sul-san-salvatore-anche-i-luganesi-a-meta-prezzo
Ti-press
Luganese
22.03.2021 - 16:320
Aggiornamento : 23.03.2021 - 16:26

Sul San Salvatore anche i luganesi a metà prezzo

In cambio la Città parteciperà con 221mila franchi alle spese di manutenzione della funicolare

In cambio di un contributo alle spese per investimento, 221'714 franchi, che la Funicolare San Salvatore dovrà sostenere, la Città di Lugano potrà ottenere uno sconto del 50% sul prezzo delle corse a favore dei suoi cittadini. Questo se il Consiglio comunale di Lugano approverà la richiesta di credito; la commissione della Gestione negli scorsi giorni ha emesso un rapporto favorevole. Nel messaggio, ci sono anche delle motivazioni per così dire morali, dal momento che parte delle spese che la funicolare dovrà sostenere sono dovute a scoscendimenti in territorio di Lugano. Il Municipio ricorda che dal 1888 la struttura è di proprietà della Funicolare Lugano-Paradiso-Monte San Salvatore Sa il cui azionista di riferimento è EFG Bank SA. "La Città di Lugano non ha interessenze dirette né particolari (azionariato o altro) con la Funicolare Lugano-Paradiso-Monte San Salvatore Sa" anche se "con l'aggregazione del 2013 la maggior parte dei 1'660 metri della tratta della Funicolare si trovano sul territorio di Lugano, così come le attività presenti in vetta che sono sul terreno di Carona. Nel 2016 la Funicolare ha ottenuto il rinnovo della concessione federale e l'autorizzazione di esercizio dall'Ufficio federale dei trasporti. In quel contesto sono stati rilevate delle criticità che concernono importanti interventi da eseguire, tra cui i rischi legati alla sicurezza della linea e alle zone circostanti, specificamente per la sezione tra la stazione intermedia posta in prossimità di via ai Ronchi a Pazzallo e la stazione in vetta al Monte San Salvatore. L'Ufficio federale ha quindi disposto l'attuazione di opere di messa in sicurezza e manutenzione straordinaria entro il 2025 per 5.2 milioni di CHF, tra le quali figurano le sopracitate protezioni contro i pericoli naturali e la caduta dei sassi che gravano sulla linea e in parte sull'edifico della fermata intermedia quantificate in 1.9 milioni di CHF". Pur non sussistendo un obbligo di partecipazione ai costi, Lugano ritiene giusto contribuire, per l'importanza della funicolare ma anche perché, dietro suggestione del consigliere, Rodolfo Pulino, ha ottenuto dalla funicolare stessa uno sconto del 50% sulla corsa andata e ritorno a prezzo intero, per i possessori della MyLugano Card e MyLugano Pass. La risposta favorevole è giunta dalla direzione della società di Paradiso, e sarà valida  dal primo aprile 2021 fino al 31 marzo 2022. Di fronte a queste rassicurazioni, la Gestione rinuncia a proporre un apposito emendamento.

Potrebbe interessarti anche
© Regiopress, All rights reserved