltre la linea di sicurezza e/o in prossimità di curve e passaggi pedonali; conservare il posto in colonna ferma; rispettare i limiti di velocità; accendere le luci anabbaglianti anche di giorno; evitare il rumore eccessivo e molesto modificando tubi di scarico o levando i silenziatori.

Seleziona il tag per leggere articoli con lo stesso tema:
campagna lugano motociclisti ok biker prevenzione
Potrebbe interessarti anche
© Regiopress, All rights reserved