covid-19-non-serve-una-help-line-a-lugano
Il centro per le vaccinazioni di prossimità allestito al Conza (Ti-Press)
22.02.2021 - 19:19

Covid-19, non serve una help-line a Lugano

Nella risposta a un'interrogazione l'esecutivo cittadino ripercorre quanto realizzato a sostegno della popolazione

Non sono disponibili dati su contagi e quarantene legate al Covid-19 in Città: il Cantone non li mette a disposizione ai Comuni. È quanto spiega il Municipio di Lugano (che peraltro li aveva richiesti) al consigliere comunale Rodolfo Pulino (Lega) che in un'interrogazione ha invocato un'help-line unica a sostegno dei cittadini. Tale richiesta non viene accolta dall'esecutivo che, nella risposta, illustra quanto fatto sin dall'inizio dell'emergenza sanitaria, 
coordinando e promuovendo azioni preventive, piani di sicurezza, misure di sostegno, campagne informative e di sensibilizzazione a favore di cittadini e utenza che vivono o visitano Lugano. Viene pure ricordato il sito "lugano.ch" e il suo aggiornamento regolare con le comunicazioni e le raccomandazioni definite dalla Confederazione. Sempre nella prima ondata pandemica, la Città tramite la Divisione socialità, aveva attivato un numero verde per rispondere direttamente alle domande e accompagnare la cittadinanza e in particolare le fasce di popolazione più vulnerabili nelle loro necessità sia materiali che psicologiche. Più di recente, Lugano ha attivato un "call center" che ha potuto contare fino a 20 linee.

Seleziona il tag per leggere articoli con lo stesso tema:
covid help-line lugano
Potrebbe interessarti anche
© Regiopress, All rights reserved