16.02.2021 - 16:06
Aggiornamento: 17:03

San Salvatore, Berna stanzia 50 milioni per la galleria

Cominciati i lavori di consolidamento statico dopo il crollo del giugno 2017 dal quale è partito un procedimento penale non ancora concluso

san-salvatore-berna-stanzia-50-milioni-per-la-galleria
Quel che restò dopo il crollo del giugno 2017 (Ti-Press)

Sono cominciati ieri mattina i lavori notturni (dalle 22 alle 5) per il consolidamento statico definitivo della galleria autostradale Melide-Grancia dopo il crollo dell’8 giugno 2017 dal quale è scattato un procedimento penale ancora in corso. Gli interventi costeranno circa 50 milioni di franchi e saranno interamente a carico della Confederazione. La galleria del san Salvatore verrà rivestita con un controanello impermeabilizzato in calcestruzzo armato, con prefabbricati per consentire il pieno esercizio diurno, oppure reti di protezione in calotta, a dipendenza dello stato in cui si trovano i tratti delle due canne. Sarà pure installato un sistema di drenaggio delle acque di montagna per ripristinare l’efficacia drenante della galleria ed evitare la formazione di sovra-pressioni idrauliche sul rivestimento. Quest’anno (e nella prima metà del prossimo) verrà risanata la canna sud-nord, con deviazione del traffico nella canna non interessata dai lavori. Nel 2022 gli interventi riguarderanno la canna nord-sud, che verrà completato nel 2023. Grazie agli interventi, la sicurezza dell’infrastruttura verrà migliorata e sarà assicurata la sua continuità di esercizio al collegamento del Mendrisiotto con il resto del Cantone. Quanto all’inchiesta penale, è ancora in corso. Quattro gli imputati assolti in primo grado dalle accuse di franamento e turbamento del traffico per negligenza. Tre di loro erano, come riferisce il CdT, però stati condannati per violazione delle regole dell’arte edilizia per negligenza. Ora si andrà in Appello, con una nuova perizia sul crollo.

Potrebbe interessarti anche
© Regiopress, All rights reserved