paradiso-chiude-i-conti-2020-in-attivo-di-1-3-milioni
La casa comunale di Paradiso (Ti-Press)
Luganese
09.04.2021 - 18:070

Paradiso chiude i conti 2020 in attivo di 1,3 milioni

Il Consiglio comunale deciderà anche su nuovi investimenti per l'autosilo in zona riva lago, acqua potabile, scuola infanzia, zone verdi

Il Consiglio comunale di Paradiso è convocato per l'ultima seduta della legislatura lunedì 12 aprile alle 20.30 per deliberare sul messaggio municipale che accompagna i conti consuntivi del Comune e dell’Azienda Acqua Potabile per l’anno 2020 che permettono di rilevare un avanzo complessivo di poco meno di 1,3 milioni di franchi e su numerosi nuovi investimenti, per un valore di circa 14 milioni di franchi. Fra questi, spicca il credito di 10,7 milioni per l’acquisto di spazi nello stabile ex Albergo Flora, destinati a quattro sezioni della Scuola dell’infanzia e per la modifica di Piazza Boldini con un’area ricreativa esterna. Ai voti anche la richiesta di un credito di 1,55 milioni per dissodare e acquisire un terreno nella parte sud/est del lungolago e per la progettazione definitiva dell’autosilo e della pista ciclopedonale, nell’ambito della riqualifica della riva lago. Questo permetterà di sopperire alle mancanze di posti auto dell’intero comparto, tenendo conto del previsto ampliamento della struttura balneare e del nuovo porto. Inoltre, permetterà di eliminare i posteggi lungo la riva, valorizzando la strada e la camminata a lago. All'ordine del giorno pure il credito di circa 325'000 franchi per coprire le spese di indagine del fondale già sostenute e sviluppare i necessari accorgimenti futuri nel quadro del previsto risanamento della stazione di trattamento e pompaggio acqua potabile di San Martino e il risanamento/adeguamento del serbatoio di Guidino e altri 530’000 per l’acquisto di terreni nel comparto Alla Valle, nella parte alta di Guidino, quale importante area verde pubblica. Gli obiettivi che il Municipio si prefigge con il nuovo terreno sono la valorizzazione del comprensorio come area verde a disposizione della popolazione (parco, giardini, alberi da frutto e/o vigneti anche a scopo didattico); superfici didattiche e ludiche a beneficio delle scuole e della popolazione (“aula nel bosco”, percorso didattico); infrastrutture di carattere sportivo (fitness all’aperto, integrazione con il Percorso vita); connessioni e percorsi pedonali attrattivi e integrati nella rete di mobilità lenta.

Potrebbe interessarti anche
© Regiopress, All rights reserved