ULTIME NOTIZIE Cantone
Bellinzonese
18 min

Daro, ecco i soldi: parte la ricostruzione di via ai Ronchi

Il Cc ha votato l’anticipo di 2,45 milioni. La Città pretende il risarcimento dal proprietario del cantiere edile all’origine del crollo
Luganese
27 min

AlpTransit verso sud, Lugano picchia i pugni contro Berna

Votata all’unanimità la risoluzione extra-Loc che critica il progetto di Berna di tagliare la Neat e chiede di proseguire il tracciato fino al confine
Bellinzonese
36 min

Giubiasco, 14 anni dopo luce verde alla centrale a biogas

Il Cc di Bellinzona ha avallato l’operazione lanciata dall’Amb con la Sopracenerina per un impianto che costerà quasi 27 milioni
Mendrisiotto
42 min

Clinica psichiatrica, alla sbarra un 18enne accusato di stupro

La vicenda si sarebbe consumata a Mendrisio tra due pazienti, entrambi sotto l’influsso dei medicamenti. Il processo è previsto per ottobre
Bellinzonese
1 ora

Ex sindaco condannato per impiego di stranieri senza permesso

Pena pecuniaria sospesa per un 68enne, già alla guida di un Municipio leventinese, reo di aver ingaggiato un cittadino serbo non autorizzato a lavorare
Bellinzonese
1 ora

Una giornata di festa a Personico il 1° ottobre

La organizzano il Patriziato e la Pro con pranzo e bancarelle
Bellinzonese
2 ore

Le donne nella polizia, esercito, protezione civile e pompieri

Soroptimist organizza una tavola rotonda martedì 4 ottobre dalle 18.30 alle 20 nell’auditorium della Scuola cantonale di commercio a Bellinzona
Ticino
2 ore

‘C’è un problema di mobbing all’Ufficio del sostegno sociale?’

Lo chiede in un’interpellanza il deputato leghista Massimiliano Robbiani. ‘La capoufficio è all’altezza del compito di conduzione attribuitole?’
Mendrisiotto
2 ore

Chiasso, la Smac offre nuovi corsi per tutte le età

Dalle lezioni di fumetto al teatro, dallo yoga alla musica in gruppo. Per ogni attività la prima lezione è gratuita.
Ticino
2 ore

Falegnami, una serata sulle possibilità di formazione

Una professione molto diffusa in Ticino, ma che soffre per mancanza di personale altamente qualificato
Bellinzonese
2 ore

Code uguali ma tempi d’attesa diversi: ‘Più veloci verso Sud’

Gottardo, ribadite dalla consigliera federale Sommaruga le ipotesi di Ustra: chi va in ferie guiderebbe più speditamente
Ticino
2 ore

Mobilità aziendale, in vigore il nuovo credito di 2 milioni

Il Consiglio di Stato informa sulle novità e sulle attività oggetto di questo secondo finanziamento. Aumenta il cofinanziamento per posteggi di bici
Ticino
2 ore

Pensioni del Cantone, ‘in piazza per opporci a un altro taglio’

Il gruppo per la difesa delle rendite (ErreDiPi) chiama a raccolta gli affiliati all’Ipct. Il portavoce: ‘Si rischia di impoverire la società ticinese’.
Bellinzonese
2 ore

Domande e risposte sulla sessualità nei luoghi di cura

Giovedì 13 ottobre questa tematica delicata sarà al centro del convegno annuale della Fondazione Sasso Corbaro. Si rifletterà su limiti e approcci diversi
Luganese
2 ore

Ex direttore indagato, incontro informativo per i genitori

Domani sera è prevista una riunione riservata ai familiari della sede delle scuole Medie. Intanto il docente ha incaricato un avvocato di fiducia
Locarnese
3 ore

Alla Magistrale la Festa del libro per bambini e ragazzi

Una giornata dedicata, con letture, incontri con gli autori, mercatino, workshop e firmacopie, sabato 1° ottobre dalle 10 alle 18 a Locarno
22.02.2021 - 10:42

Polo sportivo di Lugano, il Pc propone il compromesso

Edoardo Cappelletti riconosce l'importanza di un investimento pubblico ma suggerisce emendamenti per riequilibrare a favore della Città il Ppp

polo-sportivo-di-lugano-il-pc-propone-il-compromesso
La tre fasi che caratterizzano l'operazione a Cornaredo (Inforgrafia laRegione)

Uscire dal vicolo cieco delle sterili discussioni sul Polo sportivo e degli eventi (Pse) monopolizzata da una parte dai fautori del progetto a tutti i costi, dall'altra, dal fronte referendario. Il messaggio del Municipio di Lugano, che sta infiammando la campagna elettorale cittadina in vista del rinnovo dei poteri comunali, sarà sottoposto al Consiglio comunale nella seduta del 29-30 marzo. Il consigliere comunale del Pc, membro della commissione della Gestione, Edoardo Cappelletti propone una via di mezzo. Una via di mezzo da sinistra che riconosce la chiusura, con il voto sulla progettazione del giugno 2020, delle fasi precedenti durante le quali sarebbe stato possibile modificare l'impostazione. Perciò, ora occorre intervenire, nella misura del possibile, sul contratto di Parternariato pubblico-Privato (Ppp) con Hrs e Credit Suisse. Cappelletti non ha mai nascosto le sue perplessità che «non sono state a mio modo di vedere sufficientemente approfondite dal Municipio. Ora, nell'operazione, bisogna cercare di riequilibrare gli interessi a favore della Città rispetto a quelli dei privati».

Occorre riequilibrare il Ppp

Anche lei ritiene il contratto sfavorevole per la Città? «Il rischio di fondo con un Ppp è di avere un rapporto squilibrato a favore dell'investitore privato - risponde il consigliere comunale comunista -. Non è ancora stato completamente chiarito quale sia la convenienza effettiva della soluzione di Leasing e di locazione per il palazzetto dello sport. Per la Città appare sfavorevole. Un altro problema riguarda la realizzazione del progetto. Al privato è concessa troppa libertà a livello di gestione del cantiere, in particolare per l'ampia discrezionalità concessa per la realizzazione della fase tre (che riguarda i contenuti immobiliari, ndr.)». È inutile dal suo punto di vista continuare a insistere nel chiedere lo spacchettamento del progetto con la realizzazione dei contenuti sportivi come insistono a proporre alcuni liberali. A sostegno del messaggio appaiono invece schierati la Lega dei ticinesi e il Ppd. Di conseguenza, dalla Gestione è presumibile l'allestimento di un rapporto di maggioranza che chiederà di approvare integralmente il progetto magari con qualche auspicio, mentre il Plr non si sa bene come si muoverà (deciderà nella prossima assemblea), ma c'è una possibilità che venga presentato un rapporto di minoranza contrario a tutto.

'Riacquistare subito, opzione interessante'

«Purtroppo, riguardo ai contenuti sportivi, non sono giunte risposte convincenti sulle ragioni contrarie al finanziamento tradizionale attraverso la richiesta di un credito bancario - spiega Cappelletti -. Ci sarebbe il debito come succede per ogni opera pubblica con interessi all'1-2% rimborsabili su un ampio periodo temporale. Non è chiaro cosa cambia fra l'aumento del debito verso terzi e un aumento dei costi della gestione corrente come prospettato da Leasing (circa 11 milioni all'anno per 27 anni). Una cifra che inciderebbe come un ammortamento nei confronti della banca. Non è stato spiegato perché un investimento in proprio da parte della Città sarebbe insostenibile a causa della situazione debitoria della Città. In fondo, l'uscita contabile per le casse comunali sarebbe sempre più o meno uguale con la differenza che da una parte lo chiama debito, dall'altra aumento di costi di gestione corrente». C'è però l'opzione che prevede il riacquisto di Arena sportiva e palazzetto dello sport una volta ultimata la realizzazione... «È un'opzione interessante che può essere esercitata unilateralmente: dovrà essere attentamente valutata perché potrebbe presentare vantaggi. Il Municipio dovrebbe in tempo utile, quindi almeno un anno prima della realizzazione dei contenuti sportivi, presentare un messaggio al Consiglio comunale che spiega vantaggi e svantaggi di un riacquisto immediato di Arena sportiva e palazzetto dello sport in modo da consentire al legislativo di esprimersi».

Coinvolgere i Comuni con un ente regionale

Qual è la soluzione di compromesso che propone? «Allestire un rapporto che inserisca nel dispositivo di voto alcuni emendamenti, una parte dei quali sarebbe di competenza comunale lasciando intatto il contratto di Ppp - risponde il consigliere comunale -. Si potrebbe chiedere di creare un ente regionale per le infrastrutture sportive che consentirebbe di intervenire sulla gestione dell'arena sportiva e nel contempo di aumentare i contributi del Comuni limitrofi che assumerebbero il ruolo di cogestori e cofinanziatori». Cappelletti propone inoltre «il rispetto accresciuto dei doveri di esemplarità che si assumono i privati, negoziando nella quindicina di contratti futuri da siglare la limitazione dei subappalti e la richiesta di far capo il più possibile a ditte locali. Vorrei anche un aumento dell'organico della Città siccome stiamo parlando di un grosso cantiere con maggiori esigenze di controllo. Poi, nella fase 3, formalmente di competenza dell'investitore privato il Consiglio comunale potrebbe dare mandato al Municipio di negoziare ponendo un vincolo di almeno il 30% di alloggi a pigione moderata. Se questo non venisse accettato, la Città potrebbe adottare una variante di Piano regolatore inserendo questo vincolo che di per sé non intacca il contratto di Ppp».

Leggi anche:

Polo sportivo, botta e risposta fra Città e Mps

Polo sportivo, botta e risposta fra Città e Mps

Lugano, travagliato l'esame del polo sportivo

Potrebbe interessarti anche
© Regiopress, All rights reserved