ULTIME NOTIZIE Cantone
Locarnese
39 min

Cani liberi all’ex aerodromo di Ascona: le multe non piacciono

Municipio e Polizia replicano: ‘La legge parla chiaro: guinzaglio obbligatorio. Noi interveniamo su segnalazione di cittadini che reclamano’
Mendrisiotto
39 min

Pozzo Polenta, l’inchiesta amministrativa si allarga

Adesso al tavolo dell’autorità cantonale ci sono entrambe le società petrolifere che hanno gestito la stazione di servizio
Mendrisiotto
3 ore

‘Io oggi sogno un Mendrisiotto unito’

Abbiamo parlato di aggregazione con Giorgio Fonio. E il consigliere comunale di Chiasso e gran consigliere ha una sua visione per il futuro
Gallery
Bellinzonese
3 ore

I terreni abbandonati ora profumano di lavanda

L’associazione Stregaverde ridà vita ai sedimi trascurati piantando fiori e spezie. Coltivata un’area vicino a Sasso Corbaro. Si cercano volontari e fondi
Locarnese
3 ore

Sébastien Peter alla guida dei servizi culturali cittadini

La scelta del Municipio di Locarno è caduta sul 38enne attivo nel campo della promozione culturale a Bienne. Inizierà il suo mandato in primavera
Ticino
3 ore

Unitas, ex membri di comitato: ‘Non sono denunce per ripicca’

Le testimonianze: ‘Siamo bersaglio di ostilità per aver portato alla luce gli abusi. Ci accusano di aver agito perché estromessi. O troppo tardi. È falso’
Luganese
10 ore

Plan B continua a dividere Lugano

Dalla discussione generale in Consiglio comunale, critiche più o meno velate da Ps, Verdi e Centro, mentre Udc, Lega e Plr lodano l’operazione
Bellinzonese
11 ore

Rubano materiale da hockey ad Arbedo: bottino di 300mila franchi

Il furto di pattini, bastoni e macchinari specializzati sarebbe avvenuto, stando alla Rsi, lo scorso fine settimana
Luganese
11 ore

Schlein a Massagno ‘senza padrini né padroni’

La candidata alla segreteria del Pd incontra Marina Carobbio. “Il Pd si può riformare”
Bellinzonese
12 ore

Tutti i vincoli del nuovo ospedale di Bellinzona

I progettisti dovranno confrontarsi con un’importante serie di questioni tecniche, fra sicurezza fluviale, edificabilità e viabilità
Bellinzonese
14 ore

Pomeriggio di ballo liscio a Pollegio con l’Atte Blenio-Riviera

Appuntamento per giovedì 9 febbraio al ristorante Alla Botte
Bellinzonese
14 ore

Omaggio a più voci a Enrico Della Torre a Camorino

Appuntamento per lunedì 13 febbraio alle 19 al centro culturale areapangeart
Locarnese
15 ore

La sfida: ricreare (e degustare) i 101 stili di birra ufficiali

L’iniziativa, promossa dal BeerLab di Gordola, è aperta a tutti e si ripeterà settimanalmente il giovedì sera
Luganese
15 ore

Appuntamento su sostenibilità e architettura in ambito alpino

Questi i temi che verranno trattati all’Istituto internazionale di Architettura a Lugano martedì 14 febbraio alle 18.30
Locarnese
15 ore

L’Arte dell’ascolto profondo, evento online con Daniel Levy

Lo propone l’Accademia Internazionale di Eufonia di Locarno giovedì 9 febbraio dalle 20
laR
 
15.03.2021 - 06:00
Aggiornamento: 18:31

Comano, sarà ricorso anche per la casa per anziani 2.0

Non piace nemmeno la seconda variante di Piano regolatore agli opponenti che nel 2016 portarono il Municipio a ritirare la prima, già bocciata dal Tram

comano-sara-ricorso-anche-per-la-casa-per-anziani-2-0
Il terreno, di fronte alla Rsi, dove dovrebbe sorgere la casa per anziani consortile di Comano, con sullo sfondo il camino di aerazione della galleria Vedeggio-Cassarate (Ti-Press)

Non c’è pace per la casa per anziani consortile di Comano. Un progetto che risale al 2012 e che rischia di restare sulla carta ancora a lungo. Dopo essere naufragata una prima volta nel 2016, all’orizzonte dell’iniziativa – frutto di un Consorzio fra Comano, Cureglia, Porza, Savosa e Vezia – si profila infatti un altro ricorso. Già cinque anni fa il Tribunale amministrativo cantonale (Tram) aveva infatti accolto le opposizioni di alcuni ricorrenti. Fra questi anche l’ex consigliere comunale Renzo Conti, che ci conferma: qualora il 22 marzo il Consiglio comunale (Cc) dovesse adottare la necessaria variante di Piano regolatore, la seconda preparata dal Municipio, «saremo obbligati a ricorrere nuovamente alle istanze giudiziarie».

Continua a non piacere l’ubicazione scelta

L’intenzione di ricorrere non è un fulmine a ciel sereno per l’esecutivo. Conti e l’ingegnere e pianificatore Pierino Borella l’avevano già manifestata con una presa di posizione inoltrata durante la procedura di partecipazione e di informazione, a ottobre. «Rispetto alla prima variante le modifiche sono poche – osserva Conti – e la posizione è la stessa»: di fronte agli stabili Rsi, in zona Campagna. «È a poche decine di metri dal camino di aerazione, senza filtro, della galleria Vedeggio-Cassarate. Nelle immediate vicinanze c’è un ecocentro (parte primo progetto, mentre ora dovrà essere spostato altrove, ndr), una discarica di inerti (sebbene coperta, ndr), e poco sopra il grosso posteggio della Rsi, che potrebbe venir ampliato vista la concentrazione dei dipendenti da Besso a Comano. Si tratta inoltre di una strada trafficata, circa 13'000 veicoli al giorno, e vista l’attrattiva residenziale della zona questo valore potrebbe crescere. Da un punto di vista ambientale continua a sembrarci una scelta sbagliata».

Questioni pianificatorie contestate

Nel 2016, tuttavia, il Tram non aveva preso la sua decisione su questi aspetti ma su questioni pianificatorie. In base alla vecchia legge sulla pianificazione territoriale, le zone di attrezzature pubbliche non necessitavano di pianificazioni di dettaglio: si sarebbero potute fare successivamente. Non essendosi però il Comune allineato alle nuove norme federali, il Tram bocciò il progetto. Ma per i ricorrenti gli aspetti pianificatori sono ancora problematici. Il terreno, di proprietà comunale, secondo il Pr dovrebbe ospitare delle strutture sportive (mai realizzate) e pertanto è necessaria la variante. «Ma i vincoli – sostiene Conti – sono di fatto obsoleti e lo dimostra la volontà del Municipio di cambiare destinazione: quel terreno è di fatto non edificabile». E quindi? E quindi sarebbe violata la Legge cantonale sullo sviluppo territoriale (Lst), in particolare i principi di contenimento dell’estensione degli insediamenti e l’incentivazione di un’edificazione più concentrata seguendo lo sviluppo centripeto. Per questi motivi, il nuovo azzonamento dovrebbe, secondo Conti, essere parte del Programma d’azione comunale per lo sviluppo insediativo centripeto di qualità. Non solo: «Dal 2019 il Canton Ticino non può delimitare nuove zone edificabili a causa della disposizione transitoria della Confederazione, nell’attesa che il Consiglio federale approvi il nuovo Piano direttore cantonale».

‘Tempi lunghi anche per colpa del Municipio’

Queste, in sintesi, le ragioni di un ricorso bis, che verrà inoltrato unicamente qualora il 22 marzo il legislativo approvasse il messaggio. Ma l’ex consigliere comunale appare intenzionato ad andare fino in fondo e rimprovera all’esecutivo il non aver vagliato adeguatamente delle alternative. «A nostro avviso ci sono altre soluzioni più vicine al nucleo. Ad esempio, avevamo proposto la piana fra Comano e Porza, per non tagliar fuori gli anziani dalla vita locale: sarebbero stati più vicini al paese. Avevamo suggerito anche di farla vicino alla scuola di Tavesio, per favorire uno scambio intergenerazionale. E poi, perché deve essere per forza a Comano, se sono cinque Comuni consorziati?». Conti, infine, replica anche alle accuse di aver fatto perdere tempo al progetto a causa del primo, e ora verosimilmente del secondo, ricorso. «Ci assumiamo le nostre colpe – spiega –, ma d’altra parte se si crede in un principio è giusto ricorrere. E anche il Comune ci ha messo quattro anni prima di ripresentare una variante».

Secondo lo studio di fattibilità realizzato da Tibiletti e associati, ricordiamo, la casa per anziani Cinque Foglie prevede circa settanta posti letto, mentre il primo progetto – che comprendeva però anche il magazzino comunale, ora stralciato – era stato stimato in oltre trenta milioni di franchi. «Se non ci saranno ricorsi si potrebbe partire con il concorso di progettazione per la fine dell’anno» ha dichiarato ottimisticamente il sindaco Alex Farinelli (cfr. ‘laRegione’ del 12 gennaio).

Leggi anche:

Comano, la casa per anziani torna in Consiglio comunale

Comano, la casa per anziani al Dipartimeno del territorio

Comano, la casa per anziani torna in Consiglio comunale

Potrebbe interessarti anche
© Regiopress, All rights reserved